Il Capitolo dell'Accademia. 4

787Report
Il Capitolo dell'Accademia. 4

Tutti e sei ci siamo svegliati più o meno alla stessa ora, solo perché uno di noi ha cercato di alzarsi e ha cercato di non svegliare il resto di noi fallendo miseramente. Abbiamo preparato la colazione cucinata e ci siamo preparati per il torneo.
*Toc, toc, toc*

Sono andato alla porta per rispondere.

Mr. Owens: Ah, bene, sei pronto, allora andiamo, va bene?

Kyle: Sì, vinciamo questa cosa ragazzi!

Tutti e sei ci alzammo e uscimmo dalla porta, ma il signor Owens ci fermò.

Mr. Owens: Mi dispiace, le quattro partite di oggi sono solo per squadre da due.

Adam: Ragazzi, divertitevi mentre siamo via.

Il signor Owens ci ha portato in una sala d'attesa piena di un sacco di altre squadre di due, ci sono volute un paio d'ore prima che venissimo chiamati ea quel punto la maggior parte della stanza si era ammucchiata.

Sig. Owens: Ok, voi due, fate un buon lavoro là fuori. Aspetterò qui il tuo ritorno.

Adam: Ok, signor Owens.

Annunciatore: Presentiamo ora la partita finale di oggi, una squadra di fuoco e ghiaccio contro una squadra di due gemelli del vento.

Adam: Bene, quindi sappiamo cosa aspettarci, saranno proprio come Matthew e Kevin.

Annunciatore: Pronto? Impostato? Andare!

I due gemelli del vento si sono precipitati su di noi, ho allestito un muro di fuoco per difendermi, loro l'hanno contrastato facilmente spazzandolo via, Adam ha solidificato la nostra difesa con un muro di ghiaccio.

Kyle: Ok, allora qual è il piano Adam?

Adam: Beh, se sono proprio come Kevin e Matthew, allora non possono combattere da soli, quindi separiamoli.

Kyle: Ok.

Ci siamo precipitati verso di loro, entrambi abbiamo iniziato ad attaccare un gemello separato per spingerli ai lati opposti dell'arena.

L'ho affrontato e l'ho tenuto fermo cercando di interrompere continuamente la sua concentrazione in modo che non potesse fare nulla, ma mi ha sferrato un pugno fortunato allo stomaco e mi ha mandato a terra. Il gemello si è subito precipitato ad aiutare l'altro, stavo perdendo conoscenza velocemente, ho visto i gemelli allearsi contro di lui, era ferito gravemente, dovevo raggiungerlo, ho iniziato a gattonare, non riuscivo a muovermi abbastanza velocemente, ho visto uno lo ha preso per il collo, ho strisciato più velocemente, sapevo di non essere di alcuna utilità, il mio corpo era insensibile, niente rispondeva a quello che volevo che facesse, volevo correre per fermarli ma ero bloccato troppo lontano aiutare. Il gemello aveva un sorriso diabolico sul viso e un luccichio negli occhi, portò la sua mano in una forma simile a un trapano e il vento si formò intorno ad essa. Ha portato la sua mano attraverso Adam, il sangue era ovunque, Adam ha tossito sangue quando la mano del gemello è apparsa sul suo sedere. Il mio corpo ha risposto al grido di aiuto.

Kyle: Adamo! Aspettare!

La mia mente e il mio corpo si sono infuriati di rabbia quando ho visto Adam farsi male, sono corso sopra, ho preso a pugni il gemello, che ha ferito Adam, dritto in faccia, poi seguito da un calcio con montante all'altro gemello che li ha mandati entrambi a terra di un bel paio di piedi. Mi inginocchiai e lo presi tra le braccia. Era coperto del suo sangue.

Adamo: Kyle….

Kyle: Sì, Adam, sono qui adesso, mi dispiace tanto...

Adam: Non preoccuparti, andrà tutto bene...

E con questo chiuse gli occhi.

Kyle: No! Non puoi morire Adamo! Svegliati! Non te lo permetterò!

Alzai lo sguardo in lacrime e vidi i due gemelli.

Kyle: Voi due... è tutta colpa tua!

La rabbia mi ha inghiottito di nuovo, sono esploso, il fuoco ha inghiottito il campo incendiandolo in un inferno di fuoco, non riuscivo a pensare chiaramente, l'unica cosa che potevo pensare di fare era proteggere Adam dall'inferno ardente e portarlo in un'infermeria come appena possibile, non lo lascerei morire, non potrei.
Sono corso con lui giù dal pavimento dell'arena. Un medico ci stava aspettando lì. Ho visto il signor Owens dietro i medici. È venuto da me.

Sig. Owens: Kyle! Cosa è successo là fuori! Tutto è in fiamme!

Kyle: Hanno ferito Adam, ho deluso me stesso...

Sono salito in ambulanza con il medico che ha iniziato a fargli tutte queste procedure mediche che non capivo. Li ho seguiti fino a quando il dottore mi ha detto che non potevo essere nella stanza d'ospedale finché non fosse uscito, quindi ho aspettato accanto alla porta aspettando che uscisse. Ho aspettato per sei ore vicino a quella porta, con niente in mente se non Adam. Il dottore finalmente è uscito e mi sono precipitato dentro, Adam dormiva, ma respirava e ora per me è stata una buona cosa. Ho preso una sedia accanto ad Adam e ho aspettato che si svegliasse; ad un certo punto mi sono addormentato accanto a lui.

Sconosciuto: svegliati Kyle, dai, svegliati.

Qualcuno mi stava spingendo per svegliarmi, era Adam.

Adam: Come ti senti dormiglione?

Kyle: Oh mio Dio! Adamo stai bene? Ti senti bene? Ti serve qualcosa?

Adam: No sciocco, sto bene. Sei tu che hai bisogno di riposo, mi ha detto il dottore che ti aspettiamo in corridoio da sei ore e altre cinque accanto a me. Ha anche detto che gli altri quattro e il signor Owens stanno aspettando fuori, ma non li farà entrare, ha detto che l'unico motivo per cui ti è stato permesso di entrare qui è perché non ero in condizioni critiche e lui non lo sentiva un bambino dovrebbe dormire in un corridoio.

Kyle: Mi dispiace così tanto Adam, è tutta colpa mia.

Adam: Kyle, non capisci, vero?

Kyle: Non so di cosa stai parlando.

Adam: Kyle, mi hai salvato.

Kyle: Di cosa stai parlando? Ho chiuso con il fuoco, non porta altro che dolore, a me e a te...

Adam: Kyle, il fuoco rappresenta il potere, la luce e la guarigione, dipende solo dalla persona che lo controlla.

Kyle: Grazie Adam.

Ci siamo abbracciati nella stanza d'ospedale. E in quel momento ho capito che Adam stava davvero bene, non si stava mettendo su una maschera per farmi sentire meglio, l'avevo davvero aiutato quando sentivo di non potercela fare. Sapevo di aver chiuso con il torneo, però, non potevo correre il rischio che Adam si facesse male di nuovo. Non glielo permetterei, farei del mio meglio per ottenere i migliori interessi per

Storie simili

Mai voltarsi indietro_(2)

Introduzione Ho sentito che qualcuno si è trasferito nella villa, disse il piccolo Jeremy con tono pratico. La sua voce adolescenziale era forte di sicurezza e il suo petto era alto mentre parlava. Bugiardo, ribatté subito Porter. Era impossibile, tutti sapevano che quella casa era infestata. I due avevano 7 anni all'epoca e la loro immaginazione elaborava costantemente storie. Molte delle loro storie erano incentrate sulla misteriosa dimora che si trovava in cima al terreno montuoso che circondava la loro città in Colorado. I due erano convinti che fosse infestato, quindi la prospettiva che qualcuno lo abitasse era incomprensibile. No, Jeremy...

1.1K I più visti

Likes 0

Il seme dell'orrore: capitolo 9

Capitolo nove Allora come l'hanno presa i tuoi genitori? Chiese Christi, parlando con Jason attraverso i loro telefoni cellulari. Era seduto in un parcheggio innevato a Portland, dopo aver appena compilato la sua quinta domanda di lavoro. Davanti a lui ora c'era un'applicazione McDonalds. Dannazione, i suoi genitori gli avevano sempre detto di studiare sodo e di entrare in un buon college in modo da non dover mai girare gli hamburger. Grazie mille, Stimmate Nere. “Non posso davvero dirlo, sono andato a letto appena sono tornato a casa e me ne sono andato prima che qualcun altro si alzasse. In realtà...

1.3K I più visti

Likes 0

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2

Tre J e una S Go Ski - Giorno 3, Parte 2 A cura del tecnico BDSM FFF/F D/s / Lieve / Esibizionismo / Schiavitù consensuale / F/F / Neve / Freddo / Umiliazione / Sesso elettrico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = Quattro giovani studentesse del college in vacanza sugli sci devono trovare altre cose da fare quando un eccesso di neve fresca le intrappola nella loro cabina. Questa è la quarta di questa serie e descrive un'interessante giornata sugli sci su piste quasi...

1.9K I più visti

Likes 0

Una sorpresa estiva (parte 1)

Una sorpresa estiva, Parte 1 di Nicholas Chiglia Capitolo 1: Nick aveva diciannove anni ed era appena tornato dal suo primo anno al college, che se chiedevi a qualcuno coinvolto era al massimo poco brillante. L'estate dopo il diploma di scuola superiore, aveva avuto visioni di feste, ragazze, alcol, lavori. Ma la realtà era un po' meno eccitante di questa immaginazione pre-congelamento. Andava a un paio di feste, cercava di trovare un gruppo di ragazzi con cui uscire, ma finiva comunque per dormire da solo nel suo dormitorio ogni fine settimana. Il compagno di stanza di Nick non era così maledetto...

1.2K I più visti

Likes 0

Contemplando la mia bisessualità???

Non avevo mai pensato a me stesso come Gay o addirittura mi piaceva il pensiero di stare con un uomo. D'altra parte mi piaceva giocare con il mio culo e inserire cose da quando avevo circa 12 anni. Ricordo di aver usato la doccia di mia madre per farmi clisteri da quando ricordo. Crescendo, mi sono ritrovato a usare cetrioli e tutti i tipi di altri oggetti per soddisfare il mio desiderio di avere il sedere aperto. Un giorno di qualche anno fa, dopo aver riflettuto a lungo, decisi di provare qualcosa di nuovo. C'era un medico che lavorava nello stesso...

1.1K I più visti

Likes 0

LA VITA DEI RAGAZZI_(1)

INTRO: Ehi ragazzi, sono Rohan, 16 anni, sono alto esattamente 5 piedi e 10 pollici, ero un po 'magro in tenera età, ma lo faccio crescere andando in palestra. quindi puoi dire che ho una buona fisica, ho un tono della pelle di tipo abbronzato ma praticamente dalla parte giusta. tutto questo non ho fortuna con le ragazze! dato che aiuto mio padre in negozio, non ho tempo per tutte queste cose. come ogni ragazzo indiano adolescente anch'io ho i miei ormoni al top! come ero vergine! Vivo con mia madre, mio ​​padre e una sorella maggiore Roshni di 17 anni...

735 I più visti

Likes 0

L'animaletto del drago: Capitolo 3

Capitolo 3 Marian aspettava con impazienza mentre i draghi si nutrivano di un paio di pecore, anche se la sua pazienza si stava esaurendo. Era arrapata e affamata e non poteva soddisfare nessuno dei due impulsi senza scopare una delle bestie. Uno dei draghi stava per finire il suo pasto, ma Marian era stanco di aspettare. Strisciando sulle mani e sulle ginocchia, Marian interruppe coraggiosamente il sanguinoso banchetto della creatura e si arrampicò sulle sue ginocchia. Il drago stava per ringhiare e ruggire per la sua insolenza, ma divenne silenzioso quando Marian afferrò il suo cazzo, lo accarezzò fino alla piena...

2.4K I più visti

Likes 0

Raj e Sofia

Sono Raj ancora una volta qui Un giorno ho ricevuto una mail da qualcuno di nome Sophia. Nella posta, ha detto di aver esaminato i miei messaggi e che le è piaciuto molto. Mi ha anche chiesto se sarei interessato a chattare con lei. Inizialmente ero un po' sospettoso a causa della mia esperienza nelle chat room dove ci sono più uomini che si atteggiano a donne che donne reali. Tuttavia, ho risposto a quella mail e ho detto che sarò disponibile online durante le serate. Ho ricevuto una risposta alla mia risposta dopo un paio di giorni dicendomi che Sophia...

2.2K I più visti

Likes 0

Delizia del comandante

Nota: Ciao a tutti! Ancora una volta, come sempre, scrivo per soldi. Per favore mandami un messaggio se desideri la tua storia personale, privata e fantastica di smexiness. Se non hai niente di carino da dire sui commenti, non dirlo affatto :) Se ti è piaciuto il racconto, per favore aggiungimi come amico o... recensisci questo. Ho oltre 400 pagine di lavoro che sto scrivendo e note positive, feedback positivi, commenti positivi - mi fanno sorridere. Duke era diventato piuttosto sfacciato negli ultimi tempi Dopo il ripristino del G.I. Joes, gli altri Joe sono diventati sempre più preoccupati per il comportamento...

2.5K I più visti

Likes 0

Porre l'altra guancia

Sono una persona profondamente religiosa. Credo nel fare il bene e nel resistere alla tentazione del male. Credo che i cristiani dovrebbero praticare l'umiltà e, quando subiscono un torto, porgere l'altra guancia. Con l'aiuto di mia moglie, Eve, lavoro sodo per essere una buona cristiana. Pensavo di salvare Eve e di portare la sua trasformazione. Sotto ogni punto di vista, Eva era una peccatrice. L'ho incontrata in un momento di debolezza. Un giorno, sono stato attirato in un club per gentiluomini contro il mio miglior giudizio e la mia conoscenza del bene e del male. Ero vergine in ogni senso della...

1.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.