Non è mai successo: è vero??

1.8KReport
Non è mai successo: è vero??

Non è mai successo: è vero??

Tutti noi abbiamo alcuni oscuri segreti che vogliamo tenere nascosti; alcuni di noi riescono a conservare quei segreti nella tomba, altri... beh, chissà? Questi sono i miei segreti, non ho mai voluto che venissero svelati, ma mentre mi avvicino alla fine della mia strada, ho pensato, forse, di poter cancellare dalla mia memoria i sensi di colpa e le incertezze che hanno rovinato la mia vita. Non posso mai essere sicuro di non aver semplicemente permesso che accadesse, che se avessi avuto il coraggio di dirlo a qualcuno, allora le cose e la mia vita sarebbero potute andare diversamente. I nomi e i luoghi sono tutti cambiati, (per la mia tranquillità di non proteggere i colpevoli!) poiché la mia famiglia e i miei amici non sono mai stati a conoscenza di nessuno di questi eventi. Per quanto mi riguarda, questa è una storia davvero sgradevole, ma l'ho scritta perché è rimasta nella mia mente. Posso solo scusarmi se ciò causa un'offesa.


Capitolo 1


Mi ero nascosto nel fienile sul retro della fattoria; era stato fantastico... finché non sono arrivati. Avevo un contratto quando ho lasciato la scuola a quattordici anni, come tutti i ragazzi della città. L'unica differenza tra loro e me era che sembravano quattordici anni, mentre io somigliavo a un gracile ragazzino di nove anni. Come ho già detto, è stato bello quando sono arrivato all'agriturismo, ero l'unico giovane lì in quel momento e per alcune settimane mi sono davvero divertito, stare con gli animali e assaporare la campagna tutt'intorno. Non dovevo lavorare molto, perché il contadino pensava che fossi troppo piccolo per gestire i lavori della fattoria, quindi dovevo solo occuparmi dell'aria in cui vivevo e cercare di mantenerla pulita. poi un giorno il contadino mi disse che alla fattoria stavano arrivando altri ragazzi, anche se sapeva che erano più grandi di me e che avrebbero lavorato nella fattoria per il loro sostentamento. Quando ho sentito questo, non vedevo l'ora di incontrarli.

Quando sono arrivati ​​per la prima volta, sembravano a posto; non si conoscevano anche se provenivano dalla stessa parte del centro. Era piuttosto dura nella loro aria, e solo più tardi ho scoperto che erano stati tutti in prigione o in riformatorio una volta o l'altra. Mi sono stati presentati come Tad, Rogo, Bimmy e Jad, la loro età variava tra i sedici ei diciotto anni. "Come ti chiami e quanti anni hai?" ha chiesto a Jad, "Billy e io abbiamo quattordici anni" ho risposto. "Accidenti, sembri solo sui nove o dieci," disse con scherno. Una malattia infantile aveva rallentato la mia crescita. Il contadino mi ha chiesto di mostrare loro dove stavano dormendo, quindi li ho portati nella stanza che avrebbero dovuto dividere. Si guardarono intorno per la stanza con scontento e volevano sapere dove dormivo, dato che c'erano solo quattro letti nella stanza. Ho detto loro che avevo una stanza lungo il passaggio da loro; la nostra parte della fattoria era separata dal resto della casa.

Quando sono iniziati i guai, non posso davvero dirlo, sono iniziati così gradualmente che all'inizio non ho notato nulla, e ho solo escluso le prese in giro e i colpi occasionali come parte del loro normale trucco, dopotutto erano venuti da un molto aria ruvida e probabilmente aveva avuto difficoltà a crescere. Mi rendo conto che sembra un modo piuttosto adulto di guardare al loro comportamento, ma sono passati più anni di quanto mi interessa ricordare e ora lo sto guardando da una prospettiva adulta. Sebbene; quello che è successo nei due anni successivi e quello che mi hanno fatto passare, penso che se mai li incontrassi di nuovo, probabilmente mi prenderei la mia vendetta nel modo più diabolico. Ma a quel tempo ero così dolorosamente ingenuo, che anche se avrei voluto essere più grande e avrei potuto dar loro una bella frustata, ho semplicemente eccettuato quello che hanno fatto e l'ho tenuto anch'io, non solo perché avevo così tanta paura di loro, ma pensavo anche che nessuno mi avrebbe creduto. Il bullismo si è intensificato al punto che ho cercato di nascondermi in vari punti della fattoria in modo che non mi trovassero... ma una sera l'hanno fatto....


Tutto è iniziato con loro che mi hanno trascinato giù dalle balle di paglia dove mi ero nascosto, e mi hanno spinto dall'uno all'altro mentre stavano in cerchio, finché sono stato così stordito che sono inciampato e sono caduto. Mentre ero sdraiato sul pavimento del fienile, uno di loro ha detto qualcosa sul "divertirsi un po'", poi hanno iniziato a suggerire cose piuttosto infantili come appendermi alle travi per i piedi o seppellirmi nel mezzo della paglia o spogliarmi e farmi correre nudo per la fattoria. L'ultimo suggerimento è stato escluso come quello che avrebbero fatto, poi ridere e imprecare hanno cominciato a togliermi i vestiti. Ovviamente stavo lottando e urlando a squarciagola, sperando che l'agricoltore potesse sentirmi. "Ficcagli qualcosa in bocca" gridò uno di loro, e uno straccio o qualcosa del genere mi venne ficcato brutalmente in bocca soffocando le mie grida. Poi le cose hanno iniziato a diventare davvero brutte, quando mi hanno tolto i pantaloni e i pantaloni insieme. Mentre stavo completamente nudo di fronte a loro, cercando di coprirmi con le mani, hanno iniziato a pungolarmi e prendermi in giro con osservazioni come "Piccolo magrolino, vero?" e "Guarda il suo cazzo, lo vedi appena", disse uno di loro. "Prendimi il vecchio e guarda bene se riusciamo a dargli un ardente" rise Bimmy, e mentre degli altri mi afferrò per le braccia, iniziò a strattonare rudemente il mio minuscolo cazzo, ma faceva così male che stavo quasi piangendo, anche se non mi ha fatto bene. Quando si sono resi conto che non mi stavo eccitando, mi hanno spinto a terra su una balla di paglia. "Dato che non sembra essere in grado di diventare duro, forse si appoggia dall'altra parte?" sogghignò Rogo. Non ho capito l'ultima osservazione, "Dimmi una cosa, vai a prendere una carota o un cetriolo, un po' grosso, scopalo con lui, e vedi se mi va" ridacchiò. Jad lasciò il fienile quando Bimmy iniziò a schiaffeggiarmi il culo più forte che poteva, con grande divertimento degli altri due che mi tenevano fermo. Ho provato a urlare ma il bavaglio ha attutito ogni rumore che ho fatto, ho provato a prenderli a calci, ma non ho avuto successo, hanno riso e lui ha schiaffeggiato più forte. Quando ebbero finito, stavo piangendo a squarciagola e tentando di coprirmi il culo con le mani quando sono riuscito a liberarli durante la mia lotta. Proprio in quel momento Jad tornò con un sorriso stampato in faccia, "Non riuscivo a trovare un cetriolo, ma ho qualcosa di meglio, scommetto che lo sente davvero nel suo tiro di merda" disse loro ridendo mentre guidava il cane da guardia della fattoria nella stalla. Quel cane era il più grande rottweiler che avessi mai visto, in effetti era l'unico marcio che avevo visto, ma in tutta la mia vita non avevo mai visto un cane più grande, non sto scherzando era davvero massiccio, ma aveva sempre è stato gentile con me quando avevamo pasticciato insieme, quindi quando l'ho visto non ero eccessivamente preoccupato. ""Perché cazzo hai comprato quella fottuta cosa?" chiese Rogo, "Hai detto di portargli qualcosa con cui scoparlo, beh... ho qualcosa", rispose Jad. "Cosa; usare il cane? Vieni via... starai scherzando... lo ucciderà, cazzo!" I sorrisi e i sorrisi avevano lasciato i loro volti ora mentre guardavano Jad per vedere se fosse serio. Potevo essere stato e lento con ma all'improvviso ho capito cosa intendevano fare e sono rimasto inorridito e ho lottato così disperatamente che sono riuscito a liberarmi; mi sono strappato il bavaglio dalla bocca e poiché non potevo uscire dalla porta della stalla, mi sono arrampicato per la paura e disperazione su per la pila di balle, urlando a squarciagola per chiedere aiuto, terrorizzati che avrebbero fatto davvero quello che stavano minacciando. Tad e Rogo mi hanno inseguito gridandomi di stare zitto e di "smetterla di fare quel fottuto baccano", che se non l'avessi fatto, mi avrebbero davvero fottuto. Ero troppo spaventato per sentire qualsiasi cosa stessero dicendo e continuavo a urlare, urlare e cercare di scappare, a un certo punto ricordo di aver rovesciato un carico di balle sopra loro, e questo li ha davvero fatti incazzare. Penso che Rogo si sia fatto male in qualche modo, perché l'ho sentito imprecare e minacciare t cappello mi avrebbe spezzato il collo quando mi avesse preso. La prossima cosa che seppi che le balle sembravano sgretolarsi sotto di me e stavo cadendo, insieme alle balle, per finire disteso sulla schiena sul pavimento, con il vento soffiato via da me, ai piedi di Rogo che mi ha afferrato con gioia. "Giusto piccolo bastardo, lo capirai davvero ora!" gridò scuotendomi come una bambola di pezza. Il cane abbaiava e saltellava in giro eccitandosi per tutta l'attività e il rumore che stava succedendo. I ragazzi erano tutti molto arrabbiati a questo punto e Rogo mi ha praticamente lanciato attraverso la balla, mentre Bimmy mi ha rimesso il bavaglio in bocca.

Due di loro mi hanno tenuto fermo mentre Jad ha comprato il cane dietro di noi, stavo lottando e cercando di scalciare, ma è stato tutto inutile, le mie urla erano attutite e nel profondo, credevo davvero che non avrebbero osato portare la loro minaccia, ma questo non mi ha impedito di essere spaventato. "Vai avanti allora", ha esortato Rogo "alzati con lui". Improvvisamente ho sentito il pesante peso del cane atterrare sulla mia schiena e le sue zampe anteriori stringersi intorno ai miei fianchi, i suoi fianchi pelosi premere contro la mia groppa nuda. Adesso ero veramente terrorizzato, non riuscivo a muovermi, sentendo i ragazzi ridere e ridacchiare, quando ho sentito il cane cominciare a gobbarmi. All'inizio potevo solo sentire la sua guaina premere contro il mio culo, poi qualcosa di duro e appuntito ha cominciato a pungolare le guance del mio culo mancando il segno, prima da un lato poi dall'altro. Ho fatto del mio meglio per muovermi in modo che avesse successo, ma poi Bimmy ha capito cosa stavo facendo e ho sentito delle mani afferrarmi le caviglie e tenerle ben distanziate. I ragazzi ridevano ancora di più mentre scherzavano sul cane in calore con un maialino. Ho saltato violentemente quando ho sentito l'estremità appuntita della puntura del cane penetrare nel mio buco del culo, ho urlato nel mio bavaglio mentre dimenavo i fianchi nel disperato tentativo di scrollarmi di dosso il cane, solo per sentirlo afferrare i miei fianchi più forte mentre il suo lungo scivoloso un dente a forma di dito spinse oltre il mio sfintere e nel colon. Strinsi automaticamente i muscoli del culo più che potevo e iniziai a urlare nel mio bavaglio, ma questo sembrava solo eccitare ancora di più la bestia, perché le sue spinte diventavano più determinate e potevo sentire la sua puntura allungarsi e espandersi dentro di me, mentre immerso ancora più a fondo nelle mie viscere. Le mie urla soffocate di "Noooo, Nooo, Nooo, Oooo!" Sono stati accompagnati dalle grida dei ragazzi di "Yah, Yah, vai, vai, vai". Il cane mi stava davvero martellando la carne di cane nella parte posteriore. Non posso onestamente dire che sia stato doloroso (all'inizio!) perché la puntura invadente era stata così sottile, appuntita e scivolosa quando mi aveva penetrato, che non era diverso da una piccola sonda medica, ma ora, come il il sangue cominciò a pomparvi dentro, il membro che si tuffava cominciò a crescere e ad affondare più in profondità nelle mie viscere a ogni spinta energica. Lo spessore e la profondità stavano diventando molto scomodi, ma non dolorosi... Eppure! Non mi sentivo sporco, degradato o disgustato, quello che provavo era shock, shock che questi ragazzi avrebbero fatto qualcosa del genere a un'altra persona, a me! Mi fai passare qualcosa di orribile come questo. Mi sentivo male, come se tutto mi fosse stato spinto nello stomaco. Il cane ha iniziato a gobbare più velocemente quando uno dei ragazzi ha gridato "Preparati ragazzo, ti sparerà pieno di dog com". Non ho sentito niente, tranne che la puntura dentro di me sembrava crescere così spessa e lunga che ho temuto che mi si rompesse le viscere, poi un nodulo ha iniziato ad espandersi proprio dentro il mio sfintere alla radice della sua puntura, è cresciuto fino a sembrava come se avesse le dimensioni di una pesca che allungava il mio colon fino al punto di rottura. L'azione gobba del cane iniziò a rallentare e il suo corpo sembrò irrigidirsi, poi dopo un momento, si spinse più in profondità dentro di me di quanto non avesse fatto finora, più in profondità che poteva, ho sentito la sua sacca sbattere contro le guance del mio culo quando emise un ululato dalla gola profonda e io sentii una strana sensazione dentro di me, sembrava come un getto d'acqua ma più concentrato, come un getto, che zampillava ancora e ancora inondandomi le viscere. Lo zampillo andava avanti all'infinito, mi chiedevo quanto tenesse quelle palle, le mie viscere si erano riempite fino al punto di scoppiare eppure mi si riversava ancora dentro. Poi, quando lo zampillo si è attenuato fino a diventare un gocciolamento, il dolore è iniziato davvero. Il nodulo (nodo) alla radice della sua puntura sembrava immenso e sembrava che mi stesse quasi spaccando lo sfintere, mentre il cane cercava ma non riusciva a ritrarsi. Per alcuni istanti il ​​cane si è riposato sulla mia schiena, poi ho sentito le sue gambe lasciare la mia vita e ho provato un terribile dolore lacerante mentre girava il culo contro il mio, il nodo che si attorcigliava all'interno del mio colon e tirava l'anello del mio culo quasi strappandolo via . Il dolore era atroce mentre cercava di liberarsi da me, ma eravamo legati insieme. Digrignavo i denti e facevo un sacco di "Ahhh" ing. All'improvviso si è liberato e mi è sembrato che il mio sfintere si fosse strappato completamente, il dolore era indicibile e per un momento ho pensato che sarei svenuto, ma non l'ho fatto, ho appena iniziato a urlare di nuovo. Il cane mi passò davanti e vidi cosa c'era dentro di me, la sua puntura gli pendeva ancora sotto la pancia, anche se aveva cominciato a rimpicciolirsi era ancora spessa quanto il manico di un forcone e lunga da sei a otto pollici. Stavo ancora singhiozzando quando uno di loro mi diede una spinta con lo stivale sul mio sedere e mi fece cadere a terra. Mentre me ne stavo sdraiato in posizione fetale, Tad mi ha indicato: "Guarda, ha un'erezione, questo dimostra che lo sporco piccolo bastardo è dall'altra parte?" "Beh... anche se ha fatto storie, penso, guardando quel gambo, che deve aver avuto un vero ronzio per essere stato scopato", osservò Bimmy con voce seria e aggiunse "Sporco cagnolino stronzo" jabbing me non a dolcemente nelle costole con lo stivale. "Beh, sembrava davvero eccitato con quel piccolo tango con Rex, non è vero? Forse si è eccitato per essere stato scopato dagli animali" ha detto Rogo. Mi hanno lasciato sdraiato sul pavimento mentre Tad si è chinato su di me e mi ha sussurrato "Tu dici qualcosa su quello che è successo e ti uccideremo, ok?" Non ho risposto, quindi mi ha dato un colpetto con la punta del piede e ha ripetuto "OK?" Ho annuito e sono usciti ridendo, "Non pensavo davvero che il cane l'avrebbe scopato, vero?" Ho sentito Bimmy dire: "No, ma hai visto la dimensione del cazzo che ha preso? e quel cane non è andato via una volta che gli è stato su per il culo" è stata la risposta. Risero tutti mentre lasciavano il fienile. Dopo un po' raccolsi i miei vestiti e mi vestii, notando che c'era sangue misto a una sostanza densa che scorreva lungo le mie gambe dal mio buco del culo lacerato. Poi sono tornato lentamente nella mia stanza sentendomi dolorante e un po' avvizzito dentro.

Continua nel capitolo due

Storie simili

Perdo la mia verginità anale con un ragazzo di Grindr nel suo camper

Questa è la vera storia di quando ho perso la verginità anale da un ragazzo di Grindr. Per una piccola informazione su di me, ero un atleta 6'2 di 18 anni con un bel sedere che i ragazzi sembrano amare così tanto. A quel tempo ero in un collegio e andavo su Grindr e chiacchieravo e scambiavo foto con altri ragazzi. Parlavo con molti ragazzi della mia zona ma l'unico problema era che mi trovavo in una zona così disabitata che non c'erano molti ragazzi molto vicini a me e non potevo viaggiare perché non avevo la macchina . C'era questo...

974 I più visti

Likes 0

Mordie pt1

In una piccola città, in mezzo al nulla, viveva un uomo sconosciuto chiamato Mordie. Per anni Mordie ha trascorso le sue giornate a casa sua pensando alla donna perfetta per lui. Vedi, Mordie non è un cattivo ragazzo, è solo frainteso. Da ragazzo cresciuto in una grande città, veniva sempre preso in giro per il suo peso, la sua faccia fraintesa e la sua instabilità mentale. Temendo per la sicurezza di suo figlio, la madre iperprotettiva di Mordie è fuggita dalla città per vivere in una piccola città. Per paura del ridicolo, la madre di Mordie non voleva che uscisse di...

1.6K I più visti

Likes 0

Alla mamma piace guardare

La mamma amava guardare Penso che la mamma fosse un po' gelosa di me e dei miei fratelli, quando poteva ci guardava scopare in piscina in soggiorno. Era un po' sovrappeso, ma aveva delle tette enormi non un brutto culo. Sapevo che Billy ne stava ricevendo un po' dalla mamma, l'avrei sentito camminare lungo il corridoio, poi l'avrei sentito andare nella stanza della mamma e poi sgattaiolare fuori un'ora o giù di lì. Un giorno d'estate io e Bob stavamo nuotando in piscina, all'inizio è normale che entrambi indossassimo i costumi da bagno. Ma poi ha nuotato dietro di me e...

1.4K I più visti

Likes 0

L'ENORME CAZZO DEL VICINO CI IMPRESSIONA NELLA VASCA IDROMASSAGGIO

Mi chiamo Amelia. Mio marito, Terry, e io ci siamo trasferiti in un quartiere tranquillo nel Tennessee occidentale circa 12 anni fa. Abbiamo comprato una bellissima casetta e, dopo esserci trasferiti, abbiamo deciso di aggiungere una bella e grande vasca idromassaggio nel cortile sul retro, con un ponte spa abbastanza grande che la circonda. La casa e la vasca idromassaggio erano perfette per noi... dato che non avevamo figli, trascorrevamo molto tempo rilassandoci - per lo più nudi - nella vasca idromassaggio nei fine settimana e quasi tutte le sere. In realtà, dato che sono rimasto a casa mentre Terry lavorava...

400 I più visti

Likes 0

Una calda primavera parte 1

Questa è un'altra storia su Tate e le sue piccole avventure, dopo un anno, Kain si è trasferito, il che ha lasciato Tate davvero giù. In primavera, di solito, in questo periodo dell'anno, uscivo con Kain e parlavo tutta la notte di cose a caso, il che era bello... fino ad ora... il giorno in cui si è trasferito, quindi stavo solo facendo i compiti come se fosse un giovedì come un altro, finché mio padre non è entrato in camera con il telefono. È per te disse sorridendo mentre lo afferravo come se fossi un uomo morto. Pronto? dissi con...

387 I più visti

Likes 0

RACCONTAMI UNA STORIA - PARTE 1

Erica Fry ha riflettuto a lungo prima di decidere di entrare. Aspettò nervosamente che l'addetto alla reception finisse con una signora di mezza età che fu poi accompagnata in quello che doveva essere il retro degli uffici. Posso aiutarti? chiese la giovane donna dai capelli rossi. Uh, lo spero, mormorò Erica, ho letto il tuo annuncio e mi chiedevo se forse potevo………… Se potessi raccontarci la tua storia? intervenne la testa rossa. Sì, sospirò Erica con gratitudine, è esattamente così. Capisci la natura delle storie che stiamo cercando? chiese l'addetto alla reception. Ehm, credo di sì, rispose Erica quasi in un...

1.7K I più visti

Likes 0

Migliori amici con vantaggi

Annabelle gridò dall'altra parte della casa Sbrigati! Faremo tardi! È una mia vecchia amica d'infanzia e si è trasferita da poco, poiché i suoi genitori hanno deciso che doveva trasferirsi da casa loro. Ho deciso di fare la cosa giusta per farla trasferire da me. Voglio dire, perché no? Entrambi abbiamo fatto tutto insieme. Frequentavamo le stesse classi, andavamo in giro al cinema e passavamo anche molti pigiama party insieme. Divento troppo timido quando provo a chiederle di uscire. Ehi! L'autobus non ci aspetterà più! Il clacson dell'autobus suonò fuori dal finestrino e io sfuggì rapidamente al mio sguardo, dove ho...

1.5K I più visti

Likes 0

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

1.3K I più visti

Likes 0

Il mio cavaliere...

Il suo cuore batteva forte mentre le sue gambe la portavano più in alto sulla montagna. Si rifiutò di guardare indietro sentendoli guadagnare terreno su di lei. La sensazione gommosa si stava calmando, specialmente nelle sue gambe stanche. Continuava a ripetersi di andare avanti, ma le sue gambe volevano fermarsi. Il suo petto si sollevò cercando di afferrare mentre i suoi polmoni potevano reggere. Si sentiva santificata, stanca e impaurita. Il terrore si era costruito dentro di lei e alla fine le sue gambe risposero, spingendola nella foresta oscura le sue braccia la graffiarono mentre penetrava più a fondo nella sua...

306 I più visti

Likes 0

Tim, l'adolescente Parte XXIX

Nota: ——NON sono l'autore! Ci sono diversi autori in realtà, non sono così sicuro che qualcuno di loro sia il creatore, ma so che non sono io. Sto semplicemente condividendo questa bella storia con tutti voi perché non l'ho vista qui. Ora originariamente sarebbero state tutte 9 parti, ma... Qualcuno ha detto che la prima era troppo lunga, quindi ho deciso di suddividerle tutte in post più piccoli. GODERE--- Tim, l'adolescente, parte ventinove di: Rass Senip +++ Capitolo VII: 9a elementare, estate 1986 - Consiglieri del campo estivo Parte 6 - Sarai il mio schiavo stanotte? (mc, mf, mf) Il venerdì...

284 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.