Stordimento commemorativo, parte quinta

705Report
Stordimento commemorativo, parte quinta

"Rob, ti affiderò la mia macchina, porterò Peter all'ospedale mentre mi assicuro che questa cosa sappia cosa ha fatto!" Mi sogghigna a denti stretti. Tremo per la sua minaccia a Sherry, sapendo che se diventa realtà sono io la ragione di tutto ciò. Oh, perché non potevo lasciare che mi scopassero e finissero così! Poi mi rendo conto che Joe mi sta parlando "Ho detto: se ti muovi prima del mio ritorno, Sherry verrà informata delle tue azioni e del motivo per cui è stata costretta a pagare, capito mutino?" Io annuisco, poi porti fuori Peter in mezzo a loro, poi Joe ritorna, afferrandomi per il braccio e trascinandomi verso il seminterrato.
porta.

Aprendolo i miei sensi vengono assaliti dal profumo e dai suoni del sesso. Mentre mi spinge giù vedo due ragazzi seduti nudi sulle sedie che bevono da lattine di birra, il terzo ragazzo si scopa uno Sherry piangente a pecorina. Joe chiama e gli altri gli vengono incontro.

"Vai a sederti su quella cazzo di sedia e non fare una mossa del cazzo, Mutie!" Facendo come dice non posso fare a meno di notare il profilo laterale degli attuali stupratori di Sherry che mi sembra così familiare. Senza indugiare a lungo, mi siedo e cerco di determinare chi è.

"LEI CAZZO HA FATTO COSA?" La mia testa scatta verso loro tre mentre guardo per la prima volta un ragazzo enorme. Almeno un metro e ottanta e facilmente oltre i cento chili, tra le sue gambe c'era un cazzo che, giuro, gli arrivava alle ginocchia. Lo sguardo nei suoi occhi mi dice che se ne avessi la possibilità mi strapperebbe la testa per quello che ho fatto al loro amico. Joe lo trattiene e ho la sensazione che sia l'unica cosa a tenermi in vita.

"Oh sì, tesoro, lo senti!" Il ragazzo che scopa Sherry le viene nella figa, tirando fuori "Oh, mi piacerebbe portarti con me e scoparti per sempre!" la mia mente registra immediatamente la voce e so perché il suo profilo mi è così familiare Dave Millhouse, il mio vicino di casa. Mentre si gira per prendere una lattina di birra, "Ehi Teri, bella ragazza con le tette!"

Cogliendo l'occasione comincio a firmare una richiesta di aiuto, il tizio Hulk si precipita verso, afferrandomi le mani e stringendole forte, rompendomi qualche osso nella mano destra. Dave salta in mia difesa allontanandomi le mani. “Ehi, lascia stare Gary! Teri è muta e ha bisogno delle sue mani per parlare!” In piedi testa a spalla, colpendo Gary nel petto "Che cosa ti ha mai fatto?"

"Quella piccola puttana, ha morso il cazzo di Peter e lui all'ospedale sanguinava mentre parliamo!" Spingendo Gary fuori dalla sua traiettoria, si mosse verso di me ancora una volta solo per farsi placcare da Dave da dietro. I due rotolano prima che Gary lanci un gancio destro che fa scattare la testa di Dave all'indietro. Joe e Keith si precipitano e afferrano Gary tirandolo via da Dave.

"Rilassati Gary, come ho detto che ha ferito il nostro amico, noi scopiamo il suo!" guardando Sherry sdraiata, la sua figa che perde abbondanti quantità di sperma sul divano. Con tutto quello che succede intorno a lei non ha mostrato alcun segno di movimento, ignara delle cose che Joe ha intenzione di farle fare dai suoi amici.

Sul pavimento Dave mostra segni di volersi finalmente alzare, senza più preoccuparmi di me stesso vado da lui, scendendo e cullandogli la testa in grembo. Keith e Gary mi osservavano, Joe si avvicinava a Sherry e le rompeva qualcosa sotto il naso, facendola sussultare all'istante, soffocando.

"Alzati, stronza!" Sherry si gira, cercando di coprirsi il seno con un braccio che pende ad un angolo che non era destinato a pendere.

"Per favore, non più, giuro che non dirò a nessuno cosa mi è stato fatto!"

"Oh stai zitto, ne hai amato ogni momento e lo sai, stronza!" Schiaffeggiandole il sedere così forte da far riecheggiare il suono per un minuto. Poi le ha detto cosa ho fatto "E dal momento che lei gli ha fatto male, non me ne frega niente se ti scopano fino a quando non sei rotto dalla quantità di sperma che ti hanno spruzzato!" se possibile, il suo viso impallidì ancora di più di quanto non fosse già, gli occhi spalancati come un piatto da portata.

Di sopra bussano forte alla porta insieme a “Polizia, apri!”. Joe che si precipita su, poi silenzio prima di "Cazzo ragazzi, uscite di qui!" Dalle scale scendono quattro agenti con le pistole spianate, alle finestre altre facce e canne di fucile

"Nessuno si muova a meno che non ti venga detto!" Due agenti donne controllano me e Sherry, conducendoci a un'équipe medica in attesa. Lo Sherry viene posto su una barella, una flebo. agganciarsi al suo braccio. Sono uscito con una coperta avvolta attorno e portato alla stessa ambulanza. Firmando cosa sta succedendo all’ufficiale che ci accompagna in ospedale ci vengono fornite le circostanze del nostro salvataggio.

“A quanto ho capito, un gentiluomo è stato portato in ospedale con ferite fino alla virilità e, sotto forti farmaci per il dolore, ha iniziato a descrivere nei dettagli le aggressioni sessuali contro voi due donne. Un agente dell'ospedale ha sentito la sua cosiddetta confessione e l'ha chiamata dopo averla confermata dal ragazzo che lo ha portato qui.

Grazie a Dio qualcuno ha preso le sue divagazioni indotte dai farmaci come la verità del Vangelo. Mentre l'ambulanza entrava nella postazione di emergenza dell'ospedale, la madre di Sherry era lì con un agente e un medico. "Oh Sherry, non posso credere a quello che è successo e che dietro a tutto c'era Joe!" Lacrime che le rigano il viso “Teri, abbiamo contattato i tuoi genitori e saranno qui prima di te

Epilogo
Un anno dopo, il processo contro Joe e il suo amico è finito. Joe, Keith e Rob furono condannati a dieci anni di prigione, Gary e Dave furono condannati a quattro anni, Peter fu condannato a un anno di prigione. Sherry e sua madre non sono riuscite a gestire la pubblicità che il sentiero ha portato nel loro quartiere e si sono trasferite in tutto lo stato per iniziare una nuova vita. Io!, sono ancora in terapia per lo stupro e raramente vedo l'esterno dell'appartamento in cui vivo, troppo spaventato per andare ovunque ci siano persone che leggono il giornale. Penso sempre che mi guardino e parlino di me! Sono diventato prigioniero della mia esperienza di stupro!

Storie simili

Il genio di mio fratello - Capitolo 09

In un pub londinese, una ragazza si è seduta a uno dei tavoli. Con sé aveva il suo zainetto rosa e quello azzurro della sua amica appena andata al bar. Si guardò intorno, cogliendo l'aspetto completo del luogo. La gente se ne stava in giro a chiacchierare e bere, e alcuni stavano guardando un programma televisivo in cui alcuni uomini correvano in giro a calciarsi addosso un pallone. Mi ha chiesto un documento d'identità! disse Alexis mentre tornava con due drink. “Sono lusingato che pensi che sembri minorenne. Gli ho dato un altro paio di centimetri come ringraziamento. Ha una sorpresa...

1.6K I più visti

Likes 0

La mia amica Jackie

Ehi, tua mamma è a casa oggi? ha chiesto la mia ragazza, via SMS No, lavora fino alle 7, ho risposto. Okay, vengo da te e porto Jasmine. Voglio che tu le insegni a scopare prima che vada al college. E nel momento in cui quelle parole mi attraversarono gli occhi, rimasi scioccato. Anche se provo un profondo affetto per la mia ragazza, Jasmine è sempre stata con la coda dell'occhio e nel profondo della mia mente. Scoprire che era vergine è stata già di per sé una sorpresa, ma che la mia ragazza volesse che la scopassi è stato davvero...

736 I più visti

Likes 0

Un mio bramoso desiderio per Tom 2

Beh, certo che lo amo. Stavo spiegando al telefono alla mia migliore amica Heather. Sei sicuro, e non è solo una cotta. Perché Hun gli hai lasciato prendere la tua verginità. Heather mi ha detto con cautela. Non permetterei a nessun ragazzo di farmi questo! Per cosa mi prendi, una puttana?! dissi scherzando. La nostra conversazione andò avanti per un po'. Voleva solo assicurarsi che fossi al sicuro e com'era. Erano circa le 9:30 quel venerdì ei miei genitori erano al casinò e io sono salito a bordo dopo aver parlato con Heather, quindi ho chiamato Thomas. Suo padre era via...

1.3K I più visti

Likes 0

Sulla scia di una ninfomane 2

Sulla scia di una ninfomane Parte 3 Di John Morrison Benvenuto in Sonic, posso prendere il tuo ordine? chiesi al microfono. L'altoparlante crepitò un po'. Sì, voglio un frappè, disse una voce tranquilla di carestia. Che misura? Ho chiesto. Grande, ha risposto. È così? Ho chiesto. Sì, disse. Due minuti dopo sono uscito con il suo milkshake. «Due trentotto», dissi. Ora ho guardato la ragazza. Sembrava che si fosse appena laureata. Aveva capelli castani lisci con riflessi biondi. Mi ha dato una banconota da cinque dollari. «Tieni il resto» disse. «Grazie» dissi voltandomi. Aspetta, disse. Mi sono fermato e sono tornato...

949 I più visti

Likes 0

L'elisir di lunga vita

Nota dell'autore:[/b] The Elixir of Life è apparso su xnxx l'anno scorso. Ho ricevuto molte e-mail che richiedevano che fosse ripubblicato ** Essere uno scienziato genetico non era privo di vantaggi. Quattro assistenti a tempo pieno, uffici lussuosi e non dimentichiamoci del nuovo tetto apribile Lexus. Lo avevano cacciato dalla Brewer Pharmaceutical Corporation l'autunno precedente, con il richiamo di nuove attrezzature di laboratorio all'avanguardia e il tipo di finanziamento senza fondo, a cui solo le agenzie governative sembrano avere accesso. Dr James Wilson - Senior Genetist proclamava la targa un po' ostentata che risiedeva all'altezza degli occhi sulla porta del suo...

1.3K I più visti

Likes 0

La lavatrice

Perché non lo provi? I grandi occhi castani di Laura si spalancarono mentre un brivido cattivo le attraversava il corpo facendola rabbrividire un po' al solo pensiero. “Sii seria” disse Laura con un timido sorriso alla sua migliore amica Tally. Laura e Tally erano sedute in un bar come facevano normalmente durante la pausa cena a chiacchierare. Tally era stata la migliore amica di Laura da quando erano a scuola; qui erano ancora migliori amici all'età di 33 anni, anche lavorando nello stesso edificio per uffici. Quello di cui stavano parlando era un regalo che Laura aveva ricevuto per il suo...

990 I più visti

Likes 0

Diventare maggiorenne anni dopo

Diventare maggiorenne anni dopo Mia sorella e i suoi due figli erano in vacanza a luglio, quando l'incendio divampò nella loro casa e in altre 3 nel loro isolato. Ho ricevuto una chiamata dai vigili del fuoco perché ero il contatto di emergenza e non avevo modo di contattarla. L'ho chiamata subito al cellulare ma non ho avuto risposta. Ho lasciato un messaggio. Ho chiamato anche mia nipote e ho lasciato un messaggio. Circa un'ora dopo ho ricevuto una chiamata da mia nipote. Le ho detto che dovevo parlare con sua madre e lei ha chiamato al telefono. Ho dato loro...

781 I più visti

Likes 0

Sfiga di Halloween

Difetto di Halloween Charles, o come lo chiamavano tutti, Charlie stava guardando l'orologio sulla sua scrivania. Ancora dieci minuti e il conteggio prima che potesse lasciarsi alle spalle una settimana lavorativa davvero schifosa e uscire per una divertente festa di Halloween con la sua moglie molto sexy. Non vedeva l'ora di farlo da quando lui e Margaret avevano ricevuto l'invito due settimane prima. Charlie non riusciva a ricordare l'ultima festa di Halloween a cui era stato e il solo pensiero faceva emergere di nuovo il bambino che era in lui. Margaret ha scelto i costumi ed è andata a prenderli in...

627 I più visti

Likes 0

Il regalo di Natale speciale della mamma

Regalo di Natale speciale della mamma di rmdexter La seguente storia è un'opera completa di finzione e fantasia. Qualsiasi somiglianza con persone vive o morte è puramente casuale. Nota che a differenza della maggior parte dei miei lavori postati, questa è una storia a sé stante, offerta come una vacanza grazie a tutti i miei fedeli lettori. Tienilo a mente durante la lettura, spero che ti piaccia. E per favore prenditi il ​​tempo per votare o lasciare un commento, gli autori lo apprezzano. Jake, non posso credere che ti sei dato tanto da fare! Disse Tanya Nolan mentre suo figlio le...

1.6K I più visti

Likes 0

Il seme dell'orrore: capitolo 9

Capitolo nove Allora come l'hanno presa i tuoi genitori? Chiese Christi, parlando con Jason attraverso i loro telefoni cellulari. Era seduto in un parcheggio innevato a Portland, dopo aver appena compilato la sua quinta domanda di lavoro. Davanti a lui ora c'era un'applicazione McDonalds. Dannazione, i suoi genitori gli avevano sempre detto di studiare sodo e di entrare in un buon college in modo da non dover mai girare gli hamburger. Grazie mille, Stimmate Nere. “Non posso davvero dirlo, sono andato a letto appena sono tornato a casa e me ne sono andato prima che qualcun altro si alzasse. In realtà...

1.6K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.