Riunione di famiglia per il compleanno della mamma

347Report
Riunione di famiglia per il compleanno della mamma

L'anno scorso noi, Gary, Tony e io siamo andati tutti a casa da mamma e papà per il cinquantesimo compleanno di mamma. Con i soldi della pensione di papà vivevano in una grande casa su tre livelli. La casa dispone di un garage per tre auto e di un cortile recintato con una dependance indipendente. In realtà la guest house è privata e più simile a una stanza di motel con angolo cottura.

Sono stato il primo ad arrivare, quindi ho potuto soggiornare nella guest house, la regola di mamma è che il primo ad arrivare ha la prima scelta. Era un lungo viaggio così ho deciso di fare una lunga doccia calda e rilassante prima che arrivassero i ragazzi. Ho preso la chiave da mamma e sono scesa alla guest house. Come se non fossi mai stato lì, ho ammirato i servizi disposti nella stanza. C'era un angolo bar con un mini frigorifero rifornito di snack e bevande, una TV a schermo piatto da 65 pollici montata sul muro, una scrivania e un tavolo con una varietà di sedie e poi c'era il letto queen size. Ero come un bambino in un negozio di dolciumi. Ho sistemato la borsa su una delle sedie e ho aperto le persiane e la finestra, poi mi sono appoggiato sul letto per un momento per respirare l'aria fresca e pulita che entrava furtivamente dalla finestra aperta.

La parte migliore della stanza è ovviamente il letto, come ho detto era queen size. La testiera e la pediera erano fatte di doghe simili a quelle che vedresti in un film western ma in tono ramato. Poi c'era il baldacchino, era velato e beige con una stampa rosa che partiva dal centro del letto e drappeggiava sui quattro angoli. Le estremità del baldacchino erano legate con una corda decorativa che imitava un lazo. La mamma aveva questo strano fascino per l'arredamento occidentale e quello delle dee e spesso mescolava l'insieme. Sorprendentemente, per quanto strano possa sembrare, i due che si scontrano insieme funzionano piuttosto bene in un modo erotico accattivante.

Senza pensarci, la mia mano sollevò la maglietta proprio sotto il seno e cominciò ad accarezzarmi leggermente la pancia. È stato fantastico prendermi un momento e non avere preoccupazioni in mente. Proprio in quel momento ho sentito la bici di Gary arrivare lungo la strada, quindi mi sono alzato e ho iniziato il mio rituale prima della doccia. Presi un cambio di vestiti dalla borsa e lo sistemai ordinatamente sullo schienale della sedia accanto alla scrivania e chiusi a chiave la porta per la privacy. Prese l'asciugamano extra large dall'armadio e lo mise sul ripiano accanto al lavandino del bagno. Ho visto me stesso allo specchio, qualcosa che non avevo fatto ultimamente, e mi sono fermato ad esaminare l'immagine del mio corpo.

Ho notato che sono più minuta che mai. I miei capelli erano tirati indietro e ho tolto l'artiglio per far cadere i miei capelli castani setosi sopra e sotto le mie spalle. L'aderente top a corsetto bianco bordato di nero con lacci neri allacciati sul davanti abbracciava il mio seno pieno di coppa B spingendoli insieme dando vita a una scollatura più forte. Adoro i top a corsetto e ne ho una varietà perché non ho bisogno di scherzare con il reggiseno e abbracciano perfettamente le mie curve. La mia gonna nera a metà coscia fluttuava liberamente nella brezza abbastanza alta da mostrare la mia fica mezza nuda. La vista del mio corpo lì in piedi, con l'aspetto di una studentessa arrapata allo specchio, mi eccitava e diventavo sempre più arrapato di minuto in minuto.

Alla fine, ho aperto l'acqua a una temperatura semi calda per lasciare che il vapore si accumulasse mentre mi toglievo i vestiti. Per prima cosa la gonna ha abbassato la cerniera laterale e l'ha lasciata cadere a terra. Successivamente ho abbassato il mio perizoma bianco trasparente. Poi ho alzato la mano sollevando i capelli sopra la testa e lasciandoli ricadere sulle spalle, poi ho raggiunto il seno e ho iniziato a slacciarmi la parte superiore. Ho fatto scivolare le dita tra il corsetto e la morbida pelle del mio seno stuzzicando i miei capezzoli. Alla fine il corsetto si apre lasciando intravedere a malapena la pancia e il petto. Alzai le spalle e lasciai cadere il corsetto a terra. Era passato un po' di tempo da quando osservavo il mio corpo e ricordavo quanto fossi una scatola calda. Capezzoli attenti, rosa pallido, grandi un quarto, forma a clessidra proporzionata perfettamente, fianchi rotondi e gambe lunghe.

Sono entrato nella doccia, ho chiuso la porta trasparente e ho fatto scorrere lentamente le mani lungo il corpo. Dalla finestra provenivano suoni deboli. Ho sentito quello che sembrava una porta chiudersi, ma ho ricordato a me stesso che la porta era chiusa a chiave e non mi sono preso la briga di controllare. Ben presto la mia doccia non fu più una doccia ma un luogo di fuga e le mie dita insaponate mi strinsero, tirarono e strofinarono i miei capezzoli. Crescevano sotto la pressione, quindi ho risciacquato via il sapone, li ho portati uno alla volta alla bocca e ho succhiato eliminando la durezza da ciascuno. L'umidità tra le mie labbra scorreva rapidamente. Le mie mani istintivamente aprirono le mie labbra, feci scorrere le dita sul mio clitoride con un rapido tuffo nella mia fica. Ho spostato le mie dita scivolose sul mio clitoride, strofinandolo lungo entrambi i lati, premendo con fermezza sul mio bacino. OK, ho pensato e ho preso la testina del massaggiatore da doccia, l'ho posizionata sulla pulsazione più forte che il mio corpo poteva gestire, quindi l'ho puntata direttamente sul punto più sensibile del mio clitoride tenendo le labbra separate. Rapidamente il mio corpo cominciò a tremare e cominciai a spruzzare sul massaggiatore.

Una volta che il tremore del mio corpo si è calmato, ho chiuso l’acqua. Sono uscito dalla doccia godendomi ancora i suoni provenienti dall'esterno. Mi sono spazzolato e asciugato i capelli. Mi sono asciugato e ho avvolto l'asciugamano attorno al mio corpo, infilando con cura l'estremità nella parte superiore in modo che non cadesse. A questo punto un pisolino veloce suonava bene. Sdraiarsi senza niente addosso e con una leggera brezza che entrava dalla finestra sembrava delizioso.

Ho aperto completamente la porta e ho trovato Gary disteso sul letto. Quindi mi sono avvicinato al letto controllando rapidamente l'asciugamano per assicurarmi che fosse sicuro contro il mio corpo. Mi sono seduto sul letto accanto a lui con una gamba penzolante dal letto e l'altra con il ginocchio rivolto verso di lui. Era facile vedere che aveva un inizio di erezione attraverso i jeans. Abbiamo salutato e dato i nostri abbracci rituali ai fratelli. Ha detto che la porta era chiusa ma è entrato con la chiave che aveva dalla sua ultima visita e sperava che non mi importasse. Nel mio stato rilassato, mi sono chinato su Gary per accendere la radio e il mio asciugamano è caduto esponendo uno dei miei seni e ho sentito il suo cazzo premere contro il mio fianco. Riposi rapidamente l'asciugamano nella sua posizione sicura contro il mio seno. Abbiamo ridacchiato e abbiamo iniziato a ricordare il passato.

Eravamo vicini e parlavamo sempre di tutto, comprese le nostre esperienze sessuali. Oggi l'argomento era il suo recente divorzio e quanto gli mancasse avere il corpo di una donna contro il suo e come io mi fossi sepolta nel mio lavoro. C'era un accordo sul fatto che eravamo entrambi soli e desideravamo affetto. Mi ha chiesto se ricordo come ci baciavamo da bambini e io gli ho detto di sì. I nostri baci erano giovani e innocenti ma comunque eccitanti. Non è arrivato fino alla nostra adolescenza ma è degenerato in qualcosa di più. Mi ha chiesto se ricordo che ci masturbavamo insieme e gli ho detto di sì. A volte, quando eravamo soli, facevamo anche la doccia insieme, ma la nostra regola era che ci toccassimo solo. La masturbazione è durata solo durante la nostra adolescenza ed è finita rapidamente quando abbiamo iniziato a frequentarci. È successo molto tempo fa, ma è davvero memorabile e non abbiamo mai parlato dei nostri incontri dopo che si sono interrotti fino a questo momento. Potevo vedere che la sua erezione stava ancora crescendo dentro quei jeans.

Mi ha detto che aveva un segreto da raccontarmi. Eravamo molto legati ed ero curioso di sapere quale potesse essere il segreto. Incuriosito, ho sorriso e gli ho detto di svelarmi il segreto. Lui arrossì leggermente, distolse lo sguardo per un attimo poi si voltò verso di me e sorrise. “Ti ho osservato prima che entrassi nella doccia. Ti ho visto entrare nella doccia. Ti ho persino visto amare te stesso. Imbarazzato, arrossii e distolsi lo sguardo con un sorriso. Mi ha preso il mento e mi ha girato la testa per guardarlo in faccia e mi ha detto che ne amava ogni minuto e di non sentirsi in imbarazzo; ho anche detto che ero più bella ora da adulta che da adolescente goffa. Gli piaceva come il mio corpo accettasse l'intensa pressione di un massaggio contro il mio clitoride.

Restammo entrambi seduti in silenzio guardandoci negli occhi, incerti su quale dovesse essere il passo successivo. Quindici anni fa non c’erano dubbi che i nostri vestiti sarebbero già stati tolti di dosso, ma oggi è diverso. Arrabbiarsi, non era un'opzione che avremmo dovuto chiudere per questo. Porta la nostra relazione al livello successivo, non potremmo farlo, dopotutto siamo fratello e sorella. Vai al bar nella speranza di una scopata veloce, no, è troppo rischioso. C'è sempre stata un'attrazione inespressa tra noi che sentivamo entrambi e oggi non è stata diversa. Finalmente qualcosa; lentamente ci siamo avvicinati l'uno all'altro in silenzio con la tensione che cresceva in entrambi i nostri corpi. Le nostre labbra si sfiorarono e ci guardammo dolcemente negli occhi.

Silenzio, pace e lussuria riempivano la stanza. Gary si alzò e chiuse la finestra e le persiane per garantire la privacy. Lo guardai attraversare la stanza mentre andava a chiudere la porta. Tornò al letto, si sedette accanto a me ed era chiaro che ormai non si poteva tornare indietro. Ci siamo comportati come se fossimo vergini, la prima volta in assoluto. Era lento nelle sue avances ed io ero timido nell'accettarle.

Ci siamo dati un bacio innocente, poi ci siamo guardati e abbiamo sorriso. Si tolse la maglietta esponendo il suo petto duro e gli addominali scolpiti. Il suo corpo era baciato dal sole e dolcemente abbronzato. Gary è un ragazzo robusto che vive nella corsia di sorpasso ed è libero come un uccello. Ho messo la mia mano sul suo petto e mi sono innamorato del suo corpo per la prima volta. Non era più quello sguardo da ragazzo, ma il corpo duro e pieno di un uomo.

Mi sono avvicinato a lui mettendo la mia gamba sopra la sua e il mio asciugamano si è aperto leggermente esponendogli a malapena la mia figa. Ci siamo avvicinati contemporaneamente senza dire una parola e ci siamo abbracciati in un abbraccio lungo e persistente che espelleva il sesso in ogni modo. I miei seni coperti premevano saldamente contro il suo petto nudo. Le sue mani esplorarono delicatamente la pelle esposta sulla schiena. Le mie mani scorrevano tra i suoi folti capelli scuri. Le nostre teste si sollevarono l'una dalle spalle dell'altra senza rompere l'abbraccio e si affrontarono. Le nostre bocche si incontrarono e le lingue penetrarono. Questo non era il nostro familiare, divertente bacio infantile ah ah che usavamo condividere da bambini, ma invece era un bacio profondo e bramato che entrambi sentivamo e mostravamo in tutto il nostro corpo. La nostra presa si fece più stretta; Ci sarebbe voluto un piede di porco per separarci, eravamo così uniti in questo momento.

La nostra presa si spezzò e ci guardammo e altro silenzio riempì la stanza. Si alzò in piedi; Ho preso i suoi pantaloni e ho allentato la pressione che gli impediva di vivere liberamente. Era lì di fronte a me con tutto il suo orgoglio e la sua gloria in faccia, diventa commando. Ho spinto i suoi jeans sul pavimento e lui se li è tolti. Lui sorrise e mi fece alzare. La sua mano scostò i capelli sul mio collo e li baciò mentre toglieva il mio asciugamano dal suo posto lasciandolo cadere sul pavimento. I nostri corpi erano nudi e si toccavano completamente per la prima volta. Entrambi ci siamo presi cura e abbiamo mantenuto un cespuglio ben curato. La stanza girava per l'eccitazione mentre sentivo il suo corpo contro il mio.

Mi ha preso in braccio per riportarmi a letto ma invece il suo cazzo duro e la mia scivolosità sono entrati facilmente mentre mi prendeva in braccio. La prossima cosa che sapevo era che avevo la schiena contro il muro freddo e il suo corpo consumava il mio. La sua lingua prese il sopravvento, che era nel profondo della mia bocca, risucchiandomi ogni respiro. Il suo grosso cazzo duro si stava conficcando velocemente e in profondità nella mia figa. Diventava ancora più duro dentro di me ad ogni spinta. Cominciai a gemere mentre il mio corpo diventava il suo mastice modellandolo per adattarsi al suo. Mi afferrò saldamente assicurandomi il corpo contro il suo per non tirarmi fuori ma per mantenere l'umore mentre mi portava a letto.

Gary mi ha fatto sdraiare. Mi girai molto sul letto e Gary si mosse con me. Il nostro respiro era profondo e faticoso. Mi prese le mani appoggiandole su doghe separate e mi disse di non lasciarle andare. Ho seguito i suoi comandi accettandolo per quello che era e facendo attenzione a ricordare che è mio fratello. Mi guardò con amore e sorrise dicendo che aveva recitato molte volte nelle sue fantasie; Mi ha fatto piacere sentire questo. Il mio corpo era pronto e urlava affinché rientrasse nel mio corpo. I miei fianchi sfregavano contro i suoi. Mi sollevò le ginocchia appoggiandole sulle sue spalle aprendo la mia figa al suo cazzo. Entrò facilmente e cominciò a dondolarsi avanti e indietro. La pressione era profonda, eccitante, piacevole e alquanto dolorosa. Nel tentativo di assecondare i suoi movimenti i miei fianchi continuavano a muoversi con lui. La sua bocca raggiunse le mie tette e mi mordicchiò i capezzoli rendendoli più duri di quanto non fossero mai stati prima.

Il mio corpo cominciò a rimbombare sotto il suo corpo. Ho tirato forte le doghe del letto. Gemette quando sentì la pressione aumentare nella mia figa avvolta attorno al cazzo duro e cominciò a spingere con più forza ad ogni spinta. Indietreggia lentamente e inserisce rapidamente e in profondità il suo cazzo lungo e grosso nella mia apertura liscia. Tirai più forte mentre il mio corpo tremava più forte sotto la sua pressione. Si è avvicinato per baciarmi. Gememmo l'uno nella bocca dell'altro mentre entrambi eravamo vicini ad attraversare il ponte per subire la tortura dell'estasi. I suoi movimenti rallentavano ad ogni sparo nel profondo di me mentre veniva. Il mio corpo soddisfaceva le sue richieste stringendosi attorno al suo cazzo dentro di me.

Proprio in quel momento sentimmo arrivare il camion di Tony; non posso perderlo mentre entra. Guida un pick up diesel con un motore che ruggisce. Oltrepassò la pensione e proseguì fino alla casa principale.

Gary ed io collassammo entrambi mentre i nostri corpi cadevano dall'altezza che avevamo appena raggiunto. Lui lasciò andare le mie gambe e io rilassai le braccia. Ci siamo sdraiati sul letto in silenzio con un milione di cose che ci passavano per la testa. Dopo che entrambi abbiamo ripreso fiato, ci siamo voltati l'uno verso l'altro e ci siamo baciati dolcemente. La sua mano correva dolcemente lungo il mio collo e la mia mano correva comodamente lungo la linea della sua mascella. I nostri sorrisi si sono incontrati rivelando l'accettazione del nostro incontro.

Ho rotto il silenzio dicendo che dovremmo vestirci e salire a casa. Siamo rimasti in piedi, baciati e abbracciati per l'ultima sensazione piena del nostro corpo nudo nella sua essenza tutta naturale prima di affrontare la famiglia. Mentre ci rinfrescavamo, abbiamo concordato che questa era un'esperienza appagante e attesa da tempo che valeva la pena aspettare.

Ha avviato la moto e io sono salito dietro Gary mettendomi a cavalcioni della moto, premendo i miei seni contro la sua schiena e mettendo le mani sul suo cazzo. Andammo alla casa dove tutti stavano aspettando. Papà ci portò in città per cena e tutto ciò a cui riuscivo a pensare era Gary e quanto fosse stato meraviglioso il nostro incontro nella guest house quel giorno.

Storie simili

Mai voltarsi indietro_(2)

Introduzione Ho sentito che qualcuno si è trasferito nella villa, disse il piccolo Jeremy con tono pratico. La sua voce adolescenziale era forte di sicurezza e il suo petto era alto mentre parlava. Bugiardo, ribatté subito Porter. Era impossibile, tutti sapevano che quella casa era infestata. I due avevano 7 anni all'epoca e la loro immaginazione elaborava costantemente storie. Molte delle loro storie erano incentrate sulla misteriosa dimora che si trovava in cima al terreno montuoso che circondava la loro città in Colorado. I due erano convinti che fosse infestato, quindi la prospettiva che qualcuno lo abitasse era incomprensibile. No, Jeremy...

1.1K I più visti

Likes 0

Il seme dell'orrore: capitolo 9

Capitolo nove Allora come l'hanno presa i tuoi genitori? Chiese Christi, parlando con Jason attraverso i loro telefoni cellulari. Era seduto in un parcheggio innevato a Portland, dopo aver appena compilato la sua quinta domanda di lavoro. Davanti a lui ora c'era un'applicazione McDonalds. Dannazione, i suoi genitori gli avevano sempre detto di studiare sodo e di entrare in un buon college in modo da non dover mai girare gli hamburger. Grazie mille, Stimmate Nere. “Non posso davvero dirlo, sono andato a letto appena sono tornato a casa e me ne sono andato prima che qualcun altro si alzasse. In realtà...

1.3K I più visti

Likes 0

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2 A cura del tecnico BDSM FFF/F D/s / Lieve / Esibizionismo / Schiavitù consensuale / F/F / Neve / Freddo / Umiliazione / Sesso elettrico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = Quattro giovani studentesse del college in vacanza sugli sci devono trovare altre cose da fare quando un eccesso di neve fresca le intrappola nella loro cabina. Questa è la quarta di questa serie e descrive un'interessante giornata sugli sci su piste quasi...

1.9K I più visti

Likes 0

Una sorpresa estiva (parte 1)

Una sorpresa estiva, Parte 1 di Nicholas Chiglia Capitolo 1: Nick aveva diciannove anni ed era appena tornato dal suo primo anno al college, che se chiedevi a qualcuno coinvolto era al massimo poco brillante. L'estate dopo il diploma di scuola superiore, aveva avuto visioni di feste, ragazze, alcol, lavori. Ma la realtà era un po' meno eccitante di questa immaginazione pre-congelamento. Andava a un paio di feste, cercava di trovare un gruppo di ragazzi con cui uscire, ma finiva comunque per dormire da solo nel suo dormitorio ogni fine settimana. Il compagno di stanza di Nick non era così maledetto...

1.2K I più visti

Likes 0

Contemplando la mia bisessualità???

Non avevo mai pensato a me stesso come Gay o addirittura mi piaceva il pensiero di stare con un uomo. D'altra parte mi piaceva giocare con il mio culo e inserire cose da quando avevo circa 12 anni. Ricordo di aver usato la doccia di mia madre per farmi clisteri da quando ricordo. Crescendo, mi sono ritrovato a usare cetrioli e tutti i tipi di altri oggetti per soddisfare il mio desiderio di avere il sedere aperto. Un giorno di qualche anno fa, dopo aver riflettuto a lungo, decisi di provare qualcosa di nuovo. C'era un medico che lavorava nello stesso...

1.1K I più visti

Likes 0

LA VITA DEI RAGAZZI_(1)

INTRO: Ehi ragazzi, sono Rohan, 16 anni, sono alto esattamente 5 piedi e 10 pollici, ero un po 'magro in tenera età, ma lo faccio crescere andando in palestra. quindi puoi dire che ho una buona fisica, ho un tono della pelle di tipo abbronzato ma praticamente dalla parte giusta. tutto questo non ho fortuna con le ragazze! dato che aiuto mio padre in negozio, non ho tempo per tutte queste cose. come ogni ragazzo indiano adolescente anch'io ho i miei ormoni al top! come ero vergine! Vivo con mia madre, mio ​​padre e una sorella maggiore Roshni di 17 anni...

735 I più visti

Likes 0

L'animaletto del drago: Capitolo 3

Capitolo 3 Marian aspettava con impazienza mentre i draghi si nutrivano di un paio di pecore, anche se la sua pazienza si stava esaurendo. Era arrapata e affamata e non poteva soddisfare nessuno dei due impulsi senza scopare una delle bestie. Uno dei draghi stava per finire il suo pasto, ma Marian era stanco di aspettare. Strisciando sulle mani e sulle ginocchia, Marian interruppe coraggiosamente il sanguinoso banchetto della creatura e si arrampicò sulle sue ginocchia. Il drago stava per ringhiare e ruggire per la sua insolenza, ma divenne silenzioso quando Marian afferrò il suo cazzo, lo accarezzò fino alla piena...

2.4K I più visti

Likes 0

Raj e Sofia

Sono Raj ancora una volta qui Un giorno ho ricevuto una mail da qualcuno di nome Sophia. Nella posta, ha detto di aver esaminato i miei messaggi e che le è piaciuto molto. Mi ha anche chiesto se sarei interessato a chattare con lei. Inizialmente ero un po' sospettoso a causa della mia esperienza nelle chat room dove ci sono più uomini che si atteggiano a donne che donne reali. Tuttavia, ho risposto a quella mail e ho detto che sarò disponibile online durante le serate. Ho ricevuto una risposta alla mia risposta dopo un paio di giorni dicendomi che Sophia...

2.2K I più visti

Likes 0

Delizia del comandante

Nota: Ciao a tutti! Ancora una volta, come sempre, scrivo per soldi. Per favore mandami un messaggio se desideri la tua storia personale, privata e fantastica di smexiness. Se non hai niente di carino da dire sui commenti, non dirlo affatto :) Se ti è piaciuto il racconto, per favore aggiungimi come amico o... recensisci questo. Ho oltre 400 pagine di lavoro che sto scrivendo e note positive, feedback positivi, commenti positivi - mi fanno sorridere. Duke era diventato piuttosto sfacciato negli ultimi tempi Dopo il ripristino del G.I. Joes, gli altri Joe sono diventati sempre più preoccupati per il comportamento...

2.5K I più visti

Likes 0

Porre l'altra guancia

Sono una persona profondamente religiosa. Credo nel fare il bene e nel resistere alla tentazione del male. Credo che i cristiani dovrebbero praticare l'umiltà e, quando subiscono un torto, porgere l'altra guancia. Con l'aiuto di mia moglie, Eve, lavoro sodo per essere una buona cristiana. Pensavo di salvare Eve e di portare la sua trasformazione. Sotto ogni punto di vista, Eva era una peccatrice. L'ho incontrata in un momento di debolezza. Un giorno, sono stato attirato in un club per gentiluomini contro il mio miglior giudizio e la mia conoscenza del bene e del male. Ero vergine in ogni senso della...

1.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.