Una piccola punizione da troia

1.2KReport
Una piccola punizione da troia

Non era sicura di come tutto questo fosse successo così in fretta, ora era piegata nel suo bagno, la sua figa appena rasata veniva martellata. Quella mattina era andata in bagno presto e aveva tolto il plug anale che suo marito le aveva messo dentro prima di andare al lavoro e si era buttato nella doccia. Lavandosi il corpo, si stuzzicava lentamente con morbide carezze.

Era appena uscita dalla doccia e ha iniziato ad asciugarsi quando ha guardato fuori dalla finestra rendendosi conto di aver dimenticato di chiudere le persiane. Vide la sua vicina in piedi che fissava il suo asciugamano che si asciugava i capelli. L'aveva sorpreso a guardarla prima e la cosa l'aveva eccitata. Lei sorrise e fece un piccolo cenno con la mano e lui si limitò a fissarlo. Si voltò verso lo specchio e iniziò a spazzolarsi i capelli. Pochi istanti dopo è successo, la sua porta d'ingresso è stata spalancata e lui si è precipitato nel suo piccolo bagno. L'afferrò e la baciò forte sulla bocca, la sua lingua vagava sulla sua mentre le sue mani la sbranavano e le stringevano i grossi seni. Le disse che era una piccola sgualdrina per aver lasciato le persiane aperte per stuzzicarlo e che aveva bisogno di una lezione.

Era un uomo grande e grosso di oltre un metro e ottanta, con muscoli grandi e pelle abbronzata. I suoi capelli biondi erano lunghi solo pochi centimetri e avevano riccioli sexy che lei desiderava far scorrere le dita. Era di circa 5'2 "con lunghi capelli rossi che erano inzuppati dalla sua recente doccia. Non era il tipo di ragazza che avresti trovato indossando abiti firmati, era la ragazza sexy della porta accanto. Era una ragazza piena di figure con grandi tette e un bel culo.

La baciò sul collo e sebbene lei lo volesse lei lo spinse via e gli chiese cosa diavolo pensava di fare. L'afferrò e la attirò a sé, tenendola stretta in modo che ogni lotta sarebbe stata inutile. Le disse che le avrebbe dato quello che una troia come lei si meritava.

Le sue mani ruvide iniziarono a vagare di nuovo sul suo corpo sulle sue tette e sui suoi fianchi pieni. Le sue mani scesero lungo le sue cosce mentre lei si chiedeva cosa avrebbe fatto. Fece scorrere le dita sulla sua figa liscia e lei sussultò. Ha spostato la sua bocca sul suo capezzolo destro e ha iniziato a succhiare, una delle sue braccia serpeggiava intorno alla sua vita mentre l'altra mano stava stuzzicando tutto intorno alla sua figa. Lei gemette forte ed era quello che voleva. Fece scivolare il dito su e giù per la sua fessura bagnata facendola dondolare i fianchi verso la sua mano.
Trovò il suo clitoride e lo strofinò, lentamente stuzzicandolo con circoli tutt'intorno. Poteva sentire il suo cazzo duro premere contro il suo fianco mentre muoveva la bocca per succhiarle l'altro capezzolo.

Gli passò le dita tra i capelli e gli tenne ferma la testa. Ha mordicchiato e succhiato il capezzolo. Lentamente fece scorrere il dito indietro nella sua fessura e lentamente lo spinse nella sua figa stretta. Lei gemette e si appoggiò al suo braccio.

Le disse che era fortunata ad essere così bagnata o che avrebbe potuto ferirla con quello che aveva in mente. La liberò dalla sua presa e si sbottonò i jeans; li tirò giù permettendo al suo grosso cazzo di liberarsi. Le mise le mani sulle spalle e la costrinse a inginocchiarsi. Le ordinò di succhiargli il cazzo e quando lei aprì le labbra glielo spinse completamente in gola. Ha iniziato a ficcare il suo cazzo nella sua bocca; ha appena preso il suo abuso, amandone ogni secondo.

Guardarla accettare il suo abuso era quasi troppo da sopportare. La tirò via dal suo cazzo e la costrinse a piegarsi sul bancone. Sbatté violentemente il suo cazzo dentro di lei, i suoi lunghi capelli che ondeggiavano ad ogni spinta. Lei gemette e urlò mentre lui aggrediva la sua figa. La spinse verso il basso costringendo il suo viso a essere premuto contro il bancone.

La sua mente correva, pensava a suo marito che tornava a casa e la vedeva così, si chiedeva cosa avrebbe fatto, se l'avrebbe fermato o avrebbe guardato la sua povera moglie trattenuta contro il bancone mentre quest'uomo che era praticamente uno sconosciuto costringeva il suo grande cazzo nella sua figa.

Poteva sentire il suo orgasmo crescere e il suo corpo stava iniziando a tremare, lui fece scivolare il suo grosso cazzo fuori dalla sua figa e con un movimento rapido lo seppellì nel suo culo. Ha urlato mentre il suo grosso cazzo si allungava e le apriva il culo. Pochi colpi duri dopo lei si lamentava e lo implorava di non fermarsi. Ha iniziato a incontrare le sue spinte ruvide, alzando il culo per permettergli un angolo migliore per scoparla. L'afferrò forte per i fianchi e le disse che era una brava piccola troia.

Allungò una mano intorno e iniziò a scuoterle il clitoride, il suo corpo si contorceva e lei urlava mentre un'ondata dopo l'altra di piacere le tormentava il corpo. Il suo culo si strinse attorno al suo cazzo palpitante mentre veniva, sentiva il suo sperma caldo uscire dalla sua figa coprendole le gambe e le palle mentre la picchiava dentro. Ha emesso un grugnito e ha sbattuto il suo cazzo in profondità dentro di lei; sentiva il suo seme caldo riempirle il culo. Lei si è lamentata e gli ha detto di riempirla così che suo marito sapesse che era una sgualdrina. È crollato sopra di lei entrambi spesi, il suo cazzo ancora infilato nel suo culo caldo con la sua sborra che fuoriesce intorno. Le baciò il collo e le sussurrò all'orecchio che avrebbe tenuto quella sborra nel culo fino a quando non sarebbe venuto a trovarla domani.

Afferrò il butt plug che lei aveva seduto sullo scaffale accanto a loro, e quando le tolse il cazzo dal culo lo sostituì con il plug. Guardò mentre il suo buco del culo si chiudeva lentamente intorno ad esso, ammirò il suo lavoro guardando la sua figa fradicia e ora i fianchi ammaccati. Ha afferrato le sue mutandine fresche e le ha detto di sollevare un piede che ha fatto e poi ha sollevato l'altro permettendogli di infilarle le mutandine. Le schiaffeggiò il culo vestito di mutandine e mormorò che quelli avrebbero dovuto tenerlo a posto. La fece alzare e la girò in modo da poter guardare il suo lavoro. I suoi capelli erano in disordine, aveva un grande segno rosso sul viso per essere stata premuta contro il bancone, e le sue tette avevano lividi distinti delle dimensioni delle sue mani a causa delle sue zampe.

Le ricordò che doveva tenere il suo seme nel culo fino a domani, quando sarebbe tornato per continuare la sua punizione. Senza un'altra parola uscì dal bagno e dalla porta d'ingresso. Rimase lì a guardarsi allo specchio, chiedendosi come avrebbe potuto spiegare i lividi che erano su tutto il corpo, e come dire a suo marito che il suo culo era pieno di sperma di un altro uomo. Guardò fuori dalla finestra e vide lui e sua moglie in piedi nella finestra di fronte alla sua. Sua moglie aveva la mano sulle mutandine; deve aver guardato tutto.

A quel punto la ragazza ha sentito di nuovo la porta aprirsi, ha guardato l'orologio e ha capito che doveva essere suo marito. Avrebbe fatto meglio a trovare una spiegazione in fretta, pensò.
La chiamò per nome "Carrie?"
"Sono qui!" La sua voce squittì.

Uscì dal bagno mezzo zoppicando a causa dei colpi che aveva preso; entrò nella loro camera da letto e crollò sul letto. Si avvicinò a lei e la tenne stretta chiedendole più e più volte cosa fosse successo. Lei gli ripeté lentamente la storia proprio come era successo e mentre le passava le dita sul culo sentì il butt plug conficcarsi nel suo culo.
"Allora, a che ora torna domani?" Chiese.
Continua....

Storie simili

Insegnanti Pet_(0)

Sono uno studente di liceo di quindici anni e immagino di essere piuttosto mediocre in molti modi. I miei voti sono nella media e la mia vita sociale è a posto, ma con lo sport e il tempo trascorso con la rock band in cui mi trovo, non ho molto tempo libero. Al liceo tutti hanno una Home Room dove inizi ogni giornata di scuola. Ogni anno ne ricevi uno nuovo e quest'anno sono stato messo nella stanza della signorina Porter. È una trentenne insegnante di inglese con i capelli biondi e un bel fisico ma quello che ho notato di...

1.2K I più visti

Likes 0

Se vinci? - parte 2

Mi sono seduto sul bordo di un materasso sprofondato, in una squallida stanza di motel, e ho lasciato che il mio sguardo giocasse sui cazzi seducenti dei quattro liceali nudi in piedi di fronte a me. Brandon era l'unico a non aver ancora compiuto diciotto anni, ma con il suo compleanno in arrivo il mese prossimo era così vicino che non ho pensato alla sua età. Ognuno dei ragazzi stava sfoggiando una potente erezione, nonostante tutti si fossero appena masturbati nella mia mano solo pochi minuti prima. Con il ghiaccio rotto, non stavano più dando sbirciatine furtive al mio corpo di...

1.3K I più visti

Likes 0

Più di un semplice cane: Bruno e Traci

Mi chiamo Traci Holiday e il nome del mio amante è Bruno. Ci siamo trasferiti di recente in questo delizioso cottage e ora lavoro principalmente da casa. La maggior parte dei giorni sono nel mio ufficio con Bruno nel suo angolo o ai miei piedi. Eravamo solo io e Bruno ora, due individui completamente sintonizzati sui bisogni e sui desideri dell'altro. Sessualmente, non c'è mai stato alcun dubbio quando Bruno mi voleva. Se fossi alla mia scrivania, mi aprirebbe le cosce e infilerebbe la testa tra le mie gambe; se fossi in piedi, spingerebbe il naso tra le mie cosce e...

982 I più visti

Likes 0

Le regole di detenzione

Il diciottenne Derek sedeva nel mezzo di un'aula semi-piena durante il giorno. Era stanco della sua insegnante puttana che assegnava venti pagine di compiti ogni notte. Si comportava sempre come se fosse su un cavallo alto. Diede un'occhiata ai suoi compagni di classe intorno a lui, la maggior parte dei quali stava lottando per completare i compiti prima che l'insegnante entrasse. Odiava che i compiti stessero diventando un problema con la sua capacità di giocare a calcio. Il suo allenatore gli ha detto che, a meno che non avesse alzato i voti, si sarebbe presto ritrovato in panchina fino a quando...

1K I più visti

Likes 0

Un trio estivo in primavera.

Questa parte della mia storia parla di una giovane commessa di un negozio di nome Summer. È una giovane donna che Jenn ed io abbiamo incontrato nel Bikini Hut in cui lavora. Ha beccato Jenn a farmi un BJ in uno spogliatoio del negozio. Per coloro che non hanno letto Puoi aiutarmi, Puoi portarmi a fare shopping o Il viaggio, Jenn è una mia vicina di casa con cui ho una relazione solo sessuale. Un po' di estate. Lei è una bruna di 23 anni dai capelli corti, alta e magra. È alta circa 5 piedi e 10 pollici e pesa...

1.4K I più visti

Likes 0

Raj e Sofia

Sono Raj ancora una volta qui Un giorno ho ricevuto una mail da qualcuno di nome Sophia. Nella posta, ha detto di aver esaminato i miei messaggi e che le è piaciuto molto. Mi ha anche chiesto se sarei interessato a chattare con lei. Inizialmente ero un po' sospettoso a causa della mia esperienza nelle chat room dove ci sono più uomini che si atteggiano a donne che donne reali. Tuttavia, ho risposto a quella mail e ho detto che sarò disponibile online durante le serate. Ho ricevuto una risposta alla mia risposta dopo un paio di giorni dicendomi che Sophia...

941 I più visti

Likes 0

La figlia del contadino - Parte 1 e 2

Nota dell'autore: questa non è una storia d'amore, per favore cerca altrove se è quello che stai cercando Parte 1 - Catturato All'inizio non potevo credere alle mie orecchie. Mentre andavo in giro ad occuparmi del bestiame e dei raccolti, ho sentito i lamenti sommessi di una femmina che veniva dalla stalla. Diverse biciclette giacevano a terra nelle vicinanze. Quando ho sbirciato dentro attraverso una fessura nella porta di legno della stalla, non potevo credere ai miei occhi. C'era la mia dolce piccola figlia di sedici anni, Elizabeth, nuda a quattro zampe per terra. Era circondata da una mezza dozzina di...

1.2K I più visti

Likes 0

Vita di una schiava

Mi chiamo Kitana Young. Mio padre è americano, mia madre libanese, e questa è la mia storia. Beh, non l'intera storia, intendiamoci... Solo una sfaccettatura della storia nascosta che la maggior parte delle persone non conoscerà mai. È la storia di una ragazza che trova un significato nell'essere posseduta. È la storia di una ragazza che trova conforto nei desideri del suo Maestro, dominante sulla sottomessa, e vive per il brivido di essere punita. Nessuno, nemmeno i miei amici più cari, sa della vita segreta che conduco. A volte vorrei dirglielo, ma come posso? Come fai a dire a qualcuno che...

924 I più visti

Likes 0

Stefano

Ho incontrato Stephanie in un club un paio di anni fa. Stavamo entrambi sbavando per lo stesso ragazzo sexy che sapevamo di non avere davvero una possibilità. Dopo che Mr. Hot Guy se ne è andato, abbiamo iniziato a parlare, a spettegolare davvero, della ragazza con cui è partito. Si è ubriacata parecchio. Non so perché, ma per qualche motivo mi sarei sentito malissimo se l'avessi lasciata al club, avrebbe potuto guidare da sola a casa - l'ultima cosa che volevo era leggere di un guidatore ubriaco che colpisce un albero e uccide se stessa nell'edizione mattutina del giornale. Invece l'ho...

651 I più visti

Likes 0

Dolce tortura

Entro nella stanza e tu mi bendi, mi conduci al letto e mi dici di spogliarmi. Mi tolgo lentamente la maglietta. Mentre lo sollevo sopra la mia testa, sento che ti allunghi, metti le mani nel mio reggiseno e mi pizzichi i capezzoli, forte. Trattengo il respiro, rabbrividendo, le mani che mi tengono la maglietta sul viso, e aspetto. Poi ti allontani e so che dovrei continuare. Tolgo la maglietta e la metto da parte. Apro la gonna, la faccio scivolare sui fianchi, fino alle caviglie, e la tolgo con un calcio. Mi allungo indietro e sgancio il reggiseno e lo...

1.2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.