La visita del medico

540Report
La visita del medico

La visita del Dottore
C'era una campagna sanitaria nella nostra parte della città per controlli gratuiti, chiedendo che uomini e donne si sottoponessero a controlli della prostata e mammografie. Offrivano esami gratuiti in modo che più persone potessero parteciparvi. Avevano una macchina per mammografia da viaggio in questo grande camion medico, fornito da un ospedale, e alcuni di quei rimorchi di tipo edilizio con piccole stanze per i medici che eseguivano esami della prostata per gli uomini. L'idea era che tu e tua moglie poteste ricevere cure mediche gratuitamente. Tutto quello che dovevi fare era presentarti. Era una meravigliosa medicina preventiva.

Mia moglie Mary ed io avevamo programmato di andare insieme, ma sono stato chiamato al lavoro per controllare un ordine che avevo sbagliato e ho detto che sarei andato più tardi. Il mio capo è sempre stato un idiota che si approfittava di me e quando lo faceva ero un po' scosso. Ma non c'era molto che potessi fare al riguardo. Ho bisogno del lavoro e sono riluttante a discutere con lui.
Mary andò avanti. Dopo la sua consultazione, mi ha chiamato per assicurarsi che andassi e non tornassi semplicemente a casa. Le ho promesso che lo avrei fatto.

Quando sono arrivato ho compilato i moduli davanti a un tavolino servito da una bella infermiera. Ho visto un medico più anziano davanti a una delle porte della roulotte che ci osservava. Aveva un aspetto paterno e speravo che fosse lui a esaminarmi. Fui mandato in una delle stanze della roulotte ad aspettare il mio turno, che arrivò molto rapidamente. E lo stesso dottore mi portò in una stanza, chiuse la porta e rilesse i moduli. La sua voce era molto rassicurante mentre mi diceva di togliermi i pantaloni e la biancheria intima.
Ha detto: "Sembravi esitante là fuori, ti stavo osservando".
«Beh, un po', immagino. Non l'ho mai avuto prima.
"Sai cosa comporta la procedura?"
«Niente affatto, davvero.»
“Ok, allora togliti anche la maglietta”, disse il dottore con un sorriso affettuoso, “Non ti farà male. Ci vorrà un po' di tempo se non ne hai mai fatto uno prima. Anche per un esame gratuito saremo molto scrupolosi.”

Poi mi ha misurato la pressione sanguigna, ha controllato il mio cuore e i polmoni e ha scritto tutto. Adesso ero felice di essere qui. Ha esaminato tutto il mio corpo, la mia pelle, si è chinato davanti a me e ha impiegato molto tempo a cercare macchie o altro, comprese le palle e il pene. Ho toccato il mio pene un po' troppo a lungo perché ho sentito un battito lì dentro ed ero felice che si fermasse quando lo faceva. Penso che la mia faccia sia diventata un po' rossa. Mi ha detto che per ora non aveva visto nulla di cui preoccuparsi. Poi mi ha fatto stare accanto al tavolo imbottito e l'ho sentito indossare i guanti di gomma, dicendomi nel frattempo che si sarebbe assicurato che fossi in buona salute.
Mi ha massaggiato lentamente un po' di lozione sul sedere e poi ha inserito un dito scivoloso dentro di me, muovendolo un bel po' prima di estrarlo. Mi ha assicurato che tutto sembrava abbastanza normale ma aveva bisogno di fare un controllo completo. La reputazione dei medici era che, anche se gratuiti, gli esami dovevano essere completi.
“Ora”, ha detto, “l’esame completo richiede un po’ di massaggio della prostata, per cercare le reazioni allo stimolo. Ognuno risponde in modo diverso, ma nulla farà male, potrebbe essere scomodo per un momento ma il movimento cambierà rapidamente. Rimani lì e rilassati. Allarga di più le gambe. Controllerò anche la salute del tuo scroto e dei testicoli." Mi ha mostrato un oggetto di gomma a forma di proiettile che ha detto che avrebbe usato in diverse dimensioni. E userebbero i preservativi al loro posto per la sicurezza sanitaria. A me sembrava una specie di vibratore. Ma ha detto che doveva agitare la zona della mia prostata per ottenere reazioni attendibili.

Il dottore mi fece sdraiare più vicino sul tavolo, mi mise un cuscino sotto il petto, la testa dall'altra parte. Non riuscivo a capire cosa stesse facendo perché ho sentito la gomma che si allungava e i cassetti che si aprivano. Poi fu di nuovo dietro di me, inserì un dito una seconda volta. Questa volta sembrò scivolare dentro facilmente.
"Stai bene, allora?"
"Sì, ma mi sento un po' stupido in questo modo, dottore."
“Cerca di non essere imbarazzato. Sposterò la sonda dentro e fuori per un po', poi controllerò di nuovo la tua prostata. Potrei doverlo fare più volte. Va bene così."
"Cavolo, non pensavo che ci volesse tutto questo."
“La tua salute è importante. Gli uomini non lo fanno abbastanza spesso. La prevenzione è addirittura molto importante. Rilassati, potrebbe diventare addirittura piacevole. Ed è una reazione normale”

Poi il dottore ha fatto scivolare lentamente la sonda, facendo pressione un po' alla volta per farla entrare dentro di me, poi tenendola lì per un lungo momento prima di muoverla lentamente dentro e fuori dal mio culo. Non era poi così male dato che era molto gentile. Mi chiedevo cosa passano le povere donne con una mammografia, perché dicono sempre che fa molto male. Lo tirò fuori e lo sentii di nuovo fare qualcosa dietro di me. Adesso cominciavo a preoccuparmi perché era stato piuttosto piacevole e il mio cazzo aveva cominciato a gonfiarsi un po'. Ma pensavo che non potesse vederlo da lì dietro. Poi ho sentito il suo dito entrare di nuovo, mentre la sua mano andava intorno al mio cuore con lo stetoscopio mentre ascoltava mentre muoveva la mano.
"Va bene finora. La prossima cosa." disse con quella voce rassicurante.
Ora ho sentito entrare una sonda gommosa più grande. Era piuttosto dura e allo stesso tempo morbida sul lato esterno. Lo mosse dentro e fuori per qualche minuto, poi lo lasciò lì e si mosse accanto a me dicendo: "Per questo ci vorrà un po' più di tempo, ti accarezzerò lì, portandolo dentro e fuori più volte, quindi rilassati totalmente. Chiudi gli occhi se vuoi. Apri di più le gambe se puoi, grazie.

Si spostò dietro di me e spinse la sonda più grande nel mio sedere, tenendomi una mano calda sul fianco e trascinandomi dentro. Stavo cominciando a sentirmi meglio e non avevo più alcun dolore. Solo una sorta di sensazione di intasamento. Ero felice di non poter vedere nulla altrimenti mi sarei davvero imbarazzato.
Poi lo tirò fuori lentamente. Ho aspettato un minuto mentre lo sentivo fare qualcos'altro, poi me lo ha spinto di nuovo dentro, molto lentamente. Doveva averlo riscaldato perché ora sembrava molto più caldo. Lo trattenne di nuovo e lo sentii lì. Ha detto: “Quella pulsazione che senti è normale, sono i tuoi muscoli, non la sonda. Lubrificherò nuovamente attraverso la sonda. Quindi rilassati.
"Va bene." dissi docilmente. Adesso avevo davvero paura che potesse vedere la mia erezione. E lo ha fatto.
“L’erezione è normale e mostra una buona reazione sana al processo di stimolazione della prostata. Faremo ancora un po’ e poi sarà finita”.
Ritirò nuovamente la sonda, poi la reinseriva. Penso che ora stesse usando due sonde diverse e lo abbia detto.
"Sì, le sonde alternate aiutano a giudicare la reazione."

La mia erezione era davvero dura e pulsante adesso. Ed era molto vicino dietro di me, dicendomi che aveva bisogno di sentire il mio collo pulsare mentre sondava, la sua mano andò alla mia spalla e si avvicinò dietro, tra le mie gambe distese. Ora potevo sentire il suo stesso calore mentre inserirà di nuovo la sonda calda. Era più morbido dell'altro ma sembrava ancora duro dentro. Accarezzò di nuovo, ora con un ritmo costante. Mi sono semplicemente rilassato sul cuscino del tavolo e ho lasciato che mi scopasse con quelle sonde. Sono venuto mentre il mio cazzo pendeva sotto il tavolo! Non c'era niente che potessi fare al riguardo. Mi teneva stretto per la spalla e ora non diceva nulla mentre me lo premeva. Poi sussultò e si fermò. Potevo sentire che qualcosa accadeva dentro. Ritirando lentamente la sonda, disse: "Quella era la lubrificazione. Eviterà qualsiasi dolorabilità. Otterremo risultati su questi campioni. Ma sembra tutto a posto".
L'ho sentito pulire e ha detto che ora potevo girarmi e vestirmi di nuovo.

Il dottore ha visto quanto ero arrossata e ha detto che il mio orgasmo era una cosa normale e di non preoccuparmi.
Ha compilato una cartella su di me e mi ha dato la sua tessera per l'ufficio della sua clinica, dicendo che non poteva vedermi durante il normale orario di ufficio ma che doveva sottoporsi a ulteriori esami e test che sarebbero stati anch'essi gratuiti. Dovevo chiamarlo entro tre giorni. Era del tutto normale e non c'era nulla di cui preoccuparsi, ma spesso vedeva i pazienti più volte per ripetizioni. Ho detto che sarei venuto nel suo studio giovedì dopo le 18:00. Lui sorrise con quel suo sorriso rassicurante e mi strinse calorosamente la mano.

Sono uscito da lì con l'intento di dire a mia moglie che faceva un male cane, anche se era solo una sensazione fantastica! Sapevo che non potevo aspettare tre giorni per un'altra sessione di "sonde" sulla salute. Mi sentivo già più sano. Ora ti consiglio vivamente di controllare regolarmente la tua prostata.

Storie simili

Il mio regalo di laurea 2

Stordito, sono inciampato nella mia stanza, il bikini stretto nel pugno. Salii lentamente le scale, cercando di non attirare l'attenzione. Trasalii quando uno scricchiolò sotto il mio peso, fermandomi per assicurarmi di non aver svegliato nessuno, sospirando mentre non sentivo altro che il ronzio del condizionatore d'aria. Dio cosa avrebbero detto i miei genitori se mi avessero visto? Alla fine sono arrivato nella mia stanza e ho chiuso la porta dietro di me lasciandomi cadere sul letto. Non mi sono nemmeno preso la briga di infilarmi sotto le coperte prima di addormentarmi, il suono del mio ventilatore a soffitto mi faceva...

921 I più visti

Likes 0

Il seme dell'orrore: capitolo 9

Capitolo nove Allora come l'hanno presa i tuoi genitori? Chiese Christi, parlando con Jason attraverso i loro telefoni cellulari. Era seduto in un parcheggio innevato a Portland, dopo aver appena compilato la sua quinta domanda di lavoro. Davanti a lui ora c'era un'applicazione McDonalds. Dannazione, i suoi genitori gli avevano sempre detto di studiare sodo e di entrare in un buon college in modo da non dover mai girare gli hamburger. Grazie mille, Stimmate Nere. “Non posso davvero dirlo, sono andato a letto appena sono tornato a casa e me ne sono andato prima che qualcun altro si alzasse. In realtà...

1.4K I più visti

Likes 0

La lista dei cattivi capitolo 4

Tremavo al pensiero di quello che avevamo fatto da soli negli ultimi venti minuti. Sì, era stato più che bello. Imprecavo nella mia testa che avesse sempre la cosa giusta da dire. Chris ha premuto le sue labbra sulla mia fronte e mi ha massaggiato la schiena. Dato che qui siamo aperti, prima di andare oltre, penso che sia un buon momento per affrontare qualcosa di importante. Va bene... cominciai ad alzare lo sguardo e arrivai fino alla sua bocca. Holly, sei una brava ragazza? disse seriamente, come se la mia risposta fosse stata la decisione più cruciale della mia vita...

605 I più visti

Likes 0

La pillola cap. 4

Il Doob's Bar era originariamente un buco nel muro. Il posto dove si poteva andare e sedersi nell'oscurità e godersi un drink. Era il tipo di posto che normalmente è tranquillo e rilassante. Questo finché non venne costruito un college nelle vicinanze e divenne uno dei punti caldi per i giovani che studiavano. Oggi il bar era pieno di musica ad alto volume, gente e luci. Non era rimasto molto del bar un tempo tranquillo da bere da soli in un angolo. Ragazze urlanti e ragazzi chiassosi della confraternita rendevano l'atmosfera meno che desiderabile. Vallerie odiava un posto come quello. Le...

554 I più visti

Likes 0

Diventare maggiorenne anni dopo

Diventare maggiorenne anni dopo Mia sorella e i suoi due figli erano in vacanza a luglio, quando l'incendio divampò nella loro casa e in altre 3 nel loro isolato. Ho ricevuto una chiamata dai vigili del fuoco perché ero il contatto di emergenza e non avevo modo di contattarla. L'ho chiamata subito al cellulare ma non ho avuto risposta. Ho lasciato un messaggio. Ho chiamato anche mia nipote e ho lasciato un messaggio. Circa un'ora dopo ho ricevuto una chiamata da mia nipote. Le ho detto che dovevo parlare con sua madre e lei ha chiamato al telefono. Ho dato loro...

529 I più visti

Likes 0

La punizione_(4)

Sono passate settimane dall'ultima volta che l'ho visto, annusato la sua colonia, sentito la sua presenza. È molto più vecchio di me; cammina con un atteggiamento sicuro, muscoli delicatamente incisi e lineamenti scuri ed esotici. Mi sono appena trasferita nel mio nuovo appartamento e cerco freneticamente di scoprire dove ho messo il mio maglione preferito quando il mio telefono vibra. Guardo il telefono e vedo il suo nome nel messaggio sullo schermo. Il mio cuore salta un piccolo battito. Speravo che mi contattasse da quello che sembra un'eternità. Mi manca più di quanto potesse capire, anche se sono stata io a...

552 I più visti

Likes 0

Il dormitorio della fidanzata 3

Questa è la storia di Teagan, la mia ragazza ai tempi dell'università e della sua compagna di stanza, Sarah. Se non hai letto le parti 1 e 2, controllale prima. --- Quindi sono passati un paio di giorni e Sarah si è comportata come se nulla fosse successo. Come se vedermi scopare e venire addosso a Teagan fosse solo un sogno. Come se non avesse leccato lo sperma di Teagan dal mio cazzo e non avesse ingoiato il mio sperma mentre Teagan si lavava. Ad essere onesti, non ero nemmeno sicuro che fosse successo. Era così surreale. L'ho solo sognato? Voglio...

398 I più visti

Likes 0

Un mio bramoso desiderio per Tom 2

Beh, certo che lo amo. Stavo spiegando al telefono alla mia migliore amica Heather. Sei sicuro, e non è solo una cotta. Perché Hun gli hai lasciato prendere la tua verginità. Heather mi ha detto con cautela. Non permetterei a nessun ragazzo di farmi questo! Per cosa mi prendi, una puttana?! dissi scherzando. La nostra conversazione andò avanti per un po'. Voleva solo assicurarsi che fossi al sicuro e com'era. Erano circa le 9:30 quel venerdì ei miei genitori erano al casinò e io sono salito a bordo dopo aver parlato con Heather, quindi ho chiamato Thomas. Suo padre era via...

1.1K I più visti

Likes 0

Danno collaterale - Una storia di Halloween

Una festa privata al The Cantina Club diventa un po' fuori controllo quando un uomo vestito da pilota dell'era del Vietnam entra nel club. = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = AVVERTIMENTO! Tutta la mia scrittura è destinata SOLO agli adulti di età superiore ai 18 anni. Le storie possono contenere contenuti sessuali forti o addirittura estremi. Tutte le persone e gli eventi raffigurati sono fittizi e qualsiasi somiglianza con persone vive o morte è puramente casuale. Azioni, situazioni e risposte sono SOLO fittizie e non dovrebbero essere...

933 I più visti

Likes 0

Segni di parto - parte 1

Terri osservava le mucche. Durante la sua ultima discesa, le macchioline nere e marroni delle mucche lontane si trasformarono in cose grossolane che muggivano. Terri osservava i grandi animali stupidi che si aggiravano intorno, masticando l'erba. Sbatté la testa contro il vetro di plastica della finestra. Non c'erano bovini al college. Era il punto morto nel degrado urbano. L'aveva scelto in parte per questo motivo. E ora stava tornando... alle mucche. * * * Sua madre non l'ha incontrata al cancello. Terri raccolse tre borse pesanti e uscì dal terminal. Alla fermata dei taxi scelse un grosso furgone giallo, l'autista raggelato...

934 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.