Un mio bramoso desiderio per Tom 2

1.1KReport
Un mio bramoso desiderio per Tom 2

"Beh, certo che lo amo." Stavo spiegando al telefono alla mia migliore amica Heather. "Sei sicuro, e non è solo una cotta. Perché Hun gli hai lasciato prendere la tua verginità." Heather mi ha detto con cautela. "Non permetterei a nessun ragazzo di farmi questo! Per cosa mi prendi, una puttana?!" dissi scherzando. La nostra conversazione andò avanti per un po'. Voleva solo assicurarsi che fossi al sicuro e com'era.

Erano circa le 9:30 quel venerdì ei miei genitori erano al casinò e io sono salito a bordo dopo aver parlato con Heather, quindi ho chiamato Thomas. Suo padre era via per lavoro. e sua madre era fuori a giocare a bingo. Abbiamo solo parlato per un po' facendo progetti per il giorno dopo.
Verso le 10:30 abbiamo riattaccato entrambi. Ovviamente ora che l'avevo già fatto prima, la mia mania del sesso mi stava prendendo in giro. Stavo diventando così eccitato che ho pensato di masturbarmi ma ho pensato che, dato che avevo già fatto sesso, sarebbe stato meglio non scopare qualcuno. Così ho deciso di andare a casa di Thomas per vedere se anche lui era in pensione. Circa 2 minuti di cammino fuori ha iniziato a piovere, quindi mi stavo bagnando insieme alla mia camicetta bianca che avevo addosso. Quindi la mia camicia era praticamente diventata traslucida. La mia maglietta si è bagnata così tanto che l'ho semplicemente legata in modo che il mio ventre piatto fosse completamente visibile.

Ho bussato alla porta di Thomas e ho aspettato. Avevo pensato che fosse andato a letto ma ho bussato di nuovo per ogni evenienza. Alla fine aprì la porta per vedere una ragazza completamente fradicia davanti alla sua porta. "Autunno?!. Sei bagnato fradicio!" Disse senza staccare gli occhi dal mio scaffale. "Sì, lo sono, ora posso venire Perché qui fuori fa abbastanza freddo sotto la pioggia" Sono entrato e mi sono tolto il fermaglio dai capelli e l'ho scosso. "Ti sei tagliato i capelli." Disse Thomas guardando i miei capelli ormai lunghi fino alle spalle. "Sì, l'ho fatto, ti piace?" "È caldo. Quindi sì, lo adoro!" Egli ha detto. Gli ho dato un bacio sulle labbra e l'ho ringraziato. "Cosa stai facendo qui?" Mi chiese guardando su e giù il mio corpo fradicio. "Ho preso la pensione, quindi ho pensato di venire." Dissi mentre mi toglievo i sandali. "Fantastico perché sono stato a bordo tutta la notte." disse Thomas e mi afferrò la mano e mi portò giù per le scale. "Certo, immagino. ummm... una maglietta sarebbe fantastica." L'ho seguito nella sua stanza e mi ha consegnato una grande maglietta blu da b-ball. "Grazie" ho iniziato a slacciarmi la camicia ma ho faticato perché l'avevo legata così stretta in un doppio non, e si è bagnata. "bisogno di aiuto con quello?" Disse mentre si avvicinava. Ha iniziato a slacciarmi la camicia. ha superato un nodo e poi l'altro. Ha sciolto l'ultimo nodo molto lentamente, poi ha iniziato a baciarmi. Mi sono indietreggiato contro il muro e abbiamo continuato a pomiciare. Mi ha tirato la camicetta dalle spalle e l'ha gettata su una sedia. Poi gli ho slacciato la cintura e l'ho lasciata cadere a terra.
Abbiamo continuato a baciarci per un po', poi ho iniziato a togliergli la maglietta, interrompendo finalmente il nostro bacio. ha iniziato a decomprimere il lato della mia gonna da scuola e questa è caduta a terra. Gli ho slacciato i jeans e lui è uscito da loro. Ha indietreggiato per vedere il perizoma di pizzo rosso che avevo addosso che si abbinava al mio reggiseno, e ha riso. dollari su questi per TE." Dissi camminando verso di lui e lo spinsi sul letto. "Questo significa che sapevi che li avrei visti." Ha detto quando è caduto sul letto. Poi mi sono alzato e mi sono messo a cavalcioni su di lui e gli ho baciato la pancia. "sì, il tuo punto. E io ero più incline al fatto che saresti stato tu a toglierli..." dissi nel modo più sexy possibile.
Dopo aver baciato ancora un po', mi ha girato sulla schiena e mi ha tolto le mutandine rivelando la mia figa depilata di recente, quindi c'era solo una pista di atterraggio lì. Mi ha baciato dalle labbra in giù lasciando una scia fino alla mia figa fumante. Ho iniziato a ridacchiare quando mi ha soffiato sulla fessura. Poi ha iniziato a giocare con mt clitoride con la sua lingua, poi sfrecciando la sua lingua dentro e fuori dalla mia figa ho iniziato a ridere perché solleticava ma poi ho iniziato ad ansimare e gemere di piacere. Ma poi si è fermato e ha ricominciato a baciarmi lo stomaco e ha iniziato a succhiarmi il collo, lasciando lì un grosso succhiotto. Prese la sua mano e me la fece scivolare sotto la schiena per slacciarmi il reggiseno, e fortunatamente questo si aprì da dietro. ha un po 'infastidito con esso ma è riuscito a toglierlo. Se lo tolse e iniziò ad accarezzarli mentre mi baciava. Riuscii a sedermi e ad abbassargli i boxer con le mani libere. Mi staccai dal suo abbraccio e caddi in ginocchio in modo che il suo cazzo completamente eretto fosse sulla mia faccia. ho iniziato a leccare la punta della sua asta e poi l'intera cosa. Alla fine me lo mette in bocca e fa oscillare su e giù il suo enorme cazzo. Ho iniziato a canticchiare come se avessi la prima volta per aggiungere vibrazioni extra per farlo venire più velocemente. Gli stavo dando la testa per circa 3 minuti quando ha iniziato a provare una sensazione. ha iniziato a irrigidirsi e diventare più duro, il che ha reso solo più difficile scendere nascosto per tutta la lunghezza, ma ci sono riuscito.
"Io....io sono...." Gettò indietro la testa e mentre iniziava a schizzare. Ha dato solo 5 o 6 carichi ma ha un ottimo sapore. L'ho succhiato a secco, poi mi sono alzato e gli ho sussurrato leggermente nell'orecchio, poi ci ho soffiato sopra. poi l'ho cavalcato ancora una volta e ho cominciato ad abbassarmi su di lui. Poiché non era la mia prima volta, è stato facile e molto fluido. A metà ha iniziato a diventare più duro e più grande. alla fine sono sceso fino in fondo, poi sono scivolato velocemente fino alla punta e poi di nuovo giù. ha iniziato a oscillare con i miei movimenti mentre lo cavalcavo forte. Ogni spinta che ho portato giù mi ha portato più vicino all'orgasmo. Ho iniziato a muovermi sempre più velocemente quando è iniziato il mio climax. poi l'ha colpito, il mio punto g, e ha continuato a colpirlo per sempre. Quando ho iniziato a stringere sapeva che stavo arrivando e ci ha ribaltato e ha iniziato a pomparmi forte. Più stretto sono diventato più forte ha pompato. ci è voluto solo un po' di questo per farmi venire. Mi sono morso il labbro e ho iniziato a piagnucolare e poi a urlare selvaggiamente. poi ho sentito il mio corpo tremare e sono venuto così tanto. Circa 9-10 carichi dei miei succhi sono passati oltre il suo cazzo che mi martellava ancora. Trasudava oltre il suo cazzo creando un percorso più agevole per lui da guidare. Ha continuato a spingere mentre dondolavo con lui. E presto stava diventando più grande e più duro pronto per il suo secondo carico a venire. ha iniziato a rallentare per l'esaurimento, ma mi sono mosso più velocemente, il che lo ha fatto ricominciare a pompare. Poi Thomas ha detto: "Sto per venire! Io.......Ahhhhhhhhhh! mentre ha fatto esplodere 8 grossi carichi nella mia figa.
Poi si tirò fuori e si sdraiò sul letto accanto a me ansimando. Entrambi avevamo sudore e sperma dappertutto. Ha baciato il mio assegno e si è seduto. Poi mi sono seduto e ho iniziato a baciargli il collo lasciandogli un enorme succhiotto sul collo come ha fatto con me. "Mi piacciono molto i giorni di pioggia adesso.." mi sorride triste. "Anche io, non vedo l'ora che arrivi il prossimo." dissi mentre mi appoggiavo al suo suolo. ho chiesto poi mi ha messo un dito sulle labbra. "Penso che sia mia.....MAMMA! MERDA! Devi vestirti e nasconderti!" "seriamente lei è a casa! merda!" e ho iniziato a rimettermi in qualche modo tutti i vestiti e ad entrare nel suo armadio. Sì, il tipico posto dove nascondersi ma è la prima cosa a cui pensi. Thomas si è appena messo i pantaloncini e ha tolto la coperta imbevuta di sperma dal letto e sul pavimento. Si è chinato e mi ha baciato, poi ha chiuso la porta dell'armadio. poi spense la luce della sua camera da letto e se ne andò. Ero solo seduto lì nel suo armadio, a sentire delle voci. l'unica cosa che potevo qui era "piovoso" "pozzanghere" e "sandles" poi ho pensato alle mie scarpe. Li avevo lasciati lì! Stavo elencando molto piano e ho sentito un paio di passi che scendevano le scale e il mio cuore ha cominciato a battere forte. "Mamma, cosa stai facendo?" Ho sentito Thomas dire a sua madre. "Di chi sono quelle scarpe allora?" ho sentito sua madre chiedere. "Autunni, li ha lasciati qui dopo la scuola." disse il più dolcemente possibile. "oh e suppongo che sia tornata a casa a piedi nudi." Sua madre ha chiesto di metterlo alla prova. "NO è nel calcio, ha indossato le scarpette a casa." Il mio cuore batteva così forte che ero così sorpreso che non mi avesse sentito nel suo armadio. poi non ho sentito nessuna voce ma ho sentito la porta di Thomas aprirsi e Thomas dire: "Non c'è nessuno!" poi.....

altro in arrivo se ti piace, so che è un grande accumulo ma è così che ho ragione le storie!

Storie simili

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

2.2K I più visti

Likes 0

Motel rurale di Corsicana Texas

'Lo sento,' sussurrò, la sua voce rauca per il dolore che pulsava ovunque, ma da nessuna parte più che dove il suo cazzo premeva attraverso gli strati tra di loro. Tenne lo sguardo sulla sua bocca mentre l'eccitazione trasudava attraverso di lei. Ellen ha riferito la sua storia da Corsicana, quindi si è registrata al Best Western Executive Inn. Ellen ha aperto la porta della sua stanza, aprendo la porta, è sorpresa di vedermi ad aspettarla. Ellen sospirò, posò la valigia sul letto, mi alzai dalla sedia, afferrando la mano di Ellen nella mia presa. Bene, andiamo nell'altra stanza. Ne voglio...

2.1K I più visti

Likes 0

La festa dei laureati (parte 1)

Ero a casa del mio amico Garret per la festa di laurea di sua sorella Jordan. Lui ed io eravamo solo matricole all'epoca ed era la prima festa a cui andavo. Per quanto fossi eccitato, mi sono reso conto che non avrei scopato. Io, me stesso e io eravamo a un INCREDIBILE 5 piedi e 4 pollici. Ragazzo alto non ero io? Ovviamente sto scherzando, in realtà ero uno dei ragazzi più bassi della mia classe, a parte le ragazze. Pesavo solo 130 libbre, per lo più muscoli per fortuna, e potevo mettere in panchina solo 135 libbre. Non ero magra...

1.3K I più visti

Likes 0

LaMar e Leon (quello che è appena successo parte 2)

Dopo che Maestro mi ha lasciato incatenato lì, in quello che dovresti chiamare e ora ho capito che era una prigione, ho iniziato a farmi prendere dal panico. Non avevo voluto e avevo potuto evitare di affrontare il pensiero a ciò a cui mi aveva sottoposto il padrone, fottendomi il culo e non solo facendomi succhiare il suo enorme cazzo, ma ingoiando la sua sborra e poi ringraziandolo per avermi usato in quel modo. Ma ora che ero rimasto solo, ancora incatenato al pavimento, la realtà stava iniziando ad affondare. Come avrei fatto a uscirne e cosa era successo ai miei...

786 I più visti

Likes 0

Incesto --- [2]

Parte 2 [l'ultimo del tema bi per un po'] _____________________________ Il giudice Ciro T. Nikolai era seduto dietro un'enorme scrivania mentre Avan Volka e il suo giovane nipote Caci entravano nell'aula del giudice. Nikolai era un tipo burbero, con occhi duri e un viso rugoso e severo. Fece cenno ad Avan e al ragazzo di sedersi sul lato opposto della scrivania. Volka, iniziò, ho qui una borsa di studio per l'immigrazione e poiché il loro padre non può rispondere da solo, la tua firma sarà sufficiente. Il giudice sollevò il documento di quattro pagine e lo sfogliò fino all'ultima pagina. Qui...

2.6K I più visti

Likes 0

Mio padre si è seduto lì e ha guardato

Quando avevo 16 anni e quasi 17 mio padre si è risposato e con una moglie adorabile e molto formosa, tette molto più grandi di quelle che ha mamma e dice che è anche una delle sue tante qualità, è un'ottima cuoca e adora divertirsi di tutti i tipi . Beh, sono via per l'estate quando tutto questo accade, insegno informatica al liceo locale, sembra che abbia un talento naturale per questo per qualche strana ragione, vedo del codice nella mia testa o qualcosa del genere e io' Faccio sempre quattro o cinque cose contemporaneamente su di loro. Beh, comunque, quando...

2.4K I più visti

Likes 0

Le regole di detenzione

Il diciottenne Derek sedeva nel mezzo di un'aula semi-piena durante il giorno. Era stanco della sua insegnante puttana che assegnava venti pagine di compiti ogni notte. Si comportava sempre come se fosse su un cavallo alto. Diede un'occhiata ai suoi compagni di classe intorno a lui, la maggior parte dei quali stava lottando per completare i compiti prima che l'insegnante entrasse. Odiava che i compiti stessero diventando un problema con la sua capacità di giocare a calcio. Il suo allenatore gli ha detto che, a meno che non avesse alzato i voti, si sarebbe presto ritrovato in panchina fino a quando...

2.5K I più visti

Likes 0

La figlia del contadino - Parte 1 e 2

Nota dell'autore: questa non è una storia d'amore, per favore cerca altrove se è quello che stai cercando Parte 1 - Catturato All'inizio non potevo credere alle mie orecchie. Mentre andavo in giro ad occuparmi del bestiame e dei raccolti, ho sentito i lamenti sommessi di una femmina che veniva dalla stalla. Diverse biciclette giacevano a terra nelle vicinanze. Quando ho sbirciato dentro attraverso una fessura nella porta di legno della stalla, non potevo credere ai miei occhi. C'era la mia dolce piccola figlia di sedici anni, Elizabeth, nuda a quattro zampe per terra. Era circondata da una mezza dozzina di...

2.9K I più visti

Likes 0

Scatenare

Scatenare Holly svoltò sulla strada sterrata che portava al suo lago privato e tirò un sospiro di sollievo. Parcheggiando accanto alla grande quercia, dove faceva sempre, era a pochi metri dal lago. Appena sopra c'era la sua baracca. Avrebbe potuto costruire una villa qui se avesse voluto, ma la baracca che era qui quando ha acquisito la proprietà per la prima volta più di vent'anni fa. All'inizio era un luogo di divertimento e giochi con il suo primo amante. Adesso era il suo rifugio dal mondo aziendale ed era privato, lontano dalla strada principale. A meno che non si sapesse dov'era...

3.9K I più visti

Likes 0

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2 A cura del tecnico BDSM FFF/F D/s / Lieve / Esibizionismo / Schiavitù consensuale / F/F / Neve / Freddo / Umiliazione / Sesso elettrico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = Quattro giovani studentesse del college in vacanza sugli sci devono trovare altre cose da fare quando un eccesso di neve fresca le intrappola nella loro cabina. Questa è la quarta di questa serie e descrive un'interessante giornata sugli sci su piste quasi...

2.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.