Una piccola punizione da troia

2.6KReport
Una piccola punizione da troia

Non era sicura di come tutto questo fosse successo così in fretta, ora era piegata nel suo bagno, la sua figa appena rasata veniva martellata. Quella mattina era andata in bagno presto e aveva tolto il plug anale che suo marito le aveva messo dentro prima di andare al lavoro e si era buttato nella doccia. Lavandosi il corpo, si stuzzicava lentamente con morbide carezze.

Era appena uscita dalla doccia e ha iniziato ad asciugarsi quando ha guardato fuori dalla finestra rendendosi conto di aver dimenticato di chiudere le persiane. Vide la sua vicina in piedi che fissava il suo asciugamano che si asciugava i capelli. L'aveva sorpreso a guardarla prima e la cosa l'aveva eccitata. Lei sorrise e fece un piccolo cenno con la mano e lui si limitò a fissarlo. Si voltò verso lo specchio e iniziò a spazzolarsi i capelli. Pochi istanti dopo è successo, la sua porta d'ingresso è stata spalancata e lui si è precipitato nel suo piccolo bagno. L'afferrò e la baciò forte sulla bocca, la sua lingua vagava sulla sua mentre le sue mani la sbranavano e le stringevano i grossi seni. Le disse che era una piccola sgualdrina per aver lasciato le persiane aperte per stuzzicarlo e che aveva bisogno di una lezione.

Era un uomo grande e grosso di oltre un metro e ottanta, con muscoli grandi e pelle abbronzata. I suoi capelli biondi erano lunghi solo pochi centimetri e avevano riccioli sexy che lei desiderava far scorrere le dita. Era di circa 5'2 "con lunghi capelli rossi che erano inzuppati dalla sua recente doccia. Non era il tipo di ragazza che avresti trovato indossando abiti firmati, era la ragazza sexy della porta accanto. Era una ragazza piena di figure con grandi tette e un bel culo.

La baciò sul collo e sebbene lei lo volesse lei lo spinse via e gli chiese cosa diavolo pensava di fare. L'afferrò e la attirò a sé, tenendola stretta in modo che ogni lotta sarebbe stata inutile. Le disse che le avrebbe dato quello che una troia come lei si meritava.

Le sue mani ruvide iniziarono a vagare di nuovo sul suo corpo sulle sue tette e sui suoi fianchi pieni. Le sue mani scesero lungo le sue cosce mentre lei si chiedeva cosa avrebbe fatto. Fece scorrere le dita sulla sua figa liscia e lei sussultò. Ha spostato la sua bocca sul suo capezzolo destro e ha iniziato a succhiare, una delle sue braccia serpeggiava intorno alla sua vita mentre l'altra mano stava stuzzicando tutto intorno alla sua figa. Lei gemette forte ed era quello che voleva. Fece scivolare il dito su e giù per la sua fessura bagnata facendola dondolare i fianchi verso la sua mano.
Trovò il suo clitoride e lo strofinò, lentamente stuzzicandolo con circoli tutt'intorno. Poteva sentire il suo cazzo duro premere contro il suo fianco mentre muoveva la bocca per succhiarle l'altro capezzolo.

Gli passò le dita tra i capelli e gli tenne ferma la testa. Ha mordicchiato e succhiato il capezzolo. Lentamente fece scorrere il dito indietro nella sua fessura e lentamente lo spinse nella sua figa stretta. Lei gemette e si appoggiò al suo braccio.

Le disse che era fortunata ad essere così bagnata o che avrebbe potuto ferirla con quello che aveva in mente. La liberò dalla sua presa e si sbottonò i jeans; li tirò giù permettendo al suo grosso cazzo di liberarsi. Le mise le mani sulle spalle e la costrinse a inginocchiarsi. Le ordinò di succhiargli il cazzo e quando lei aprì le labbra glielo spinse completamente in gola. Ha iniziato a ficcare il suo cazzo nella sua bocca; ha appena preso il suo abuso, amandone ogni secondo.

Guardarla accettare il suo abuso era quasi troppo da sopportare. La tirò via dal suo cazzo e la costrinse a piegarsi sul bancone. Sbatté violentemente il suo cazzo dentro di lei, i suoi lunghi capelli che ondeggiavano ad ogni spinta. Lei gemette e urlò mentre lui aggrediva la sua figa. La spinse verso il basso costringendo il suo viso a essere premuto contro il bancone.

La sua mente correva, pensava a suo marito che tornava a casa e la vedeva così, si chiedeva cosa avrebbe fatto, se l'avrebbe fermato o avrebbe guardato la sua povera moglie trattenuta contro il bancone mentre quest'uomo che era praticamente uno sconosciuto costringeva il suo grande cazzo nella sua figa.

Poteva sentire il suo orgasmo crescere e il suo corpo stava iniziando a tremare, lui fece scivolare il suo grosso cazzo fuori dalla sua figa e con un movimento rapido lo seppellì nel suo culo. Ha urlato mentre il suo grosso cazzo si allungava e le apriva il culo. Pochi colpi duri dopo lei si lamentava e lo implorava di non fermarsi. Ha iniziato a incontrare le sue spinte ruvide, alzando il culo per permettergli un angolo migliore per scoparla. L'afferrò forte per i fianchi e le disse che era una brava piccola troia.

Allungò una mano intorno e iniziò a scuoterle il clitoride, il suo corpo si contorceva e lei urlava mentre un'ondata dopo l'altra di piacere le tormentava il corpo. Il suo culo si strinse attorno al suo cazzo palpitante mentre veniva, sentiva il suo sperma caldo uscire dalla sua figa coprendole le gambe e le palle mentre la picchiava dentro. Ha emesso un grugnito e ha sbattuto il suo cazzo in profondità dentro di lei; sentiva il suo seme caldo riempirle il culo. Lei si è lamentata e gli ha detto di riempirla così che suo marito sapesse che era una sgualdrina. È crollato sopra di lei entrambi spesi, il suo cazzo ancora infilato nel suo culo caldo con la sua sborra che fuoriesce intorno. Le baciò il collo e le sussurrò all'orecchio che avrebbe tenuto quella sborra nel culo fino a quando non sarebbe venuto a trovarla domani.

Afferrò il butt plug che lei aveva seduto sullo scaffale accanto a loro, e quando le tolse il cazzo dal culo lo sostituì con il plug. Guardò mentre il suo buco del culo si chiudeva lentamente intorno ad esso, ammirò il suo lavoro guardando la sua figa fradicia e ora i fianchi ammaccati. Ha afferrato le sue mutandine fresche e le ha detto di sollevare un piede che ha fatto e poi ha sollevato l'altro permettendogli di infilarle le mutandine. Le schiaffeggiò il culo vestito di mutandine e mormorò che quelli avrebbero dovuto tenerlo a posto. La fece alzare e la girò in modo da poter guardare il suo lavoro. I suoi capelli erano in disordine, aveva un grande segno rosso sul viso per essere stata premuta contro il bancone, e le sue tette avevano lividi distinti delle dimensioni delle sue mani a causa delle sue zampe.

Le ricordò che doveva tenere il suo seme nel culo fino a domani, quando sarebbe tornato per continuare la sua punizione. Senza un'altra parola uscì dal bagno e dalla porta d'ingresso. Rimase lì a guardarsi allo specchio, chiedendosi come avrebbe potuto spiegare i lividi che erano su tutto il corpo, e come dire a suo marito che il suo culo era pieno di sperma di un altro uomo. Guardò fuori dalla finestra e vide lui e sua moglie in piedi nella finestra di fronte alla sua. Sua moglie aveva la mano sulle mutandine; deve aver guardato tutto.

A quel punto la ragazza ha sentito di nuovo la porta aprirsi, ha guardato l'orologio e ha capito che doveva essere suo marito. Avrebbe fatto meglio a trovare una spiegazione in fretta, pensò.
La chiamò per nome "Carrie?"
"Sono qui!" La sua voce squittì.

Uscì dal bagno mezzo zoppicando a causa dei colpi che aveva preso; entrò nella loro camera da letto e crollò sul letto. Si avvicinò a lei e la tenne stretta chiedendole più e più volte cosa fosse successo. Lei gli ripeté lentamente la storia proprio come era successo e mentre le passava le dita sul culo sentì il butt plug conficcarsi nel suo culo.
"Allora, a che ora torna domani?" Chiese.
Continua....

Storie simili

Il mio regalo di laurea 2

Stordito, sono inciampato nella mia stanza, il bikini stretto nel pugno. Salii lentamente le scale, cercando di non attirare l'attenzione. Trasalii quando uno scricchiolò sotto il mio peso, fermandomi per assicurarmi di non aver svegliato nessuno, sospirando mentre non sentivo altro che il ronzio del condizionatore d'aria. Dio cosa avrebbero detto i miei genitori se mi avessero visto? Alla fine sono arrivato nella mia stanza e ho chiuso la porta dietro di me lasciandomi cadere sul letto. Non mi sono nemmeno preso la briga di infilarmi sotto le coperte prima di addormentarmi, il suono del mio ventilatore a soffitto mi faceva...

922 I più visti

Likes 0

La lista dei cattivi capitolo 4

Tremavo al pensiero di quello che avevamo fatto da soli negli ultimi venti minuti. Sì, era stato più che bello. Imprecavo nella mia testa che avesse sempre la cosa giusta da dire. Chris ha premuto le sue labbra sulla mia fronte e mi ha massaggiato la schiena. Dato che qui siamo aperti, prima di andare oltre, penso che sia un buon momento per affrontare qualcosa di importante. Va bene... cominciai ad alzare lo sguardo e arrivai fino alla sua bocca. Holly, sei una brava ragazza? disse seriamente, come se la mia risposta fosse stata la decisione più cruciale della mia vita...

605 I più visti

Likes 0

La pillola cap. 4

Il Doob's Bar era originariamente un buco nel muro. Il posto dove si poteva andare e sedersi nell'oscurità e godersi un drink. Era il tipo di posto che normalmente è tranquillo e rilassante. Questo finché non venne costruito un college nelle vicinanze e divenne uno dei punti caldi per i giovani che studiavano. Oggi il bar era pieno di musica ad alto volume, gente e luci. Non era rimasto molto del bar un tempo tranquillo da bere da soli in un angolo. Ragazze urlanti e ragazzi chiassosi della confraternita rendevano l'atmosfera meno che desiderabile. Vallerie odiava un posto come quello. Le...

554 I più visti

Likes 0

La punizione_(4)

Sono passate settimane dall'ultima volta che l'ho visto, annusato la sua colonia, sentito la sua presenza. È molto più vecchio di me; cammina con un atteggiamento sicuro, muscoli delicatamente incisi e lineamenti scuri ed esotici. Mi sono appena trasferita nel mio nuovo appartamento e cerco freneticamente di scoprire dove ho messo il mio maglione preferito quando il mio telefono vibra. Guardo il telefono e vedo il suo nome nel messaggio sullo schermo. Il mio cuore salta un piccolo battito. Speravo che mi contattasse da quello che sembra un'eternità. Mi manca più di quanto potesse capire, anche se sono stata io a...

552 I più visti

Likes 0

Danno collaterale - Una storia di Halloween

Una festa privata al The Cantina Club diventa un po' fuori controllo quando un uomo vestito da pilota dell'era del Vietnam entra nel club. = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = AVVERTIMENTO! Tutta la mia scrittura è destinata SOLO agli adulti di età superiore ai 18 anni. Le storie possono contenere contenuti sessuali forti o addirittura estremi. Tutte le persone e gli eventi raffigurati sono fittizi e qualsiasi somiglianza con persone vive o morte è puramente casuale. Azioni, situazioni e risposte sono SOLO fittizie e non dovrebbero essere...

933 I più visti

Likes 0

Segni di parto - parte 1

Terri osservava le mucche. Durante la sua ultima discesa, le macchioline nere e marroni delle mucche lontane si trasformarono in cose grossolane che muggivano. Terri osservava i grandi animali stupidi che si aggiravano intorno, masticando l'erba. Sbatté la testa contro il vetro di plastica della finestra. Non c'erano bovini al college. Era il punto morto nel degrado urbano. L'aveva scelto in parte per questo motivo. E ora stava tornando... alle mucche. * * * Sua madre non l'ha incontrata al cancello. Terri raccolse tre borse pesanti e uscì dal terminal. Alla fermata dei taxi scelse un grosso furgone giallo, l'autista raggelato...

934 I più visti

Likes 0

Dominion: Capitolo 6 - Ingegneria Un orrore

Ingegneria: un orrore L'intera riva del fiume era transennata, con seghe e torce che sibilavano e gemevano nel freddo. Tutti gli operai edili della contea erano stati assunti per questo progetto, molti dei quali avevano richiesto tangenti, minacce o estorsioni per accettare il lavoro. Venivano pagati in oro, evocati grazie ai poteri del Dominio. Lavoravano giorno e notte, non importa quanto nevicasse o quanto fossero forti i venti del nord. I magazzini venivano ristrutturati con la scusa che sarebbero stati trasformati in mattatoi e centri di lavorazione, mentre nuovi edifici spuntavano come erbacce. Ad altri è stato detto che sarebbe stata...

656 I più visti

Likes 0

L'isola, capitolo 40

Capitolo 40 Era quasi l’ora di cena quando sono tornato al campo, e i cuochi erano al lavoro con il pesce pescato stamattina dalla classe di Do Hun. Qualunque cosa stessero preparando, cominciava ad avere un buon profumo. Ho guardato per un momento le cheerleader tagliare la frutta, godendomi il gioco dei loro giovani corpi agili sotto i vestiti succinti. Il mio sguardo è stato ricompensato dal breve lampo dell'intera tetta destra della mia cheerleader preferita, visibile attraverso lo scalfo oversize della sua canottiera, mentre versava un po' di papaya in un secchio. Dio, quanto era bella. Osservavo, incantato, mentre la...

424 I più visti

Likes 0

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

2.1K I più visti

Likes 0

Delizia del comandante

Nota: Ciao a tutti! Ancora una volta, come sempre, scrivo per soldi. Per favore mandami un messaggio se desideri la tua storia personale, privata e fantastica di smexiness. Se non hai niente di carino da dire sui commenti, non dirlo affatto :) Se ti è piaciuto il racconto, per favore aggiungimi come amico o... recensisci questo. Ho oltre 400 pagine di lavoro che sto scrivendo e note positive, feedback positivi, commenti positivi - mi fanno sorridere. Duke era diventato piuttosto sfacciato negli ultimi tempi Dopo il ripristino del G.I. Joes, gli altri Joe sono diventati sempre più preoccupati per il comportamento...

2.6K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.