Giocando con la sorella e la sua amica

620Report
Giocando con la sorella e la sua amica

Lascia che ti parli di me: mi chiamo Jake. Ho 15 anni, 5'11'' 145 libbre, capelli castani e occhi verdi. Mi capita di avere una sorella, su cui è basata questa storia. Il suo nome è Samantha, ma tutti la chiamano semplicemente Sam in breve. Ha 4'9'' e 9 anni, capelli castani lisci lunghi fino alle spalle e occhi castani. Andavamo d'accordo, ma è stato solo un fine settimana che la nostra relazione è diventata inappropriata.

Tutto è iniziato quando mia madre mi ha chiesto di fare da babysitter a Sam per il fine settimana. Doveva partire per un viaggio d'affari e sarebbe partita venerdì pomeriggio e sarebbe tornata domenica sera. "La terrò d'occhio" dissi, cercando di essere d'aiuto. “Grazie”, rispose, “posso sempre contare su di te per prenderti cura della tua sorellina. E, per esserti stato così utile, ti darò cinquanta dollari per il lavoro!” (Dolce! Cinquanta dollari per badare alla mia sorellina per qualche giorno.) Cinquanta dollari erano un sacco di soldi per me, e per questo non mi dispiaceva non uscire con i miei amici questo fine settimana.

Mentre la mamma stava preparando le valigie dell'ultimo minuto per il viaggio d'affari del fine settimana, Sam è arrivata saltellando dal gioco all'aperto, con la coda di cavallo che dondolava dolcemente mentre ballava in casa per dire addio a sua madre. Tuttavia, non era sola. La sua amica della porta accanto la raggiunse. Il suo nome era Holly. Anche lei aveva 9 anni ma era leggermente più bassa di Sam. La sua pelle era chiara, così come i suoi capelli, i suoi capelli biondi ondulati ondeggiavano oltre le sue spalle. Ho notato Holly per la prima volta quando la sua famiglia si è trasferita qui qualche mese fa. Era carina, ma non la consideravo niente di più che l'amica di mia sorella minore. (Come cambierebbero le cose!)

"Mamma?" Sam cominciò: "Anche i genitori di Holly escono e mi chiedevo se potesse restare con me e Jake fino al loro ritorno".

La mamma esitò: “Non lo so. Non credo che i suoi genitori lo permetterebbero.

Holly si rianimò: “No, no, davvero! Hanno detto che sarebbe andato tutto bene. Mi hanno anche dato cinquanta dollari da darti per il disturbo!”

"Beh, immagino che per me vada bene, purché vada bene per te", ha risposto la mamma girandosi verso di me. Anche Holly e Sam guardarono verso di me, e presto avevo tre paia di occhi che mi scrutavano, aspettando che rispondessi. Ho dato un'occhiata ai volti di Holly e Sam. Stavano entrambi facendo le loro migliori "facce da cucciolo triste" e i loro occhi erano diventati davvero grandi. Davvero non mi importava, soprattutto se volevo ottenere cinquanta dollari in più.

“Certo, non mi dispiace” risposi.

"Grande!" Sam gridò: "Andiamo nella mia stanza, Holly". Mentre entrambi se ne andavano, non potei fare a meno di notare che Holly stava sviluppando un bel culetto sotto il suo vestito giallo. Anche Sam stava iniziando a crescere, anche se il suo culo non era grosso quanto quello di Holly, comunque carino per una ragazza della sua età. Questa era la prima volta che pensavo qualcosa di sessuale nei confronti di loro due, ma sicuramente non sarebbe stata l'ultima.

Mentre la mamma stava uscendo, disse: “Jake, ci sono i soldi per la pizza nel frigorifero. Cerca di non lasciare che le ragazze si ubriachi troppo mentre sono via!" ha scherzato. Qualcosa nelle sue parole mi ha davvero fatto riflettere.

Mentre tornavo in soggiorno, notai che Holly e Sam stavano entrambi camminando per la stanza. “Jake” cominciò Sam, “dov’è il telecomando? Holly e io vogliamo guardare Hannah Montana.

“Uhm, non lo so. L'ultima volta non stavo attento qui. Hai provato a controllare tra i cuscini?" Dopo aver detto questo, Sam ha iniziato ad infilare le braccia tra i cuscini del divano mentre Holly guardava sotto il divano stesso. Mentre lo faceva, il suo prendisole si sollevò un po', abbastanza da permettermi di dare una sbirciatina alle sue mutandine di cotone bianco. Lo fissai per un po', sperando che Holly o Sam non si accorgessero del mio sguardo. Guardai Sam, che stava ancora cercando il controllo sui cuscini. Indossava una maglietta rosa e pantaloncini azzurri, quindi non sono riuscito a vedere molto. Non so perché fossi così stuzzicato dalla vista della biancheria intima di un bambino di 9 anni. Alla fine, Sam prese il telecomando e accese la TV su "Hannah Montana". I due si sedettero sul divano mentre io tornavo nella mia stanza. Ho detto alle ragazze di restare dentro e che se avessero avuto bisogno di qualcosa, sarei stata nella mia stanza.

Erano circa le 5 quando ho sentito Sam chiamare il mio nome. Mi sono diretto in soggiorno dove ho visto Holly e Sam sul divano con l'aria piuttosto annoiata. "Siamo davvero annoiati, Jake", ha detto Sam. "Potresti fare qualcosa con noi, per favore?"

"Perché non guardi semplicemente la TV?" Ho risposto: "O fare un gioco?" Anche se ero un po’ lusingata dal fatto che mia sorella minore mi chiedesse di giocare con lei, non ero esattamente un’esperta di attività da bambine.

"Siamo stufi della TV e non abbiamo nessun bel gioco a cui giocare!" Sam si lamentò. "Non ti viene in mente niente da farci fare?"

Holly assunse di nuovo la sua espressione triste, le sue labbra rotonde si curvarono a formare un grazioso cipiglio. "Per favore, Jake?" chiese Holly con una voce così innocente.

Ora, non so cosa mi sia preso, ma non appena Holly ha detto questo, ho iniziato a fare pensieri sporchi. Qui avevo due ragazze carine e innocenti che avrebbero fatto quasi tutto ciò che avevo chiesto loro. Certo, una era la mia sorellina, ma come ogni adolescente, non avrei rifiutato l'opportunità di fare un po' di azione. Le ruote nella mia testa hanno iniziato a girare e finalmente ho pensato a qualcosa di divertente che potevamo fare.

"Uhm", ho iniziato, con il cuore che batteva più forte, "che ne dici di un gioco di indovinelli sul cibo?"

"Come giochi?" chiese la giovane Holly.

“È facile”, dissi, “tutto quello che devi fare è indovinare il cibo che ti ho messo in bocca. Verrai bendato in modo da non poter imbrogliare, e se indovinerai correttamente tre volte, ti darò venti dollari!” Sapevo che i venti dollari sarebbero stati la ciliegina sulla torta, ma ero decisamente disposto a rinunciare a venti dollari per convincerli a giocare.

"Freddo!" esclamò Holly.

"Okay", affermò Sam, "sembra un gioco piuttosto interessante."

Ho detto alle ragazze di sedersi su una sedia mentre io andavo nella stanza di mia madre per recuperare un paio delle sue bende che usava mentre dormiva. Mi affrettai a tornare indietro, ansioso di iniziare il divertimento. Quando tornai, Holly e Sam aspettavano pazientemente, come brave ragazzine. Ho messo le bende e ho chiesto se potevano vedere qualcosa.

“No” risposero entrambi. Per assicurarmi che non potessero vedere, li ho spenti. Quando non rispondevano, sapevo che erano completamente ciechi. Corsi in cucina a raccogliere il primo oggetto per il nostro gioco. Sono tornato con un vassoio di cibi vari. Ho preso il primo oggetto, una carotina, e l'ho tenuto davanti al viso di Sam.

“Ora, prima di iniziare, ho un’altra regola: devi tenere le mani abbassate e non puoi usare i denti perché questo li tradirebbe. Concordato?"

"Concordato! Niente mani né denti”, rispose Sam. Holly chiese: "Come facciamo a indovinare allora?"

"Bene", ho iniziato, "dovrai solo leccare, succhiare e assaggiare per indovinare." Ho detto a Sam di aprire la bocca, cosa che lei ha fatto obbedientemente. Ho tenuto ferma la carota mentre lei leccava e succhiava teneramente, le sue labbra massaggiavano delicatamente la verdura. Dopo circa dieci secondi, ho tolto la carota e ho chiesto a Sam cosa pensava che fosse.

"È una carota!" esclamò. "Questo è un punto per Sam!" ho dichiarato.

Poi presi una fragola e mi diressi verso Holly, che aveva già la bocca aperta, in attesa del suo primo pasto. Anche lei cominciò a succhiare e leccare il frutto con avidità. Le tenevo la fragola così vicina che potevo sentire l'odore dei suoi capelli. Ci vollero solo pochi secondi prima che Holly prendesse un pezzo dalla fragola e dichiarasse che era una fragola. Le ho dato ragione, ma le ho ricordato che non era consentito usare i denti.

"Oops", ridacchiò, "Adoro le fragole."
Il mio cuore batteva forte mentre prendevo lo sciroppo di cioccolato e ne versavo una buona quantità sul dito. L'ho tenuto davanti a Sam e lei si è messa il dito in bocca, succhiandolo e leccandolo. È stato così bello quando ha iniziato a far roteare la lingua attorno al mio dito, desiderosa di ricevere quanto più cioccolato possibile.

“Mmmmm” tubò, “quella è cioccolata. Sai che adoro il cioccolato, Jake!”

"Giusto! Va bene Holly, tocca a te. Ho detto.

Ho ripetuto il procedimento con Holly, usando questa volta il dito ricoperto di burro di arachidi. Le ci è voluto più tempo per succhiare tutto, ma alla fine ha ottenuto tutto. Divenni immediatamente duro quando Holly iniziò a dondolare la testa sul mio dito, succhiando e leccando mentre lo faceva. Le ho dato un punto e mi sono preparato per il round finale. Ho ricordato alle ragazze che i denti non erano ammessi. Il mio cuore batteva forte mentre ripensavo a me stesso. Decisi che non potevo tornare indietro mentre lentamente sbottonavo i jeans e aprivo la cerniera. Ho preparato il mio cazzo da cinque pollici e mi sono diretto verso la bocca della mia sorellina. Non mi sono preso la briga di rivestirmi il cazzo perché pensavo che queste ragazze non avessero mai visto un cazzo, e tanto meno ne avessero assaggiato uno prima. Silenziosamente mi sono avvicinato a Sam, tenendo il mio cazzo in mano, pompandolo lentamente.

"Apri la bocca, Sam", dissi. Lentamente ho guidato il mio cazzo nella sua bocca aperta. Quando era quasi a metà nella sua bocca, le ho detto di iniziare a indovinare. Immediatamente le sue labbra si bloccarono sul mio cazzo e iniziarono a succhiare. Il mio cazzo era inghiottito nella sua bocca piccola, bagnata e calda. Le ho afferrato la coda di cavallo e l'ho guidata in un movimento a spirale, incoraggiandola a leccarla mentre succhiava. Sapevo che non avrei resistito a lungo, quindi dopo circa un minuto che succhiava, le ho tolto il cazzo e le ho chiesto cosa ne pensasse.

"Bene", iniziò, "non sono sicura di cosa fosse. Aveva un sapore un po' salato, ma la consistenza era strana. Era duro, ma molto morbido, e la punta sembrava più grande delle altre. Il mio cuore batteva più forte adesso perché sapevo che si riferiva alla testa. Ero felice che non sospettasse di avere in bocca anche il cazzo di suo fratello maggiore. "Immagino che fosse una... banana?"

“No, mi dispiace sorella”, le ho detto, “Quella non era una banana. Vediamo se Holly riesce a indovinare di cosa si tratta.

Mi sono spostato verso Holly che aspettava con impazienza con la bocca spalancata. Il mio cazzo è entrato per circa tre quarti nella sua bocca, il che è stato piuttosto impressionante per una bambina di 9 anni. Non potevo credere quanto fosse bello. La sua testa dondolò lentamente su e giù sul mio cazzo. Le ho detto di aumentare la suzione mentre le mettevo la mano sulla testa e facevo scorrere le dita tra i suoi morbidi capelli biondi. Sentivo che il mio orgasmo mi impediva di farlo e ho deciso di farne assaggiare un assaggio a Holly.

Togliendo rapidamente il mio cazzo dalla graziosa boccuccia di Holly, l'ho avvertita: “Holly, preparati! Questo è un indizio in due parti. Presto ti schizzerò qualcosa in bocca. Voglio che tu lo tenga lì finché non avrò finito, e poi voglio che tu lo ingoi, okay?"

"Va bene!" esclamò Holly, entusiasta di finire la sua ipotesi sul cibo.

"Okay Holly, tieni fuori la lingua e preparati!" Ho strattonato furiosamente il mio cazzo e ho puntato la testa verso la lingua rosa di Holly. Dovevo mordermi il labbro per non gemere troppo forte. Ho visto il primo getto di sperma bianco e denso uscire dal mio buco della pipì ed atterrare sulla lingua della ragazzina. Holly sussultò leggermente al contatto iniziale, ma a suo merito tenne la bocca aperta per me. Ho visto sei filamenti di sperma atterrare sulla lingua di Holly. Quando finalmente ebbi finito, mi tirai su velocemente i pantaloni e dissi a Holly di deglutire. Holly chiuse la bocca e sentii un "deglutire" perché sapevo che il mio sperma era diretto verso la sua pancia. Ho rimosso le bende cieche di entrambe le ragazze e ho chiesto a Holly cosa pensava che fosse.

“Non ne sono molto sicura”, disse stropicciandosi gli occhi, “era un po’ salato e amaro, ma stranamente dolce. Era anche davvero appiccicoso. Non so cosa fosse, ma aveva un sapore piuttosto buono! disse Holly con un sorriso.

“Aww! Non è giusto, voglio provare quella roba appiccicosa! Sam si lamentò

“Mi dispiace sorella, queste sono le regole. Sembra che nessuno vinca i soldi. Ma se vuoi davvero suonare di nuovo, forse possiamo suonare dopo cena." L'ho detto con un sorriso.

"Beh, preferirei assaggiare di nuovo quella roba appiccicosa", disse Sam.

"Anche io!" Holly ha proclamato: "Era strano ma sicuramente gustoso!"

"Okay ragazze, se volete davvero un po' di quella roba, forse vi mostrerò come averla verso l'ora di cena." Sapevo nella mia testa che sarebbe stato un inizio molto divertente per un fine settimana davvero cattivo.

Storie simili

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

2.2K I più visti

Likes 0

Motel rurale di Corsicana Texas

'Lo sento,' sussurrò, la sua voce rauca per il dolore che pulsava ovunque, ma da nessuna parte più che dove il suo cazzo premeva attraverso gli strati tra di loro. Tenne lo sguardo sulla sua bocca mentre l'eccitazione trasudava attraverso di lei. Ellen ha riferito la sua storia da Corsicana, quindi si è registrata al Best Western Executive Inn. Ellen ha aperto la porta della sua stanza, aprendo la porta, è sorpresa di vedermi ad aspettarla. Ellen sospirò, posò la valigia sul letto, mi alzai dalla sedia, afferrando la mano di Ellen nella mia presa. Bene, andiamo nell'altra stanza. Ne voglio...

2.1K I più visti

Likes 0

La festa dei laureati (parte 1)

Ero a casa del mio amico Garret per la festa di laurea di sua sorella Jordan. Lui ed io eravamo solo matricole all'epoca ed era la prima festa a cui andavo. Per quanto fossi eccitato, mi sono reso conto che non avrei scopato. Io, me stesso e io eravamo a un INCREDIBILE 5 piedi e 4 pollici. Ragazzo alto non ero io? Ovviamente sto scherzando, in realtà ero uno dei ragazzi più bassi della mia classe, a parte le ragazze. Pesavo solo 130 libbre, per lo più muscoli per fortuna, e potevo mettere in panchina solo 135 libbre. Non ero magra...

1.3K I più visti

Likes 0

LaMar e Leon (quello che è appena successo parte 2)

Dopo che Maestro mi ha lasciato incatenato lì, in quello che dovresti chiamare e ora ho capito che era una prigione, ho iniziato a farmi prendere dal panico. Non avevo voluto e avevo potuto evitare di affrontare il pensiero a ciò a cui mi aveva sottoposto il padrone, fottendomi il culo e non solo facendomi succhiare il suo enorme cazzo, ma ingoiando la sua sborra e poi ringraziandolo per avermi usato in quel modo. Ma ora che ero rimasto solo, ancora incatenato al pavimento, la realtà stava iniziando ad affondare. Come avrei fatto a uscirne e cosa era successo ai miei...

786 I più visti

Likes 0

Incesto --- [2]

Parte 2 [l'ultimo del tema bi per un po'] _____________________________ Il giudice Ciro T. Nikolai era seduto dietro un'enorme scrivania mentre Avan Volka e il suo giovane nipote Caci entravano nell'aula del giudice. Nikolai era un tipo burbero, con occhi duri e un viso rugoso e severo. Fece cenno ad Avan e al ragazzo di sedersi sul lato opposto della scrivania. Volka, iniziò, ho qui una borsa di studio per l'immigrazione e poiché il loro padre non può rispondere da solo, la tua firma sarà sufficiente. Il giudice sollevò il documento di quattro pagine e lo sfogliò fino all'ultima pagina. Qui...

2.6K I più visti

Likes 0

Mio padre si è seduto lì e ha guardato

Quando avevo 16 anni e quasi 17 mio padre si è risposato e con una moglie adorabile e molto formosa, tette molto più grandi di quelle che ha mamma e dice che è anche una delle sue tante qualità, è un'ottima cuoca e adora divertirsi di tutti i tipi . Beh, sono via per l'estate quando tutto questo accade, insegno informatica al liceo locale, sembra che abbia un talento naturale per questo per qualche strana ragione, vedo del codice nella mia testa o qualcosa del genere e io' Faccio sempre quattro o cinque cose contemporaneamente su di loro. Beh, comunque, quando...

2.4K I più visti

Likes 0

Le regole di detenzione

Il diciottenne Derek sedeva nel mezzo di un'aula semi-piena durante il giorno. Era stanco della sua insegnante puttana che assegnava venti pagine di compiti ogni notte. Si comportava sempre come se fosse su un cavallo alto. Diede un'occhiata ai suoi compagni di classe intorno a lui, la maggior parte dei quali stava lottando per completare i compiti prima che l'insegnante entrasse. Odiava che i compiti stessero diventando un problema con la sua capacità di giocare a calcio. Il suo allenatore gli ha detto che, a meno che non avesse alzato i voti, si sarebbe presto ritrovato in panchina fino a quando...

2.5K I più visti

Likes 0

La figlia del contadino - Parte 1 e 2

Nota dell'autore: questa non è una storia d'amore, per favore cerca altrove se è quello che stai cercando Parte 1 - Catturato All'inizio non potevo credere alle mie orecchie. Mentre andavo in giro ad occuparmi del bestiame e dei raccolti, ho sentito i lamenti sommessi di una femmina che veniva dalla stalla. Diverse biciclette giacevano a terra nelle vicinanze. Quando ho sbirciato dentro attraverso una fessura nella porta di legno della stalla, non potevo credere ai miei occhi. C'era la mia dolce piccola figlia di sedici anni, Elizabeth, nuda a quattro zampe per terra. Era circondata da una mezza dozzina di...

2.9K I più visti

Likes 0

Scatenare

Scatenare Holly svoltò sulla strada sterrata che portava al suo lago privato e tirò un sospiro di sollievo. Parcheggiando accanto alla grande quercia, dove faceva sempre, era a pochi metri dal lago. Appena sopra c'era la sua baracca. Avrebbe potuto costruire una villa qui se avesse voluto, ma la baracca che era qui quando ha acquisito la proprietà per la prima volta più di vent'anni fa. All'inizio era un luogo di divertimento e giochi con il suo primo amante. Adesso era il suo rifugio dal mondo aziendale ed era privato, lontano dalla strada principale. A meno che non si sapesse dov'era...

3.9K I più visti

Likes 0

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2 A cura del tecnico BDSM FFF/F D/s / Lieve / Esibizionismo / Schiavitù consensuale / F/F / Neve / Freddo / Umiliazione / Sesso elettrico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = Quattro giovani studentesse del college in vacanza sugli sci devono trovare altre cose da fare quando un eccesso di neve fresca le intrappola nella loro cabina. Questa è la quarta di questa serie e descrive un'interessante giornata sugli sci su piste quasi...

2.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.