L'amico di mio marito viene a trovarci - Parte 2

1.4KReport
L'amico di mio marito viene a trovarci - Parte 2

=================================================== =========
Faresti meglio a leggere prima "L'amico di mio marito ci visita", poiché è l'inizio di
questa storia. Altrimenti, sarà impossibile capire!
=================================================== =========


CIAO! Sono di nuovo Lynn, e voglio raccontarvi cosa è successo dopo tutto il piacere che ho avuto con mio marito Jim e il suo amico ben dotato Ben, quando lo abbiamo accolto a casa vostra.

Eravamo distrutti dopo tutto l'alcol che avevamo bevuto, e anche tutte le attività sessuali, estremamente piacevoli ma anche estenuanti. Abbiamo fatto la doccia insieme e siamo andati a letto – il nostro letto king size, ovviamente, non l'improvvisato nell'ufficio di casa come avevo programmato.

Mentre facevamo la doccia e ci preparavamo per andare a letto, Jim mi ha chiesto se ero sorpreso che lui e Ben facessero sesso. Ho detto che mi ha fatto ancora più arrapare, ma sono rimasto un po' sorpreso. Poi ha spiegato che quando erano matricole al MIT e condividevano il dormitorio, sono diventati presto migliori amici. Andavano a tutte le feste della confraternita che potevano, ma all'epoca erano un re dei geek e la maggior parte delle ragazze non usciva con una matricola. Tornavano sempre con le palle blu e dovevano masturbarsi. Alla fine, hanno iniziato a masturbarsi contemporaneamente e poi a vicenda. Jim si è arrapato e incuriosito dall'enorme asta di Ben e una volta ha iniziato a succhiarglielo, finché la sua bocca non si è riempita di sperma. Una volta, Ben ha chiesto a Jim di mettere il suo piccolo cazzo nel buco del culo e di masturbarlo allo stesso tempo. Ha avuto un enorme orgasmo con la sua prostata stimolata e con le forti mani di Jim nel suo cazzo. Da quel momento in poi, hanno continuato a farlo occasionalmente, anche quando sono diventati molto più fortunati con i pulcini. Ad ogni modo, non hanno mai avuto alcun desiderio sessuale nei confronti di altri uomini, era semplicemente una cosa naturale per loro come migliori amici.

Mi aspettavo di essere scopato di nuovo, ma ero troppo stanco e la mia figa era dolorante, quindi siamo andati tutti a letto. Era una notte calda e abbiamo dormito nudi, io nel mezzo. Mi sono svegliato nel cuore della notte. Ben mi stava accarezzando, ancora addormentato, e la sua involontaria erezione mi premeva caldamente sul sedere e sulla parte bassa della schiena. Faceva così caldo che ho dovuto toccarmi e trovare un po' di sollievo prima di dormire di nuovo.

Il sole splendeva già quando mi sono svegliato di nuovo. Ben e io stavamo ancora cucchiando, ma ora era completamente sveglio, il suo duro contro il mio culo di nuovo la sua mano che mi accarezzava il seno. Quando ha sentito che ero sveglio, mi ha baciato la nuca, ha preso il suo cazzo e ha iniziato a sfiorarmi il sedere. Era dura, verme e bagnata. Ho aperto le gambe e con la mano sinistra ho sistemato il suo albero tra le mie cosce, massaggiandomi leggermente la figa. Mise l'altra mano sotto il mio corpo, tenendo ora entrambe le tette, e continuò a muoversi dolcemente laggiù. Mi ha sussurrato all'orecchio: "Ti piace la pressione sulle tette?" “Sì”, sussurrai di rimando, e lui le tenne più saldamente, per il mio piacere. Sentivo i miei capezzoli sempre più duri e la mia figa stava sbavando, quindi ho spostato indietro il braccio sinistro, ho tenuto il suo cazzo e ho sfiorato la sua testa contro la mia figa.

Quando era quasi in posizione, ho alzato la gamba sinistra e ho messo la sua testa sull'occhio di bue: ha capito e lentamente ha iniziato la penetrazione. Sapeva che doveva essere lento e attento con il suo grosso cazzo, e così fece: piccole spinte, baci sul collo, carezze sulle mie tette, e lo sentii camminare centimetro dopo centimetro. Non mi sentivo più dolorante e la mia vagina era più adatta al suo spessore e alla sua lunghezza. Presto, era tutto dentro e ho sentito la pressione nel mio grembo e le sue palle contro il mio culo.

Ci stavamo ancora muovendo lentamente, ma comunque dondolando il letto, e Jim si è svegliato. Quando ci vide, sorrise, si avvicinò a me e mi baciò la bocca, un lungo, profondo, umido bacio. Poi ha abbassato la testa e ha sostituito una delle mani di Ben con la sua bocca, leccando dolcemente la mia areola e poi succhiando forte il mio capezzolo ancora più duro, sapeva quanto mi piaceva. Ben ha lasciato i miei gemelli a Jim e mi ha tenuto i fianchi per controllare il ritmo della scopata, dentro e fuori.

Ho detto a Jim di darmi il suo uccello. Si è girato a testa in giù in posizione 69 e ho preso facilmente tutto il suo cazzo in bocca. Mentre glielo pompavo, ha ricominciato a leccare il mio clitoride e l'asta del suo amico in movimento. Rimaniamo a farlo per un po', con calma, godendoci le sensazioni, quando ho sentito la lingua di Jim accelerare e leccare il mio clitoride più forte. Adesso anche Ben stava accelerando, battendomi il culo con il suo inguine e penetrandomi profondamente e con forza. Presto sono arrivato, un enorme e lungo orgasmo, canticchiando con il cazzo di Jim in bocca. Quando hanno sentito che stavo arrivando, hanno anche accelerato, Ben martellava la mia fica allargata sempre più forte e Jim mi fotteva la bocca. Jim presto mi riempì la bocca di sperma, gemendo. Adesso ero esausto, ma ho ingoiato la sua melma e ho mantenuto il mio ritmo costante per Ben. Presto ha martellato ancora più forte, mi ha tenuto saldamente i fianchi, ha immerso la sua asta completamente dentro di me, mantenendo solo piccoli movimenti, e ha iniziato a scuotere tutto il suo corpo e urlare. Sembrava un grande orgasmo.

Siamo rimasti fermi per un po'. Poi, Jim si è presentato di nuovo e ha abbracciato e baciato la mia bocca piena di sperma. Sentii Ben diventare semi duro e poi zoppicare, ancora dentro di me. Era comunque enorme. Dopo qualche minuto riposandoci e abbracciandoci affettuosamente, ci siamo alzati, ci siamo fatti una doccia e ci ho preparato un'abbondante colazione per ricaricare le batterie.

Abbiamo passato la giornata in giro, mostrando a Ben la regione e i punti principali della Valley in cui avrebbe potuto vivere se avesse trovato un nuovo lavoro. Abbiamo pranzato tardi in un delizioso locale di pesce, all'aperto, e ci siamo assicurati di goderci alcune ostriche per mantenere alta la nostra energia sessuale. Siamo tornati a casa ei ragazzi hanno guardato la partita mentre io organizzavo un po' la casa, e poi li ho raggiunti con un paio di birre fredde.

Dopo la partita abbiamo chiacchierato a lungo della giornata che avevamo avuto e dei piani di Ben, cosa aveva pensato della Valle e così via, gli abbiamo dato qualche consiglio. Ci stavamo ancora bevendo una birra, era già buio e avremmo avuto tutti un lunedì impegnativo: Jim esce molto presto per andare al lavoro, io vado in palestra verso le 10 per il mio primo cliente e Ben è dovuto partire alla stessa ora per suo primo colloquio di lavoro. Ne avrebbe avuto un altro nel pomeriggio e l'ultimo martedì pomeriggio. Mercoledì mattina sarebbe ripartito per Carolina.

Abbiamo mangiato un panino veloce e siamo andati a letto. Ben ha insistito per dormire nel letto improvvisato in ufficio, per non disturbare il nostro sonno, ma io e Jim eravamo irremovibili sul fatto che avremmo dovuto dormire di nuovo insieme. Naturalmente, quando ci siamo spogliati ci siamo arrapati di nuovo. Dopo un lungo preliminare, Ben mi ha penetrato di nuovo da dietro, e anche Jim lo ha preso a cucchiaiate e gli ha fottuto di nuovo il culo. Ancora una volta, abbiamo avuto tutti un triplo orgasmo enorme e rumoroso.

Quando mi sono svegliato, al mattino, Jim aveva già fatto la doccia ed era vestito. Mi ha salutato con un bacio e sono rimasta a letto per un po'. Ben dormiva ancora e mi stava prendendo a cucchiaiate. Presto si svegliò e andammo in cucina a fare colazione. Mi ha detto che era fiducioso ma un po' ansioso per le interviste, perché avrebbero dovuto cambiare completamente la sua vita. Mi ha aiutato a lavare i piatti, era ora che lui si facesse la doccia e si vestisse per andarsene, e io stavo per fare lo stesso – tranne che vestirmi, dato che indosso abiti sportivi – quando ha detto: “Forse potresti darmi qualcosa in più buona fortuna." Ho sorriso quando ho guardato in basso e ho visto il volume nei suoi boxer. "Non ti rilassi mai?" chiesi ridendo e lui mi rispose: “temo di aver dovuto rilassarmi troppo a lungo, e comunque mi fai così”.

Gli presi la mano, andai a letto, mi spogliai e guardai di nuovo il suo magnifico palo duro e lucente quando si avvicinò a me. Non avevamo molto tempo, quindi una sveltina andrebbe bene. Ci siamo baciati, lui mi ha baciato entrambe le tette, poi mi sono sdraiato e ho aperto le gambe. È strisciato tra le mie cosce, ho aperto le mie grandi labbra della figa e gli ho mostrato la mia fessura pelosa aperta. Ho visto che si stava godendo la scena. Ben presto si è posizionato sopra di me, io l'ho aiutato a guidare di nuovo la sua canna verso il bersaglio, e presto era tutto dentro di me. Sono rimasto sorpreso dal modo in cui la mia vagina si era adattata a lui ora, era davvero tesa e ha iniziato a pompare mentre lo aiutavo alzando i fianchi. Mi è piaciuta la pressione e il calore del suo corpo sul mio, ha iniziato a sentire le mie tette che rimbalzavano, ed entrambi ci siamo mossi in un crescendo e ci siamo riuniti, con forza, di nuovo. Mi baciò dolcemente, ci facemmo la doccia e andammo a fare i nostri doveri.

Sono arrivato a casa prima nel tardo pomeriggio. Ho cambiato per indossare qualcosa di molto casual, ma sexy: infradito, pantaloncini bianchi attillati e una maglietta rossa. Mi sono spazzolato i capelli in modo che le lunghe onde si sentissero sopra la mia spalla per nascondere le mie tette senza reggiseno.

Jim e Ben arrivarono quasi contemporaneamente. Era verme, quindi avevo preparato un barattolo di margarita. Si sono messi anche più comodi – pantaloni cargo, magliette e sandali, e abbiamo iniziato a sorseggiare il drink e chiacchierare. Ben ci ha raccontato di quanto fosse entusiasta del suo primo colloquio: è stato nell'azienda che prediligeva, poiché si sentiva tecnologicamente più avanzato e stimolante per lui, mentre allo stesso tempo si sentiva più sicuro perché vicino alla sua area di competenza. Anche l'altro nel pomeriggio andava bene, ed entrambe le compagnie hanno promesso di tornare da lui molto presto. Era un uomo d'affari di grande successo e un ingegnere esperto, quindi era una cattura. Ho notato come continuava a fissare le mie tette, premendo liberamente contro il tessuto della mia camicia, e le mie gambe lunghe e il mio sedere rotondo.

Abbiamo ordinato la pizza, dato che la conversazione e le bevande erano così belle che non avevo voglia di cucinare. È stato divertente quando ho aperto la porta per prendere le pizze, il ragazzo delle consegne è quasi rimasto senza fiato quando ha visto la forma delle due tette, si è confuso, ha quasi lasciato cadere le pizze e se n'è andato ringraziandomi – non altrimenti – senza nemmeno aspettare la sua mancia. Ci siamo fatti tutti una bella risata quando l'ho detto ai ragazzi.

Abbiamo cenato con del vino bianco guardando un film in TV e poi siamo andati in camera da letto. Sapevamo tutti che avremmo avuto più azione prima di andare a letto. Ero nudo in un secondo. si sedette accanto al letto e attese mentre negoziavano sandali e vestiti. Ben si avvicinò a me, semi duro, il suo cazzo ricurvo per il suo stesso peso. L'ho preso e ho iniziato a leccargli la testa, e in pochissimo tempo era completamente duro. Ho aperto le gambe, perché sapevo che la mia figa pelosa lo avrebbe eccitato.

Ho pensato a Jim, che finora si era solo goduto la scena, e ho chiesto a Ben di sdraiarsi sul letto. Ero a quattro zampe e lo succhiavo ancora, e ho sentito la lingua di Jim che mi sondava la figa da dietro. Dopo un po' mi sdraio di lato e chiedo a Ben di venire da dietro. Mi ha dato un altro cucchiaio, mi ha tenuto il seno con la mano destra e mi ha aiutato a sollevare la gamba sinistra, forandola in alto, mentre posizionavo la sua grande testa nell'ingresso. Attento come sempre, ha iniziato la penetrazione, dandomi un immenso piacere: non so descrivere la sensazione di sentire la tua vagina dolcemente distesa, una pressione continua contro il clitoride, quando un cazzo mostruoso ti entra dentro. Quando fu tutto dentro, iniziò a muoversi dentro e fuori, lentamente.

Ci siamo divertiti entrambi e sapevo che presto avrebbe iniziato a pompare più velocemente, e saremmo venuti entrambi, ma dovevo prendermi cura di Jim. “Jim, tesoro, perché non vieni qui a dare un cucchiaio a Ben? Voglio che i miei 2 uomini mi scopino. Ho visto Jim sorridere mentre si avvicinava al comodino, prendeva il tubo KY e gli andava dietro. Deve aver toccato Ben con un po' di lubrificante, poiché ho sentito il corpo di Ben cambiare il ritmo, e poi probabilmente gli ha lubrificato il cazzo. Si sdraiò dietro Ben, mentre sentivo il materasso muoversi, e disse: "Resta fermo un secondo, Ben, mentre comincio a farlo", disse Jim. Ben si fermò, nel profondo della mia figa, e gemette quando Jim iniziò a fottergli il buco del culo. Jim fu presto dentro di lui e iniziò a pompare. Ben ha ricominciato, ora più vigorosamente, e ho sentito la forza di due corpi che mi martellavano la figa attraverso il mostro di Ben.

Presto ho iniziato a venire in ondate calde, orgasmi lunghi e multipli. Non sono un urlatore, ma non riuscivo a trattenermi e ho urlato con tutti i miei polmoni, pronunciando "Sì, fottimi, metti questo palo dentro di me, più forte, più forte!" Avevo le vertigini, ma rimasi fermo – la mia gamba ormai inerte era ancora sollevata dalla mano forte di Ben – in modo che potessero finire. Sicuramente si sono eccitati ancora di più con le mie urla, e hanno iniziato a gemere e venire contemporaneamente. Ben, come al solito, ha martellato più forte e più a fondo, e ho sentito la pressione nel mio grembo.

Siamo rimasti lì per diversi minuti, Ben ancora dentro di me – ho sentito il suo cazzo diventare semiduro, e poi floscio – e Jim dentro il buco del culo del suo amico. Abbiamo fatto la doccia, ho dato loro il bacio della buonanotte in bocca e siamo andati a letto. Ero felice che Ben sarebbe stato con noi ancora una notte.

Storie simili

Motel rurale di Corsicana Texas

'Lo sento,' sussurrò, la sua voce rauca per il dolore che pulsava ovunque, ma da nessuna parte più che dove il suo cazzo premeva attraverso gli strati tra di loro. Tenne lo sguardo sulla sua bocca mentre l'eccitazione trasudava attraverso di lei. Ellen ha riferito la sua storia da Corsicana, quindi si è registrata al Best Western Executive Inn. Ellen ha aperto la porta della sua stanza, aprendo la porta, è sorpresa di vedermi ad aspettarla. Ellen sospirò, posò la valigia sul letto, mi alzai dalla sedia, afferrando la mano di Ellen nella mia presa. Bene, andiamo nell'altra stanza. Ne voglio...

2.1K I più visti

Likes 0

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

2.2K I più visti

Likes 0

La festa dei laureati (parte 1)

Ero a casa del mio amico Garret per la festa di laurea di sua sorella Jordan. Lui ed io eravamo solo matricole all'epoca ed era la prima festa a cui andavo. Per quanto fossi eccitato, mi sono reso conto che non avrei scopato. Io, me stesso e io eravamo a un INCREDIBILE 5 piedi e 4 pollici. Ragazzo alto non ero io? Ovviamente sto scherzando, in realtà ero uno dei ragazzi più bassi della mia classe, a parte le ragazze. Pesavo solo 130 libbre, per lo più muscoli per fortuna, e potevo mettere in panchina solo 135 libbre. Non ero magra...

1.3K I più visti

Likes 0

LaMar e Leon (quello che è appena successo parte 2)

Dopo che Maestro mi ha lasciato incatenato lì, in quello che dovresti chiamare e ora ho capito che era una prigione, ho iniziato a farmi prendere dal panico. Non avevo voluto e avevo potuto evitare di affrontare il pensiero a ciò a cui mi aveva sottoposto il padrone, fottendomi il culo e non solo facendomi succhiare il suo enorme cazzo, ma ingoiando la sua sborra e poi ringraziandolo per avermi usato in quel modo. Ma ora che ero rimasto solo, ancora incatenato al pavimento, la realtà stava iniziando ad affondare. Come avrei fatto a uscirne e cosa era successo ai miei...

786 I più visti

Likes 0

Incesto --- [2]

Parte 2 [l'ultimo del tema bi per un po'] _____________________________ Il giudice Ciro T. Nikolai era seduto dietro un'enorme scrivania mentre Avan Volka e il suo giovane nipote Caci entravano nell'aula del giudice. Nikolai era un tipo burbero, con occhi duri e un viso rugoso e severo. Fece cenno ad Avan e al ragazzo di sedersi sul lato opposto della scrivania. Volka, iniziò, ho qui una borsa di studio per l'immigrazione e poiché il loro padre non può rispondere da solo, la tua firma sarà sufficiente. Il giudice sollevò il documento di quattro pagine e lo sfogliò fino all'ultima pagina. Qui...

2.6K I più visti

Likes 0

Mio padre si è seduto lì e ha guardato

Quando avevo 16 anni e quasi 17 mio padre si è risposato e con una moglie adorabile e molto formosa, tette molto più grandi di quelle che ha mamma e dice che è anche una delle sue tante qualità, è un'ottima cuoca e adora divertirsi di tutti i tipi . Beh, sono via per l'estate quando tutto questo accade, insegno informatica al liceo locale, sembra che abbia un talento naturale per questo per qualche strana ragione, vedo del codice nella mia testa o qualcosa del genere e io' Faccio sempre quattro o cinque cose contemporaneamente su di loro. Beh, comunque, quando...

2.4K I più visti

Likes 0

Le regole di detenzione

Il diciottenne Derek sedeva nel mezzo di un'aula semi-piena durante il giorno. Era stanco della sua insegnante puttana che assegnava venti pagine di compiti ogni notte. Si comportava sempre come se fosse su un cavallo alto. Diede un'occhiata ai suoi compagni di classe intorno a lui, la maggior parte dei quali stava lottando per completare i compiti prima che l'insegnante entrasse. Odiava che i compiti stessero diventando un problema con la sua capacità di giocare a calcio. Il suo allenatore gli ha detto che, a meno che non avesse alzato i voti, si sarebbe presto ritrovato in panchina fino a quando...

2.5K I più visti

Likes 0

La figlia del contadino - Parte 1 e 2

Nota dell'autore: questa non è una storia d'amore, per favore cerca altrove se è quello che stai cercando Parte 1 - Catturato All'inizio non potevo credere alle mie orecchie. Mentre andavo in giro ad occuparmi del bestiame e dei raccolti, ho sentito i lamenti sommessi di una femmina che veniva dalla stalla. Diverse biciclette giacevano a terra nelle vicinanze. Quando ho sbirciato dentro attraverso una fessura nella porta di legno della stalla, non potevo credere ai miei occhi. C'era la mia dolce piccola figlia di sedici anni, Elizabeth, nuda a quattro zampe per terra. Era circondata da una mezza dozzina di...

2.9K I più visti

Likes 0

Scatenare

Scatenare Holly svoltò sulla strada sterrata che portava al suo lago privato e tirò un sospiro di sollievo. Parcheggiando accanto alla grande quercia, dove faceva sempre, era a pochi metri dal lago. Appena sopra c'era la sua baracca. Avrebbe potuto costruire una villa qui se avesse voluto, ma la baracca che era qui quando ha acquisito la proprietà per la prima volta più di vent'anni fa. All'inizio era un luogo di divertimento e giochi con il suo primo amante. Adesso era il suo rifugio dal mondo aziendale ed era privato, lontano dalla strada principale. A meno che non si sapesse dov'era...

3.9K I più visti

Likes 0

Giulietta del cazzo

La sorella della mia ragazza è venuta a trovarmi, scappando dalla costa orientale e da un fidanzato prepotente e prepotente mettendo 3.000 miglia tra di loro. La sorella di Lynn era più giovane di un paio d'anni e mi raccontava storie sulle loro avventure insieme al liceo e sulla follia di Julie. La famiglia la chiamava nudie Julie perché si denudava i vestiti per prendere il sole o diventava magra per immergersi in un cappello. Non vedevo l'ora della sua visita, per non dire altro. Lynn ed io ci eravamo conosciuti al college quando uscivo con una delle sue coinquiline. Viveva...

2.8K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.