Collegamento...

426Report
Collegamento...

Mentre la principessa Faye scalciava e urlava, il malvagio re la strinse più forte e lui le diede una pacca sul sedere.
"No, basta!! lasciami andare!!" chiese Faye con rabbia, ma lui continuò a camminare finché non arrivò alla sua carrozza.
"Non te la caverai così!" urlò mentre lui la gettava dentro con noncuranza.
"Beh, l'ho già fatto..." rise con una risata bassa e vuota. Faye sospirò, non avrebbe cambiato idea. Mentre l'enorme castello diventava sempre più piccolo in lontananza, Faye cercò di pensare ad un piano di fuga, ma pochi minuti dopo si arrese. Così ha provato a far vibrare le sbarre, ma con suo orrore, erano fatte di ossa. Si è lanciata all'indietro e si è pentita di oggi... se non fosse stata così egoista non sarebbe in questa posizione... Faye ha ripensato a oggi come, quando avrebbe dovuto frequentare le lezioni di ballo, si chiedeva senza meta nei giardini. Ma sfortunatamente oggi non era giorno per passeggiare nel parco, c'era stato un agguato al castello! E Faye aveva cercato di scappare.

In quel momento tutte le guardie si erano rese conto che fuori stavano difendendo il loro castello, quando Faye individuò un volto familiare, che combatteva vigorosamente tra la folla. Link.. Con lunghi capelli biondi e occhi azzurri sporgenti era il più giovane di tutte le guardie, lei età, Link si distingueva dal resto delle guardie. la sua corporatura non era granché, ma aveva i muscoli di un vero guerriero, e Faye era indescrivibilmente innamorata di lui.
Faye fu strappata dal suo sogno ad occhi aperti, quando braccia forti e potenti l'afferrarono e la tirarono. Mentre Faye urlava, Link guardò oltre per vedere, quando la vide alzò l'arma e fece un passo verso di lei, prima... Clank!! di un tronco cavo lo colpì in testa e gli occhi di Link rotearono dietro la testa mentre cadeva in avanti. Mentre Faye veniva spinta nella carrozza, Link aveva cercato di alzarsi, ma non ci era riuscito e Faye aveva urlato per chiamare qualcun altro, ma era troppo tardi...

Ora era intrappolata in quella miserabile carrozza, con la paglia che copriva a malapena il duro pavimento, mentre la carrozza sussultava, gettando Faye sul lato della carrozza. Sentì delle risate.

Quella che sembrò un'eternità dopo, la carrozza si fermò e le porte si aprirono e Faye fu tirata con forza fuori dalla carrozza, in pochi secondi netti fu gettata in una prigione che puzzava di purtrito, desiderava Link, ricordò un giorno come avevano passeggiato per i giardini. La loro conversazione fu breve, ma lei trattenne ogni parola che lui disse. Faye gli aveva chiesto della sua famiglia.
"Non ho famiglia, sono rimasto orfano a 7 anni" aveva risposto tristemente, fissando gli occhi a terra.
"Oh, mi dispiace così tanto" aveva risposto Faye goffamente.
"Va tutto bene" rispose lui, guardandola con i suoi profondi occhi azzurri. Avevano smesso di camminare.
"Perché chiedi a Faye?" la interrogò.
"Sei un mistero per me" aveva riso Faye. "E sono curiosa" fece l'occhiolino. Il volto di Link si illuminò, ma poi entrambi sentirono chiamare il suo nome.
"Devo andare.." disse in tono di scusa, mentre si dirigeva verso la stalla. Fece solo 2 passi, si voltò e la baciò leggermente.
"Addio" sussurrò mentre si allontanava. Il cuore di Faye aveva perso un battito. Poteva ancora sentire le sue labbra sulle sue.

Faye alzò lo sguardo, qualcuno stava scendendo le scale. Collegamento forse?? Ma no, era stato l'uomo a catturarla. Lei si alzò e corse verso le porte.
"Chi sei e che cosa vuoi?!" Ha sputato.
"Calmati, stupida, non vali niente per me" sogghignò. "Ohh. ma tuo padre pagherebbe un buon prezzo per farti liberare adesso, no?" Rise in tono malvagio.
"Link verrà a prendermi!" Lei protestò.
"Ho paura che sia morto" disse e le ginocchia di Faye cedettero sotto di lei.
"No, non può esserlo!" Lei sussurrò. Lei lo guardò bruscamente.
"Stai mentendo!!" Lei si alzò così in fretta che perfino lui sussultò all'indietro.
"Ma come fai a saperlo con certezza?" Disse ridendo cupamente, e lasciò Faye nella fredda oscurità.

Mentre piangeva fino ad addormentarsi, pensò: Link non può essere davvero morto! Era cresciuta con Link, lo conosceva! non si sarebbe arreso. A meno che non avessero giocato lealmente e lo avessero preso mentre era privo di sensi, no, nessuno avrebbe il disonore di farlo. Una lotta da uomo a uomo sarebbe l’unica opzione per l’onore. Che scopo uccidere qualcuno che era momentaneamente paralizzato, un codardo, pensò.
"UN CODARDO!" urlò. Era coperta di sudore, non arrivava alcuna brezza a rinfrescarla. Faye si asciugò gli occhi, Link sarebbe venuto a prenderla! Non si sarebbe arreso nel trovarla. Faye si morse il labbro, ma nemmeno lei sapeva dove fosse, se Link fosse stato privo di sensi quando l'hanno presa, allora non sarebbe riuscito a seguirla!, dopo un colpo del genere potrebbe anche essere ancora a terra. . Faye si preoccupò tutta la notte, e non riusciva a dormire, poteva sentire i topi che correvano sui pavimenti di pietra dura, e il gocciolio, gocciolamento, gocciolamento dell'acqua che filtrava e gocciolava in una pozzanghera sul pavimento da qualche parte nell'oscurità. Non c'erano altri suoni, c'era una guardia occasionale che passava e proiettava una luce brillante nella prigione dove era tenuta, illuminando l'intera stanza, ferendole gli occhi. Oh Link, dove potresti essere? pensò Faye mentre si sentiva scivolare in un sonno miserabile.

Storie simili

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

2.2K I più visti

Likes 0

Motel rurale di Corsicana Texas

'Lo sento,' sussurrò, la sua voce rauca per il dolore che pulsava ovunque, ma da nessuna parte più che dove il suo cazzo premeva attraverso gli strati tra di loro. Tenne lo sguardo sulla sua bocca mentre l'eccitazione trasudava attraverso di lei. Ellen ha riferito la sua storia da Corsicana, quindi si è registrata al Best Western Executive Inn. Ellen ha aperto la porta della sua stanza, aprendo la porta, è sorpresa di vedermi ad aspettarla. Ellen sospirò, posò la valigia sul letto, mi alzai dalla sedia, afferrando la mano di Ellen nella mia presa. Bene, andiamo nell'altra stanza. Ne voglio...

2.1K I più visti

Likes 0

La festa dei laureati (parte 1)

Ero a casa del mio amico Garret per la festa di laurea di sua sorella Jordan. Lui ed io eravamo solo matricole all'epoca ed era la prima festa a cui andavo. Per quanto fossi eccitato, mi sono reso conto che non avrei scopato. Io, me stesso e io eravamo a un INCREDIBILE 5 piedi e 4 pollici. Ragazzo alto non ero io? Ovviamente sto scherzando, in realtà ero uno dei ragazzi più bassi della mia classe, a parte le ragazze. Pesavo solo 130 libbre, per lo più muscoli per fortuna, e potevo mettere in panchina solo 135 libbre. Non ero magra...

1.3K I più visti

Likes 0

LaMar e Leon (quello che è appena successo parte 2)

Dopo che Maestro mi ha lasciato incatenato lì, in quello che dovresti chiamare e ora ho capito che era una prigione, ho iniziato a farmi prendere dal panico. Non avevo voluto e avevo potuto evitare di affrontare il pensiero a ciò a cui mi aveva sottoposto il padrone, fottendomi il culo e non solo facendomi succhiare il suo enorme cazzo, ma ingoiando la sua sborra e poi ringraziandolo per avermi usato in quel modo. Ma ora che ero rimasto solo, ancora incatenato al pavimento, la realtà stava iniziando ad affondare. Come avrei fatto a uscirne e cosa era successo ai miei...

786 I più visti

Likes 0

Incesto --- [2]

Parte 2 [l'ultimo del tema bi per un po'] _____________________________ Il giudice Ciro T. Nikolai era seduto dietro un'enorme scrivania mentre Avan Volka e il suo giovane nipote Caci entravano nell'aula del giudice. Nikolai era un tipo burbero, con occhi duri e un viso rugoso e severo. Fece cenno ad Avan e al ragazzo di sedersi sul lato opposto della scrivania. Volka, iniziò, ho qui una borsa di studio per l'immigrazione e poiché il loro padre non può rispondere da solo, la tua firma sarà sufficiente. Il giudice sollevò il documento di quattro pagine e lo sfogliò fino all'ultima pagina. Qui...

2.6K I più visti

Likes 0

Mio padre si è seduto lì e ha guardato

Quando avevo 16 anni e quasi 17 mio padre si è risposato e con una moglie adorabile e molto formosa, tette molto più grandi di quelle che ha mamma e dice che è anche una delle sue tante qualità, è un'ottima cuoca e adora divertirsi di tutti i tipi . Beh, sono via per l'estate quando tutto questo accade, insegno informatica al liceo locale, sembra che abbia un talento naturale per questo per qualche strana ragione, vedo del codice nella mia testa o qualcosa del genere e io' Faccio sempre quattro o cinque cose contemporaneamente su di loro. Beh, comunque, quando...

2.4K I più visti

Likes 0

Le regole di detenzione

Il diciottenne Derek sedeva nel mezzo di un'aula semi-piena durante il giorno. Era stanco della sua insegnante puttana che assegnava venti pagine di compiti ogni notte. Si comportava sempre come se fosse su un cavallo alto. Diede un'occhiata ai suoi compagni di classe intorno a lui, la maggior parte dei quali stava lottando per completare i compiti prima che l'insegnante entrasse. Odiava che i compiti stessero diventando un problema con la sua capacità di giocare a calcio. Il suo allenatore gli ha detto che, a meno che non avesse alzato i voti, si sarebbe presto ritrovato in panchina fino a quando...

2.5K I più visti

Likes 0

La figlia del contadino - Parte 1 e 2

Nota dell'autore: questa non è una storia d'amore, per favore cerca altrove se è quello che stai cercando Parte 1 - Catturato All'inizio non potevo credere alle mie orecchie. Mentre andavo in giro ad occuparmi del bestiame e dei raccolti, ho sentito i lamenti sommessi di una femmina che veniva dalla stalla. Diverse biciclette giacevano a terra nelle vicinanze. Quando ho sbirciato dentro attraverso una fessura nella porta di legno della stalla, non potevo credere ai miei occhi. C'era la mia dolce piccola figlia di sedici anni, Elizabeth, nuda a quattro zampe per terra. Era circondata da una mezza dozzina di...

2.9K I più visti

Likes 0

Scatenare

Scatenare Holly svoltò sulla strada sterrata che portava al suo lago privato e tirò un sospiro di sollievo. Parcheggiando accanto alla grande quercia, dove faceva sempre, era a pochi metri dal lago. Appena sopra c'era la sua baracca. Avrebbe potuto costruire una villa qui se avesse voluto, ma la baracca che era qui quando ha acquisito la proprietà per la prima volta più di vent'anni fa. All'inizio era un luogo di divertimento e giochi con il suo primo amante. Adesso era il suo rifugio dal mondo aziendale ed era privato, lontano dalla strada principale. A meno che non si sapesse dov'era...

3.9K I più visti

Likes 0

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2 A cura del tecnico BDSM FFF/F D/s / Lieve / Esibizionismo / Schiavitù consensuale / F/F / Neve / Freddo / Umiliazione / Sesso elettrico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = Quattro giovani studentesse del college in vacanza sugli sci devono trovare altre cose da fare quando un eccesso di neve fresca le intrappola nella loro cabina. Questa è la quarta di questa serie e descrive un'interessante giornata sugli sci su piste quasi...

2.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.