Giorno della mia vita...

1.6KReport
Giorno della mia vita...

Questa è la mia prima storia. Quindi, per favore, dammi un po' di tregua. Se non faccio del bene capisco. Grazie se hai scelto di leggere questa storia...



Mi chiamo Matthew Colister e sono 5' 11". Ho 15 anni e la maggior parte delle persone mi dice che sono davvero alto per la mia età. Non è l'unica cosa però. Ho un cazzo lungo che misura 4 pollici quando è floscia e alta 20 cm quando è dura. Non ho mai avuto alcuna vera esperienza sessuale se non con la mia mano, ma tutto è cambiato quando ho incontrato la signorina Warren...

Un giorno in una calda giornata estiva e stavo facendo dei lavori pesanti che mia madre mi ha chiesto di fare mentre lei era via. Stavo pulendo la piscina nel mio cortile e ha iniziato a farmi incazzare a causa del caldo. Stavo sudando molto e dovevo pulirmi ogni 5 minuti circa...

Da sopra la finestra della casa della signora Warren, la signora Warren stava osservando quanto stava soffrendo il povero Matthew. Aveva una cotta per lui però. Era abbastanza in forma per la sua età. Ha 34 anni ed è alta 1 metro e 60 e aveva delle grosse tette enormi. Pensava a Matthew ogni volta che si masturbava e sognava il suo cazzo e come si sarebbe sentito dentro di lei. Soprattutto voleva sapere quanto fosse grande. Desiderava succhiarlo e farlo venire in bocca. Così ha pensato a un'idea. Scese al piano di sotto, prese una tazza di tè freddo freddo e andò a casa di Matthew.

Suonò il campanello e attese che Matthew rispondesse. Matthew arrivò alla porta, aprì e vide che era la signora Warrnen. Ammirava il suo corpo sexy e alla fine rispose.

"Ciao signorina Warren. Cosa ti porta a casa mia?"
"Ciao Matthew. Per favore, non chiamarmi signorina Warren. Chiamami Erika. Sono solo venuto a darti una tazza di tè freddo."
"Cosa ti ha spinto a farlo?"

Gli porse la tazza di tè freddo e lui la bevve.

"Oh, niente...ti ho solo visto lavorare sodo..."
"Mi stavi guardando?"
"Beh, non proprio... sono solo venuto alla mia finestra e ti ho visto..."
"Capisco, quindi mi stavi guardando..."
Erika arrossì furiosamente. "Sì, immagino di esserlo...."
Matthew la vide arrossire.. "Va bene Erika. Davvero non mi dispiace. In realtà lo trovo attraente"
"M-m-m-io ti guardo?"
"Sì. Lo fa..."
Matteo pensò velocemente.
"Erika vuoi entrare in casa mia?"
"Ehm... certo."

Erika è entrata in casa e Matthew ha adorato il suo odore. Aveva un profumo meraviglioso. Stava diventando duro solo annusandola. Notò che in qualche modo annusava. Sorrise, ma non abbastanza da farsi notare.

"Siediti Erika."
"Grazie Matteo.

Doveva raggiungerla, pensò Matthew... ma come avrebbe potuto farlo. Una volta che si sedette, lui si sedette proprio accanto a lei. Entrambi si fissarono in silenzio per un po' e poi lui si avvicinò a lei. Ha notato che si è avvicinato e sperava in qualcosa di più. Doveva coglierla alla sprovvista così le mise una mano sulla gamba e lei abbassò lo sguardo. Una volta che la sua testa si alzò di nuovo, lui si avvicinò e la baciò. Erika non riusciva a crederci. Era un sogno o il vero affare? Lei ha pensato. Lei andò avanti e lo baciò di nuovo.
Riuscì a infilarle la lingua tra le labbra e le stava sondando la bocca. Ne stava amando ogni momento. Riuscì a metterle una mano sul seno e lo strinse dolcemente. Questo ha inviato un formicolio elettrico in tutto il suo corpo.

Alla fine smisero di baciarsi e lei gemette mentre lui le stringeva il seno. Voleva di più. Si tolse la camicia e il reggiseno. Matteo era affascinato dalla vista. Non poteva credere ai suoi occhi. Stava vedendo il seno di Erika. La donna a cui pensava sempre. Quello che sognava e i suoi sogni si stavano avverando. Si tolse la camicia e mise le mani su tutto il suo corpo snello. Poi aveva un seno sulla mano e lo stringeva mentre succhiava l'altra.

Stava gemendo piano, ma diventarono più forti quando lui succhiò più forte e strinse anche più forte. Si stava divertendo e lui lo sapeva. Voleva darle ancora un po' di piacere e aveva l'idea perfetta su come farlo. Si alzò e cominciò a slacciarsi i pantaloni. Si slacciò la cintura e si abbassò i pantaloni. Era stupita alla vista. Ha fatto lo stesso e si è tolta i pantaloni. Stava per vedere il suo cazzo! Tutto quello che sognava giorno e notte mentre si masturbava.

Ha lasciato cadere i suoi boxer e poi è diventata la donna più felice del mondo. Là davanti a lei c'era un cazzo di 8 pollici che apparteneva a Matthew. Si tolse le mutandine e si mise in ginocchio e fissò il suo cazzo e iniziò ad accarezzarlo e poi si spostò in avanti e iniziò a succhiarlo e far roteare la lingua su tutta la testa del suo cazzo. Le afferrò la parte posteriore della testa e iniziò a tirarle e spingerle la testa. Ha iniziato a gemere.

"Non fermare Erika. Succhiami il cazzo del cazzo. Succhiamelo forte." Mentre lo diceva, iniziò a scoparle il viso mentre si avvicinava al venire. "Oh merda. Erika più veloce. Più veloce! Sono così vicino a venire. COSI' VICINO. SOLO UN PO' DI PIU'! COM'N!!!!"
Grugnì e fu allora che capì cosa stava per succedere... Si preparò e sentì un liquido caldo in bocca. È arrivato anche in fretta.
"OHH CAZZO CHE CI SENTE COSÌ BENE!!!"
Ha cercato di trattenerne la maggior parte, ma si è versata sul mento mentre lui continuava a pompare sempre più sperma.
"Merda... è così bello"
Dopo quella che sembrò un'eternità il suo orgasmo si placò e lei lo munse e gli pulì il cazzo con la bocca. Gli ha tolto il cazzo dalla bocca con uno schiocco.

"Grazie Erika...penso sia arrivato il momento di ricambiare il favore..."






Continua.




Per favore dimmi cosa ne pensi. Se fosse buono o cattivo. Qualche idea per una seconda parte? Voglio solo soddisfare le tue esigenze per fare una buona storia. Dovrebbe esserci anche una seconda parte? La mia storia era buona?

Grazie per aver letto la mia storia...

~Amico del sesso~

Storie simili

L'animaletto del drago: Capitolo 3

Capitolo 3 Marian aspettava con impazienza mentre i draghi si nutrivano di un paio di pecore, anche se la sua pazienza si stava esaurendo. Era arrapata e affamata e non poteva soddisfare nessuno dei due impulsi senza scopare una delle bestie. Uno dei draghi stava per finire il suo pasto, ma Marian era stanco di aspettare. Strisciando sulle mani e sulle ginocchia, Marian interruppe coraggiosamente il sanguinoso banchetto della creatura e si arrampicò sulle sue ginocchia. Il drago stava per ringhiare e ruggire per la sua insolenza, ma divenne silenzioso quando Marian afferrò il suo cazzo, lo accarezzò fino alla piena...

2.6K I più visti

Likes 0

Il mio piccolo sporco segreto (12)

Ehi ragazzi, questo è il capitolo finale. Spero sia stato un buon giro. C'è un epilogo in cui spiegherò tutto dopo che il trio sarà finito. La festa di Capodanno è stata un'esplosione... del mio sperma e dello sperma di altri due ragazzi. Uno di loro, come sai, era Mike. L'altro era... aspetta e vedrai. Diventerà ovvio abbastanza presto. Così sono entrata alla festa indossando un cardigan e pantaloncini corti. Ovviamente, mentre mi vestivo, avevo in mente l'idea del sesso. Era a casa di un anno 13 e avevo deciso di venire presto prima che tutte le buone camere da letto...

2.4K I più visti

Likes 0

Più di un semplice cane: Bruno e Traci

Mi chiamo Traci Holiday e il nome del mio amante è Bruno. Ci siamo trasferiti di recente in questo delizioso cottage e ora lavoro principalmente da casa. La maggior parte dei giorni sono nel mio ufficio con Bruno nel suo angolo o ai miei piedi. Eravamo solo io e Bruno ora, due individui completamente sintonizzati sui bisogni e sui desideri dell'altro. Sessualmente, non c'è mai stato alcun dubbio quando Bruno mi voleva. Se fossi alla mia scrivania, mi aprirebbe le cosce e infilerebbe la testa tra le mie gambe; se fossi in piedi, spingerebbe il naso tra le mie cosce e...

2.3K I più visti

Likes 0

Alla mamma piace guardare

La mamma amava guardare Penso che la mamma fosse un po' gelosa di me e dei miei fratelli, quando poteva ci guardava scopare in piscina in soggiorno. Era un po' sovrappeso, ma aveva delle tette enormi non un brutto culo. Sapevo che Billy ne stava ricevendo un po' dalla mamma, l'avrei sentito camminare lungo il corridoio, poi l'avrei sentito andare nella stanza della mamma e poi sgattaiolare fuori un'ora o giù di lì. Un giorno d'estate io e Bob stavamo nuotando in piscina, all'inizio è normale che entrambi indossassimo i costumi da bagno. Ma poi ha nuotato dietro di me e...

2.4K I più visti

Likes 0

Un trio estivo in primavera.

Questa parte della mia storia parla di una giovane commessa di un negozio di nome Summer. È una giovane donna che Jenn ed io abbiamo incontrato nel Bikini Hut in cui lavora. Ha beccato Jenn a farmi un BJ in uno spogliatoio del negozio. Per coloro che non hanno letto Puoi aiutarmi, Puoi portarmi a fare shopping o Il viaggio, Jenn è una mia vicina di casa con cui ho una relazione solo sessuale. Un po' di estate. Lei è una bruna di 23 anni dai capelli corti, alta e magra. È alta circa 5 piedi e 10 pollici e pesa...

3K I più visti

Likes 0

Lato selvaggio

Lato selvaggio di DDWard© rivisto da DinoMagick (non ho scritto questa storia, l'ho solo rivista e apportato alcune piccole modifiche grammaticali per renderla più facile da leggere. Ho aggiunto un po' al finale, ma la maggior parte della storia appartiene a DDWArd e Asylumchild. Un'erotica di World of Warcraft di Asylumchild Disclaimer: questa storia è un'opera di finzione solo per l'intrattenimento. World of Warcraft e tutto il materiale correlato sono copyright di Blizzard Entertainment. Inoltre, la storia seguente rasenta temi maturi come la bestialità minore. Si consiglia la discrezione del lettore. Il Tempo del Raccolto era giunto su Azeroth e le...

2.8K I più visti

Likes 0

Gli ingredienti di una troia Capitolo 1

Era una calda giornata estiva, stavo camminando verso il centro commerciale dove si trovava la mia migliore amica Rosie. L'ho aspettato tutta la settimana. Non la vedo da qualche mese. Dopo qualche minuto di camminata sotto il sole cocente ho finalmente raggiunto il centro commerciale. Eccola lì, bella come sempre. Era lì in piedi con i suoi jeans preferiti, una maglietta nera e una giacca di pelle che la facevano sembrare una motociclista. I suoi capelli erano ricci e rosso brunastro. Ero innamorato di questa ragazza e volevo dirglielo ma non sapevo come. Mi vide e un sorriso si allargò sul...

2.2K I più visti

Likes 0

Giulietta del cazzo

La sorella della mia ragazza è venuta a trovarmi, scappando dalla costa orientale e da un fidanzato prepotente e prepotente mettendo 3.000 miglia tra di loro. La sorella di Lynn era più giovane di un paio d'anni e mi raccontava storie sulle loro avventure insieme al liceo e sulla follia di Julie. La famiglia la chiamava nudie Julie perché si denudava i vestiti per prendere il sole o diventava magra per immergersi in un cappello. Non vedevo l'ora della sua visita, per non dire altro. Lynn ed io ci eravamo conosciuti al college quando uscivo con una delle sue coinquiline. Viveva...

2.8K I più visti

Likes 0

Motel rurale di Corsicana Texas

'Lo sento,' sussurrò, la sua voce rauca per il dolore che pulsava ovunque, ma da nessuna parte più che dove il suo cazzo premeva attraverso gli strati tra di loro. Tenne lo sguardo sulla sua bocca mentre l'eccitazione trasudava attraverso di lei. Ellen ha riferito la sua storia da Corsicana, quindi si è registrata al Best Western Executive Inn. Ellen ha aperto la porta della sua stanza, aprendo la porta, è sorpresa di vedermi ad aspettarla. Ellen sospirò, posò la valigia sul letto, mi alzai dalla sedia, afferrando la mano di Ellen nella mia presa. Bene, andiamo nell'altra stanza. Ne voglio...

2.1K I più visti

Likes 0

Ancora insieme

Nel mio ultimo capitolo, Kim era tornata a casa. Aspettavo il suo ritorno da sei mesi. Kim era cambiata in molti modi, uno in cui era tornata come quella Kim premurosa e amorevole che avevo imparato ad amare quando eravamo solo dei bambini. L'altro cambiamento era nel suo aspetto, era ancora carina e sexy, tuttavia, il suo peso era cambiato drasticamente ed era passata da circa 140 libbre a oltre 200 libbre. Kim ed io ci siamo seduti sul nostro letto a parlare; L'avevo appena informata su quello che era successo da quando se n'era andata. Le avevo detto di aver...

2.2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.