Le avventure di Mackenzie Cap.1: L'esperimento

1.6KReport
Le avventure di Mackenzie Cap.1: L'esperimento

INTRODUZIONE
L'anno è il 2020 e gli Stati Uniti sono controllati da molte diverse società su larga scala, queste società possono fare cose che molti non considererebbero legali, tuttavia non possono essere fermate. Queste aziende acquistano funzionari governativi per ignorare le loro pratiche commerciali illegali. Le aziende farmaceutiche estremamente grandi sono di gran lunga le peggiori, catturano le persone, testano i loro farmaci su di loro e le smaltiscono. Questa è la storia della sfortunata prova di una liceale.
Mackenzie è una delle matricole più carine della sua scuola, ha 14 anni, ha occhi castani incredibilmente belli che potrebbero catturarti molto rapidamente, i suoi capelli sono lunghi e castano scuro mentre le scendono a metà schiena. Il suo viso è molto morbido sugli occhi e la sua figura è assolutamente adorabile, era alta circa 5'6" con piccoli seni vivaci di 32A e un sedere grande e sodo che era sostenuto da gambe muscolose. Probabilmente pesa circa 120 e non lo fa sembra troppo magra né troppo pesante. Esce con un giocatore di football della sua scuola di nome Josh, hanno un ottimo rapporto e non ha mai ruotato attorno al sesso, da quando è vergine.
Josh è un anziano che ha 18 anni, pratica molti sport e esce con chi potresti considerare degli atleti. La sua ragazza pensa che sia davvero un bravo ragazzo, ma ha la sua agenda sessuale selvaggia. È alto 6'1" ed è un ragazzo molto carino, è abbronzato e ha un bel corpo muscoloso. Ha i capelli corti castani e gli occhi azzurri. Probabilmente pesa circa 200 libbre. Josh non è vergine ma dice alla sua ragazza il contrario perché non avrebbe mai voluto che questo si frapponesse tra loro.
LA STORIA
Mackenzie era seduta in classe a parlare con le sue amiche in attesa che gli ultimi minuti passassero così da poter finalmente essere libera da scuola per le vacanze di primavera. Come se fosse al momento giusto, la campanella suonò facendo riversare centinaia di studenti impazienti nel corridoio. Mentre Mackenzie si dirigeva verso il suo armadietto, sentì una mano sulla spalla. Si è girata per affrontare il suo ragazzo, che ha baciato casualmente e ha detto: "Siamo finalmente liberi".
Josh l'abbracciò e rispose: "Lo so piccola, ancora un giorno qui dentro e lo perderò. Se ti porto a casa, c'è qualcosa che voglio chiederti".
"Sicuro!" ha risposto rapidamente afferrando il resto delle sue cose nel suo armadietto e gettandole nella sua borsa. "Ok andiamo." Sono andati al camion di Josh parlando di quello che è successo a scuola oggi e di quali erano i loro piani per la pausa imminente. Una volta che hanno raggiunto il camion e sono saliti, Josh ha avviato l'auto ed è uscito dal parcheggio degli studenti dirigendosi a lungo verso la casa di Mackenzie. Una volta lì, iniziò a raccontargli cosa sarebbe successo nei giorni successivi.
"Mackenzie, i miei genitori stanno partendo per andare in Alabama a trovare mia sorella al college per la notte, torneranno domenica pomeriggio e fino ad allora io o noi avremo la casa tutta per noi fino ad allora. Non dirlo a nessuno perché io sinceramente non voglio fare una festa, ma perché non vieni a stare con me per la notte?" chiese Josh, sperando che lei dicesse di sì.
"Certo, sembra molto divertente, farò una o due bugie per far passare i miei genitori, vedrò cosa posso fare". disse Mackenzie mentre si allacciava la cintura di sicurezza per uscire dall'auto. Baciò Josh e scese dall'auto per entrare in casa sua. Non è che i genitori di Mackenzie non si fidassero di lei, ma nessuno sano di mente permetterà alla figlia di stare a casa del suo ragazzo senza genitori per una notte. Mackenzie varcò la porta d'ingresso e si diresse dritta in cucina a trovare sua madre. "Ciao mamma." disse Mackenzie allegramente.
"Ehi tesoro, il tuo ragazzo è così dolce da portarti a casa così." Kelly ha detto a sua figlia.
"Sì mamma, è davvero fantastico, vero?" disse Mackenzie a sua madre. "Inoltre, va bene se vado a passare la notte a casa di Ashley?"
"Certo tesoro, ma dobbiamo parlare un po' di ragazze." disse Kelly seriamente. Ha guardato mentre Mackenzie scappava nella sua stanza mandando messaggi sul suo telefono. Mackenzie ha mandato un messaggio a Josh e gli ha detto la notizia il più velocemente umanamente possibile con così tanta eccitazione che riusciva a malapena a contenersi.
Kelly era una madre single di 30 anni che è rimasta incinta a 16 anni. Ha sposato un uomo carico e di 16 anni più grande di lei. Morì per un attacco cardiaco precoce lasciando Kelly e sua figlia con diversi milioni di dollari. Kelly aveva il cuore spezzato, non usciva mai più né frequentava nessuno. Era molto bella e sua figlia sembrava proprio una versione più giovane di lei.
Gli amici di Kelly a volte chiamavano Mackenzie "Little Kelly". Kelly era molto legata a sua figlia, Mackenzie era molto aperta a sua madre. Mackenzie sentiva che sua madre aveva il diritto di conoscere la sua sessualità, sua madre sapeva di essere vergine, le sue simpatie e antipatie e anche quando e come a volte giocava con se stessa.
Mackenzie si stava preparando per uscire con sua madre nella sua stanza quando la chiamò per parlarle di quello che Mackenzie stava per fare. Kelly sapeva fin dall'inizio che Mackenzie sarebbe andata da Josh, sapeva più di Mackenzie sull'argomento. Josh era andato da lei chiedendole di firmare un modulo di consenso per l'aiuto di Mackenzie nel suo progetto senior. "Ascolta tesoro, so che i genitori di Josh se ne sono andati e tu andrai laggiù." Kelly ha detto a sua figlia che non c'è davvero bisogno di mentire al riguardo.
"Oh, scusa mamma." Mackenzie ha detto a sua madre che si aspettava una qualche forma di punizione. Sentiva che era strano che sua madre l'avesse lasciata fuori dai guai.
"Va bene piccola, ti perdono." Kelly ha detto a sua figlia di sentirsi dispiaciuta per lei.
Mackenzie, un po' stanca, salutò sua madre e diede la buonanotte e andò a letto. Sua madre sarebbe stata al lavoro la mattina dopo quando se ne sarebbe andata. Mackenzie era sdraiata nel suo letto a contemplare quanto fosse eccitata quando si addormentò...
Mackenzie si svegliò il giorno dopo e guardò l'orologio, le 11:00. Una schifezza! Pensò, ho dormito troppo, Josh sarà qui tra un'ora. Si alzò, si spogliò e saltò sotto la doccia. Successivamente, ha messo un sacco di vestiti e articoli da toeletta in una borsa. Ha poi indossato delle mutandine di pizzo nero, dei pantaloni della tuta, un reggiseno e una maglietta. Pensò che avrebbe potuto anche sentirsi a suo agio mentre era a casa sua. Osservò Josh entrare nel suo vialetto mentre usciva per salire in macchina con lui. Mackenzie poi aprì la porta e lo baciò ciao.
Josh li riportò a casa sua mentre le parlava di cosa voleva fare. Quando arrivarono a casa di Josh, scesero dall'auto e si diressero dentro, si avvicinò a un frigorifero e prese due birre, ne porse una a Mackenzie che ne bevve un sorso e fece una smorfia disgustata. "Questa roba è disgustosa, non so come la bevono i ragazzi." gli disse Mackenzie.
Josh la guardò sul punto di scoppiare a ridere e disse: "Non lo bevi per il gusto, ma fidati di me, dopo un po' cominci a piacerti.". Prese un altro sorso e chiese a Mackenzie cosa volesse fare.
Mackenzie inclinò la testa di lato e chiese dolcemente "Non so cosa vuoi fare?"
Josh si alzò e andò al frigorifero per prendere qualche altra birra. "Guardiamo la tv finché non ci viene in mente qualcosa." Ha suggerito e ha acceso la TV. 45 minuti dopo, Mackenzie è stato ovviamente in parte distrutto. Quello che non sapeva è che questo era esattamente il piano di Josh.
"Ehi Mackenzie, scendiamo nel seminterrato, c'è qualcosa che voglio mostrarti." Josh le ha detto. Si alzò in piedi e l'aiutò ad alzarsi dal divano e l'aiutò a scendere le scale del seminterrato in un grande bagno con pavimento di piastrelle che aveva ovviamente attrezzato per un altro motivo. Entrando nella stanza, Mackenzie notò che su un lato c'erano una vasca da bagno, un gabinetto e un lavandino. Dall'altra parte della stanza c'erano un paio di tavoli apparecchiati, uno sembrava per trattenere qualcuno per scopi medici e l'altro aveva oggetti assortiti su di esso: tubi, iniettori di plastica, borse, bicchieri, contenitori, KY Jelly, guanti di gomma , salviette per neonati e altri articoli assortiti forniti da un'azienda farmaceutica che stava cercando un ricercatore freelance.
"Cos'è tutta questa roba?" Mackenzie indicò un tavolo con sopra molti oggetti assortiti.
"Faremo un piccolo gioco quando sarai sobrio, perché non ti corichi subito, piccola?" disse Josh aiutandola a salire sul tavolo e a stenderla. "Dobbiamo toglierti di dosso un po' di questi vestiti prima." Disse, mentre si toglieva la maglietta e i pantaloni lasciandola in mutande. "Perché non fai un pisolino?" egli suggerì.
"Questa è una buona idea, lo farò." disse ubriaca mentre si girava su un fianco e cadeva in un sonno indotto dall'alcol. Mackenzie si è svegliata un paio d'ore dopo, legata al lettino, nuda con una coperta sul corpo e un cuscino sotto la testa, c'erano degli specchi posti nelle aree intorno al tavolo in modo che potesse vedere tutte le parti del suo corpo. qualcosa intorno all'inguine non le andava bene, come se non riuscisse a controllare la vescica e stesse facendo pipì dappertutto. "Josh! Vieni qui!" gridò con rabbia e aspettò che entrasse nella stanza.
"Bene! Sei sveglio, sono solo le 15:00 quindi abbiamo ancora tutto il tempo per sperimentare con il tuo splendido corpicino." Disse astutamente.
"FAMMI USCIRE DA QUESTE COSE!" Mackenzie gli urlò con rabbia. Cercò di divincolarsi ma fu inutile.
"Non c'è davvero bisogno di urlare piccola, nessuno può sentire." Disse con un sorriso stampato in faccia. "Inoltre, se ti rilasserai, potresti davvero goderti questo, è meglio che provi, perché abbiamo un'intera giornata insieme." disse e tirò via la coperta. "Ora puoi vedere il mio attuale lavoro."
Mackenzie guardò lo specchio inclinato rispetto alla sua vagina per vedere che aveva un piccolo pezzo di tubo di plastica inserito nella sua fessura collegata a una grande borsa contenente la sua urina situata su una superficie riscaldata. "Cosa diavolo mi hai fatto?" chiese, infuriata.
"La raccolta delle tue urine è necessaria per i test. Sarai il mio soggetto di prova per le prossime ore sui test sessuali e sulla sperimentazione con diversi fluidi corporei, vengo pagato bene da un'azienda farmaceutica e fornito di tutto ciò di cui ho bisogno. " Glielo disse, mettendole una mano sulla bocca quando lei cercò di protestare. "Devi guadagnare il diritto di parola collaborando". disse mentre la imbavagliava. Cercò di parlare ma tutti i tentativi furono attutiti dal bavaglio, quando le lacrime iniziarono a scorrerle lungo le guance lui cercò di confortarla un po' di più. "Non preoccuparti, ti sentirai abbastanza a tuo agio e ti divertirai anche tu." disse, non aspettandosi esattamente una risposta felice dalla ragazza spaventata. Prese un asciugamano e le asciugò le lacrime.
Mackenzie era estremamente spaventata, se avesse avuto il controllo della sua vescica, avrebbe spruzzato ovunque. Si voltò e guardò Josh che si girava verso il tavolo e si metteva un paio di guanti di gomma. Raccolse più tubi e una borsa e la collegò a un supporto per flebo, la borsa conteneva quella che sembrava essere una soluzione chiara. "Ho intenzione di rimuovere temporaneamente le tue restrizioni per capovolgerti, per favore non provare nulla che non puoi scappare da questa stanza." le disse con calma mentre rimuoveva i vincoli, Mackenzie cercò di agitarsi ma lui la tenne giù con successo e la fece rotolare. Si ritrovò di nuovo trattenuta dalle cinghie.
Josh le ha schiaffeggiato il culo abbastanza forte da lasciare un'impronta rossa della mano. Mackenzie strillò nel suo bavaglio in agonia. "Te l'avevo detto di non farlo, ma mi aspettavo che al primo tentativo, tutti gli altri sarebbero stati puniti con una punizione più crudele." le disse e la guardò annuire. "Ora, per alcuni dei test che riceverai ti verrà richiesto di aver effettuato il movimento intestinale nelle ultime ore, o sarà piuttosto scomodo per te, ne hai fatto uno di recente?" Le chiese, documentando tutto questo su un blocco per appunti. Lei annuì di nuovo per dirgli di sì. "Eccellente, poi procederemo come previsto, non mangerai mentre stiamo testando, tutto il nutrimento sarà fornito sotto forma di acqua. Avrai prima bisogno di una pulizia approfondita." Disse raccogliendo la KY Jelly dal tavolo e aprendo il tappo.
"Lo faremo prima con un clistere, sentiti libero di guardarti allo specchio di fronte a te." disse mentre la guardava guardare nello specchio. Aveva già sentito la parola clistere ma non era del tutto sicura di cosa fosse. Mentre Mackenzie lo stava guardando mentre la preparava, non si era aspettata che avesse a che fare con il suo sedere. Osservò mentre lubrificava la punta del tubo. I suoi occhi si spalancarono per la paura e guaì nel bavaglio quando lui le allargò il sedere e spremeva del lubrificante sul dito del guanto.
Mackenzie ha continuato a guardare incredula mentre le lubrificava la fessura del culo e poi ne spremeva un po' nel suo culo vergine e stretto direttamente dal tubo. Strinse lo sfintere sperando di rallentarlo. "Questo ti renderà le cose più difficili, tesoro." Josh le disse mentre girava la valvola sul tubo per controllare il flusso molto velocemente, quindi lo riattivava. "Ok, eccoci qua, prima facciamo un piccolo test." Spinse oltre il suo sfintere schiacciato con il dito mentre lei cercava di serrare più forte il sedere sul guanto di gomma. "Haha, una bella presa stretta, mi piace." Disse mentre ritirava il dito.
Mackenzie guardò con orrore mentre prendeva il tubo e lo inseriva, all'inizio non troppo lontano, il. Lo spinse sempre più in profondità nel suo ventre, lo attaccò con del nastro adesivo e avvicinò la mano alla piccola valvola. Mentre lo girava, guardò il liquido fluire dal tubo nel suo retto, all'inizio sembrava solo fresco, ma mentre continuava ha iniziato a sentirsi piena, gonfia quasi mentre la sua pancia si riempiva di liquido freddo, Mackenzie raggiunse un punto in cui pensava che non potesse più fluire dentro di lei, sentiva come se la sua pancia stesse per esplodere. Alla fine, ha guardato mentre la borsa si stava esaurendo, Josh ha ritirato il tubo da cui è uscita un po' d'acqua e l'ha rapidamente tappata con il dito.
"Lascerò che tu mi aiuti un po' qui, ti toglierò le cinture in modo che tu possa andare in bagno, rimarrai alla mia portata o rischierai una punizione". Glielo disse, e tolse le cinture e tenendo il dito inserito nel suo retto, la accompagnò al gabinetto con la borsa del catetere nell'altra mano. Josh l'aiutò a salire sul gabinetto e iniziò a guidarla, "Ora toglierò il mio dito, voglio che tu spinga tutto fuori per me.". Mackenzie gli fece un cenno del capo in risposta, poi cercò di spingere fuori il liquido. Alla fine, ha iniziato a schizzare rapidamente fuori da lei nel gabinetto, ha sentito le dimensioni della sua pancia diminuire mentre schizzava fuori il liquido.
Josh ha tirato giù il bavaglio e le ha chiesto se sembrava che fosse tutto finito. "Penso che ne sia rimasto ancora un po'." Mackenzie si strozzò tra le lacrime. "Non posso spingerlo fuori." Si lamentò. Josh le mise le mani sulla pancia e sulla schiena e le strinse insieme mentre l'ultimo pezzo usciva con forza dal sedere di Mackenzie facendola strillare.
"Ora, hai sete?" le chiese. Mackenzie gli fece un cenno energico. "Ok, berrai una di queste grandi bottiglie d'acqua." Disse mentre le porgeva la bottiglia e abbassava il bavaglio. Mackenzie sbuffò rapidamente la bottiglia e attese ulteriori istruzioni. "Cominciando dall'inizio." disse mentre tirava fuori lentamente il catetere dalla sua uretra provocando un urlo agghiacciante nel bavaglio mentre veniva estratto dalla vescica. Si voltò e mise via il sacchetto della sua pipì per un uso successivo.
"In secondo luogo, non fai pipì a meno che non ti dica di fare la pipì, se vedo anche solo un palleggio verrai punito." Josh le disse: "Devi farmi sapere non appena pensi di aver bisogno di fare pipì, ma prima dobbiamo affrontare un argomento più doloroso". Josh l'aiutò a risalire sul tavolo ea rimettersi nelle cinture. "Credo che la tua ciliegia potrebbe causarci problemi in seguito, deve essere rimossa." Josh le disse, facendola iniziare a dimenarsi violentemente e a respirare pesantemente. Josh si voltò e prese un piccolo dispositivo via cavo con telecamera ottica e lo collegò a un televisore che portò nella stanza per dare un primo piano della sua deflorazione.
Mackenzie guardò gli occhi spalancati con orrore mentre Josh si girava per raccogliere altri strumenti dal tavolo, tutto ciò che poteva vedere sullo schermo ora era il suo clitoride, le labbra e una piccola apertura vaginale stretta. Osservò Josh lavorare su di lei con uno speculum mentre gemeva per l'agonia. Ha spostato la telecamera in una posizione in cui aveva una visione chiara della sua ciliegia. Poi prese uno strumento per romperlo e lo tenne nella mano destra.
Mackenzie stava perdendo tutto, non poteva vedersi sverginarsi così, si dimenava e tremava violentemente ma non serviva a niente. Fissò lo schermo mentre Josh muoveva lo strumento e toccava la sottile membrana per vedere la sua reazione. "Ok Mackenzie, voglio che conti fino a 3 con me e poi fai un respiro profondo." Le disse cercando di aiutarla. "Uno... Due... Thrrrrr..." Contò ma si fermò, "Mi dispiace che i miei telefoni squillino, chiamata importante." disse Josh uscendo dalla stanza.
Mackenzie era sola per il momento e stava perdendo la sua sanità mentale, si contorceva, si dimenava e cercava di urlare ma era attutito. È scoppiata in lacrime e ha ricominciato a piangere. Ha pianto per circa 10 minuti quando Josh è tornato e ha detto: "Hai una visita, penso che ti calmerai ora". Josh le ha tirato il bavaglio intorno al collo. Quando sentì qualcuno scendere le scale del seminterrato, una donna familiare entrò nella stanza con un camice da laboratorio simile a quello di Josh.
"Mamma!" Mackenzie esclamò: "Lo sapevi?"
"Mi dispiace tesoro, ho firmato, se non l'avessi fatto l'azienda farmaceutica ti avrebbe rapito e ucciso quando avrebbero finito." Kelly ha tristemente spiegato a sua figlia. "Mi è permesso essere presente e aiutare durante i test e gli esperimenti, tuttavia, posso andarmene se preferisci."
"Per favore non lasciarmi mamma!" Mackenzie disse disperatamente: "Odio questo è terribile!" Disse, con le lacrime agli occhi.
"Lo so piccola." Kelly ha detto accarezzando i capelli di sua figlia cercando di confortarla, "Le parti peggiori sono quasi passate, sarò qui per aiutarti in tutto il resto". Kelly guardò Josh, "A che fase siamo adesso?"
Mackenzie ha sentito uscire dalla sua bocca la temuta parola "Deflorazione". Mackenzie guardò sua madre: "Mamma, per favore, dev'esserci un altro modo".
Kelly guardò sua figlia con compassione: "Mi dispiace piccola, la compagnia lo sta guardando come feed video dal vivo per vedere i risultati, tutto deve procedere come pianificato o non ti lasceranno da solo dopo che tutto questo sarà finito.". Kelly ha continuato ad accarezzare i capelli di sua figlia, l'ha baciata sulla fronte e poi ha tirato su il bavaglio. Mackenzie ha ricominciato a piagnucolare nel bavaglio quando Josh ha ripreso l'utensile. "Shhhhhhh piccola, va bene, sono proprio qui." Kelly tubò a sua figlia mentre guardavano lo strumento andare sulla punta della sua ciliegia.
"Ok Uno... Due... TRE!!!" disse Josh mentre perforava distruggendo il suo imene. Le lacrime scorrevano negli occhi di Mackenzie mentre un dolore agonizzante le lacerava il corpo e lei urlava un sanguinoso omicidio nel bavaglio. Josh ha rapidamente tamponato le minuscole quantità di sangue causate dal processo di deflorazione.
Kelly ha asciugato le lacrime delle sue figlie e la bacia di nuovo sulla fronte. "Mackenzie, sei stata brava piccola, quella è stata probabilmente la parte più dolorosa." Kelly ha detto a sua figlia mentre tirava fuori il bavaglio.
"Mamma, ho proprio bisogno di fare pipì." Mackenzie ha detto a sua madre.
"Ok, baby." Kelly si voltò verso Josh, "Preparala per la prossima parte". Josh raccolse dei tubi di diverse dimensioni e un rack o provette e li consegnò a Kelly. Josh ha ricevuto un'altra telefonata ed è uscito. Kelly ha continuato da dove Josh si era interrotto rimuovendo lo speculum, lasciando tuttavia il dispositivo della camma ottica in modo che un primo piano di tutto il suo inguine fosse chiaramente visibile.
Josh ha messo la testa indietro nella porta e ha detto che doveva andare a fare alcune commissioni e che sarebbe tornato a breve. Kelly è andata a lavorare su sua figlia separandole le labbra e inserendo dei tubi nell'uretra, nella vagina e nella ghiandola di Skene (uscita dell'eiaculazione femminile). Mackenzie, guardando sua madre inserire i tubi e fissarli con del nastro adesivo, ha deciso di chiedere: "Perché ce ne sono 3, ea cosa serve questo test?"
"Questo è per vedere quali fluidi emani quando vieni, il 3° buco è la ghiandola di Skene, alcune ragazze sono in grado di far uscire fluido da esso quando vengono, io posso, credo che tu l'abbia ereditato." Kelly ha detto a sua figlia mentre cercava la KY Jelly: "Non possiamo stimolarti vaginalmente o i tubi potrebbero staccarsi".
Mackenzie guardò incuriosita sua madre che le mise due staffe ginecologiche e la fece sedere sul lettino degli esami. "Allora come faccio a venire?" chiese Mackenzie a sua madre.
"Dovrai venire dalla stimolazione anale. Puoi venire per me piccola?" ha chiesto Kelly a sua figlia, cercando di incoraggiarla mentre infilava i piedi nelle staffe e le metteva un po' di KY Jelly sul dito.
"Non so ci proverò, devo ancora fare pipì così tanto che punge". Mackenzie disse a sua madre, eccitandosi un po'.
"Ok, ti ​​sembrerà di dover trattenere la vescica, lasciarla fluire." Kelly ha detto mentre spremeva altra gelatina nello sfintere di Mackenzie. "Ok, eccoci qui." Kelly ha detto mentre infilava il dito medio nell'ano stretto della figlia. "Mackenzie, piccola, sei troppo stretto, devi rilassarti." ha detto a sua figlia, che si è calmata, mentre il dito di sua madre le è scivolato nell'ano e ha trovato il muro di collegamento al punto g e ha iniziato a massaggiarlo. Mackenzie fu costretta a emettere un lungo gemito. "Questa è la mia ragazza, ora sborro solo per la mamma." Kelly ha detto a sua figlia.
"Ohhhhhh, mamma sto cercando di venire per te." Mackenzie gemette con un forte senso di piacere pungente mentre sua madre iniziava a strofinarsi il clitoride allo stesso tempo. Mackenzie gemette più forte fino a quando tutto ciò che riuscì a tirare fuori fu "nnnnnggggggggg" mentre tremava e smetteva incontrollabilmente mentre sparava alla sua ragazza chiara in un tubo di raccolta, perse il pieno controllo della vescica durante l'orgasmo e riempì un'altra borsa. Ha anche raccolto la sua linfa bianca lattiginosa che fuoriusciva dalla sua vagina.
"Esatto bambina, sborra per tua mamma." Kelly ha detto a sua figlia mentre continuava a tremare anche dopo che era finita. "È stato bello, tesoro, Josh dovrebbe tornare in qualsiasi momento e pronto per la parte successiva, che potrebbe piacerti anche tu." Lei disse.
Diversi minuti dopo, Josh entrò nella stanza. "La signora Kelly è pronta per la prossima parte?" chiese.
"Sì, ci ha dato i nostri campioni ora dobbiamo farle prendere queste pillole che la farmacia sta testando come afrodisiaco, quindi accontentala come meglio crediamo". Kelly ha detto porgendo a sua figlia le pillole e una grande bottiglia d'acqua. "Bevi tutta l'acqua e prendi le pillole." Kelly ha detto a Mackenzie: "Dobbiamo continuare a raccogliere la tua urina per l'analisi". Kelly ha trascorso i successivi 45 minuti parlando del tipo di cose che avrebbe fatto con Mackenzie una volta tornati a casa.
Mackenzie era seduta nuda quando le pillole sono entrate in azione e il suo buco del culo, i capezzoli e la vagina hanno iniziato a formicolare e prudere, come se dovessero essere usati. Ha iniziato a strofinarsi così violentemente che hanno dovuto legarle le mani dietro la schiena per documentare l'effetto più forte delle pillole. "Mamma! Per favore ho bisogno di sborrare ora, prude così tanto!" urlò Mackenzie cercando di darsi piacere.
"Devi sederti ancora per qualche minuto piccola, poi puoi venire." Kelly ha detto a sua figlia. Quando il tempo è scaduto, Josh l'ha portata al bagno medico aspettandosi un pasticcio. Sono stati presto raggiunti da Kelly, che ha trovato un nuovo amore nel dare piacere alla sua bambina. Josh è stato il primo ad agire infilandole il cazzo nel sedere e strofinandole i capezzoli. Kelly che ha iniziato a leccare la fessura umida rosa della sua bambina. Mackenzie che si stava preparando a un'altra fontana bagnata di sperma sconvolgente alla fine è andata oltre il limite tremante e ha schizzato il suo dolce nettare nella bocca di Kelly.
Continuavano a scoparla, Mackenzie non smetteva di sborrare lì, continuava a strillare ea sparare getti della sua ragazza nella bocca di sua madre, che continuava a ingoiarla. Josh alla fine non ce l'ha fatta a prendere più il suo culo che si contrae sul suo cazzo e le ha scaricato una grande sborrata in profondità nel sedere, ma non si è tirato fuori perché Mackenzie è seduta su di lui da cowgirl al contrario, ancora mangiata dalla sua Kelly. "Oh mio dio mamma che si sente davvero bene." balbettava.
Mentre si stava avvicinando all'orgasmo finale, Josh decise di farle pipì nel sedere per un effetto shock, all'improvviso Mackenzie sentì un calore che le veniva sparato nella pancia, distorcendola e facendola sentire calda e piena mentre sua madre continuava a sgranocchiare i suoi movimenti su e succhiare il suo clitoride come un piccolo pene.
Questo ha mandato Mackenzie oltre il limite, ha dato un ultimo schizzo finale nella bocca di sua madre prima di crollare sul pavimento della vasca esausta. Non aveva la forza di stare in piedi e perse il controllo della vescica. C'era un flusso di pipì che scorreva dalla sua fessura e un flusso di pipì e sperma che gocciolavano giù dal suo sedere, entrambi scorrevano nello scarico.
Kelly si sedette accanto a sua figlia accarezzandola e confortandola. "Adoro lo sperma della mia bambina." Kelly ha detto a sua figlia mentre faceva scorrere un dito sulla fessura di Mackenzie e poi se lo portava alla bocca per succhiarlo. Assaporando lo sperma dolce con una leggera acidità amara e salsedine della pipì di Mackenzie.
Josh è tornato nella stanza per dire loro che la compagnia ha ricevuto tutti i campioni e cose del genere e Mackenzie è libera di andare. Quando si voltò per andarsene, Kelly lo fermò e disse: "Apprezzo quello che hai fatto, ma stai lontano da mia figlia".
"Capisco." disse Josh, lasciando la stanza. Kelly ha lavato sua figlia e l'ha asciugata, poi ha raccolto le cose di Mackenzie. Kelly ha avvolto sua figlia in una coperta e l'ha accompagnata in macchina. Tornarono a casa e Kelly portò sua figlia nella sua camera da letto e si addormentarono insieme.

Storie simili

Insegnanti Pet_(0)

Sono uno studente di liceo di quindici anni e immagino di essere piuttosto mediocre in molti modi. I miei voti sono nella media e la mia vita sociale è a posto, ma con lo sport e il tempo trascorso con la rock band in cui mi trovo, non ho molto tempo libero. Al liceo tutti hanno una Home Room dove inizi ogni giornata di scuola. Ogni anno ne ricevi uno nuovo e quest'anno sono stato messo nella stanza della signorina Porter. È una trentenne insegnante di inglese con i capelli biondi e un bel fisico ma quello che ho notato di...

1.2K I più visti

Likes 0

Se vinci? - parte 2

Mi sono seduto sul bordo di un materasso sprofondato, in una squallida stanza di motel, e ho lasciato che il mio sguardo giocasse sui cazzi seducenti dei quattro liceali nudi in piedi di fronte a me. Brandon era l'unico a non aver ancora compiuto diciotto anni, ma con il suo compleanno in arrivo il mese prossimo era così vicino che non ho pensato alla sua età. Ognuno dei ragazzi stava sfoggiando una potente erezione, nonostante tutti si fossero appena masturbati nella mia mano solo pochi minuti prima. Con il ghiaccio rotto, non stavano più dando sbirciatine furtive al mio corpo di...

1.3K I più visti

Likes 0

Più di un semplice cane: Bruno e Traci

Mi chiamo Traci Holiday e il nome del mio amante è Bruno. Ci siamo trasferiti di recente in questo delizioso cottage e ora lavoro principalmente da casa. La maggior parte dei giorni sono nel mio ufficio con Bruno nel suo angolo o ai miei piedi. Eravamo solo io e Bruno ora, due individui completamente sintonizzati sui bisogni e sui desideri dell'altro. Sessualmente, non c'è mai stato alcun dubbio quando Bruno mi voleva. Se fossi alla mia scrivania, mi aprirebbe le cosce e infilerebbe la testa tra le mie gambe; se fossi in piedi, spingerebbe il naso tra le mie cosce e...

982 I più visti

Likes 0

Le regole di detenzione

Il diciottenne Derek sedeva nel mezzo di un'aula semi-piena durante il giorno. Era stanco della sua insegnante puttana che assegnava venti pagine di compiti ogni notte. Si comportava sempre come se fosse su un cavallo alto. Diede un'occhiata ai suoi compagni di classe intorno a lui, la maggior parte dei quali stava lottando per completare i compiti prima che l'insegnante entrasse. Odiava che i compiti stessero diventando un problema con la sua capacità di giocare a calcio. Il suo allenatore gli ha detto che, a meno che non avesse alzato i voti, si sarebbe presto ritrovato in panchina fino a quando...

1K I più visti

Likes 0

Un trio estivo in primavera.

Questa parte della mia storia parla di una giovane commessa di un negozio di nome Summer. È una giovane donna che Jenn ed io abbiamo incontrato nel Bikini Hut in cui lavora. Ha beccato Jenn a farmi un BJ in uno spogliatoio del negozio. Per coloro che non hanno letto Puoi aiutarmi, Puoi portarmi a fare shopping o Il viaggio, Jenn è una mia vicina di casa con cui ho una relazione solo sessuale. Un po' di estate. Lei è una bruna di 23 anni dai capelli corti, alta e magra. È alta circa 5 piedi e 10 pollici e pesa...

1.4K I più visti

Likes 0

Raj e Sofia

Sono Raj ancora una volta qui Un giorno ho ricevuto una mail da qualcuno di nome Sophia. Nella posta, ha detto di aver esaminato i miei messaggi e che le è piaciuto molto. Mi ha anche chiesto se sarei interessato a chattare con lei. Inizialmente ero un po' sospettoso a causa della mia esperienza nelle chat room dove ci sono più uomini che si atteggiano a donne che donne reali. Tuttavia, ho risposto a quella mail e ho detto che sarò disponibile online durante le serate. Ho ricevuto una risposta alla mia risposta dopo un paio di giorni dicendomi che Sophia...

941 I più visti

Likes 0

La figlia del contadino - Parte 1 e 2

Nota dell'autore: questa non è una storia d'amore, per favore cerca altrove se è quello che stai cercando Parte 1 - Catturato All'inizio non potevo credere alle mie orecchie. Mentre andavo in giro ad occuparmi del bestiame e dei raccolti, ho sentito i lamenti sommessi di una femmina che veniva dalla stalla. Diverse biciclette giacevano a terra nelle vicinanze. Quando ho sbirciato dentro attraverso una fessura nella porta di legno della stalla, non potevo credere ai miei occhi. C'era la mia dolce piccola figlia di sedici anni, Elizabeth, nuda a quattro zampe per terra. Era circondata da una mezza dozzina di...

1.2K I più visti

Likes 0

Vita di una schiava

Mi chiamo Kitana Young. Mio padre è americano, mia madre libanese, e questa è la mia storia. Beh, non l'intera storia, intendiamoci... Solo una sfaccettatura della storia nascosta che la maggior parte delle persone non conoscerà mai. È la storia di una ragazza che trova un significato nell'essere posseduta. È la storia di una ragazza che trova conforto nei desideri del suo Maestro, dominante sulla sottomessa, e vive per il brivido di essere punita. Nessuno, nemmeno i miei amici più cari, sa della vita segreta che conduco. A volte vorrei dirglielo, ma come posso? Come fai a dire a qualcuno che...

924 I più visti

Likes 0

Basi

Ho cambiato i nomi, ovviamente. Oltre a quello... Avevo circa nove anni quando ho scoperto che stare in camera mia con i pantaloni intorno alle caviglie e ripetermi il nome di Linda Reed (la ragazza bionda davvero carina della classe di Miss Jones) più e più volte aveva il curioso effetto di farmi il pene crescere più a lungo e diventare duro. Avevo appena compiuto dieci anni quando ho capito che se avessi pronunciato il nome di Linda per indurire il mio pene, e poi strofinato la sua pelle su e giù, le cose laggiù avrebbero iniziato a sentirsi davvero bene...

1.1K I più visti

Likes 0

Stefano

Ho incontrato Stephanie in un club un paio di anni fa. Stavamo entrambi sbavando per lo stesso ragazzo sexy che sapevamo di non avere davvero una possibilità. Dopo che Mr. Hot Guy se ne è andato, abbiamo iniziato a parlare, a spettegolare davvero, della ragazza con cui è partito. Si è ubriacata parecchio. Non so perché, ma per qualche motivo mi sarei sentito malissimo se l'avessi lasciata al club, avrebbe potuto guidare da sola a casa - l'ultima cosa che volevo era leggere di un guidatore ubriaco che colpisce un albero e uccide se stessa nell'edizione mattutina del giornale. Invece l'ho...

651 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.