TUA SORELLA

669Report
TUA SORELLA

ERA una normale domenica pomeriggio. I miei genitori stavano facendo il pisolino dopo pranzo e io stavo facendo i compiti per il giorno successivo. Stavo studiando il 9° standard, correndo all'età di 14 anni. Dovevo finire un disegno sul mio quaderno di fisica e, come al solito, mancava la mia matita da disegno. Imprecando, ho frugato nello zaino e poi nello scaffale dei libri, ma non c'era nessuna matita da nessuna parte. Alla fine, ho deciso di perquisire la libreria di mio fratello (mi avrebbe ucciso, se mai avessi toccato la sua zona). Ma la necessità mi ha costretto a farlo e, nella fretta, alcuni dei suoi libri sono caduti. Imprecando ancora, li presi da terra e li stavo riordinando sullo scaffale, quando vidi un foglio di carta ben piegato steso sul pavimento. Ho pensato che fosse caduto dal suo libro. Stavo per sostituirlo in uno qualsiasi dei suoi libri, quando qualcosa in esso attirò la mia attenzione.

In realtà il foglio conteneva 4 pagine, strappate dal centro di un libro. La qualità della carta era ottima e la stampa era eccellente. Una ragazza di colore bianco, di non più di 15 anni, era sdraiata su un letto, completamente nuda, con le gambe distese mostrando il suo lecca-lecca in bella vista. Aveva gli occhi chiusi, come in beatitudine, e un senso di estasi era presente su tutto il suo viso. Finora non è male. Ma quello che mi colpì come un fulmine fu il ragazzo, di circa 20 anni, in ginocchio tra le sue cosce aperte, il suo pene (non avrei mai immaginato che un pene potesse essere così lungo, grande e stabile) mezzo sepolto nel suo lecca-lecca.

La fotografia è stata scattata dall'alto e ho potuto vedere i nervi sporgenti del suo pene in modo così vivido, come se fosse reale. Inoltre, il contrasto cromatico era sorprendente. Lei era di colore bianco come ho detto prima, anche il suo lecca-lecca era solo leggermente rosato (come il mio), ma il pene del ragazzo era marroncino e lucente come una verga di ferro ben oliata. Anche le altre pagine contenevano immagini simili, delle stesse persone, in posizioni diverse, ma il suo pene era sempre sepolto dentro di lei come un adattamento permanente.

Non riuscivo a staccare gli occhi dalle fotografie. Non ero sicuro se ne fossi scioccato o affascinato. Solo l’anno precedente ho raggiunto la pubertà. E sembrava che da allora la mia prospettiva fosse cambiata, e tutto ciò che prima sembrava normale, ora sembrava affascinante. Il ragazzo della casa dei vicini, non l'avevo mai notato prima, ma ora era attraente (ai miei occhi) e ogni volta che mi parlava sentivo quello strano formicolio dentro. Anche quando andavo e tornavo dalla fermata dell'autobus, trovavo molti occhi che mi osservavano e si scambiavano commenti sulla mia persona o almeno così immaginavo sul mio seno sporgente, che le mie magliette dell'uniforme non riuscivano a trattenere.

Dopo essere rimasto lì a guardare le foto per un po', ho nascosto il foglio in un posto segreto nel mio zaino. Per quanto riguarda i compiti a casa, non sono mai stati completati.

Sono stata totalmente a disagio tutta la sera e quando sono andata a letto non sono riuscita a dormire bene. La mattina dopo, volevo rivedere le foto e le ho portate in bagno, nascoste sotto la camicetta. Ogni volta che li guardavo, sembravano nuovi e interessanti. Poi mi sono messo davanti allo specchio e ho guardato il mio corpo nudo e senza macchia. Il mio lecca lecca era piccolo e una linea centrale lo punteggiava, rendendo le due labbra molto attraenti. Finora non mi sono importato molto di loro, ma ora significano molto speciale per me

Poi ho tirato fuori una penna stilografica dalla camicetta e ho sondato le labbra inferiori con la punta. Immediatamente, ho sentito una sensazione elettrizzante gonfiarsi dentro di me, diffondendosi lentamente ad altre parti. La punta della mia penna attraversò la fessura delle mie labbra inferiori, trovò un buco da qualche parte nel mezzo e quando si stabilì saldamente lì, cominciai a premerla all'interno. È andato in scivolata ed ero felice della mia audace impresa. Ma prima che potessi festeggiare, la penna ha incontrato una certa resistenza all'interno, e quando ho premuto ulteriormente la penna, ho sentito un dolore improvviso all'interno, quasi insopportabile. Mi sono spaventato e ho tolto immediatamente la penna. Il dolore si attenuò lentamente, ma questo era tutto. Non potevo continuare la mia ricerca per paura di fare qualcosa di complicato.

Passò una settimana e cominciavo a diventare irrequieto. Un giorno, mentre tornavo da scuola, il nostro autobus si fermò al segnale. Ho guardato fuori e ho notato un gruppo di cani che correvano dietro una cagna. Si fermarono vicino all'autobus e subito un cane montò su quella cagna da dietro. In quell'attimo fugace, qualcosa di simile a una verga di ferro rovente uscì dal cane maschio e, come una lancia, caricò un'apertura della cagna in attesa. La cagnolina emise un piacevole lamento e, prima che potessi capire cosa fosse successo, il segnale si spense e il nostro autobus cominciò a muoversi.

Anche se non ho visto cosa è successo dopo, la scena della verga rovente che penetra nella cagna è stata indimenticabile. E questo incidente ha riportato di nuovo la solita sensazione di formicolio nel MIO LOLLIPOP e un fortissimo desiderio di avere qualcosa nel mio lecca-lecca, come ho visto nella foto, ha cominciato a diventare più forte in me. Anche se la mia coscienza mi avvertiva che il mio pensiero era dalla parte sbagliata e sporca, non potevo controllarlo.

Totalmente immerso in questi pensieri, sono arrivato a casa e sono stato accolto da mio fratello, anch'egli venuto in ferie per Natale. La mamma doveva ancora tornare a casa e papà era sempre in ritardo. Quindi ci salutammo entrambi e parlammo delle nostre solite sciocchezze. Poi sono andato nella mia stanza per cambiarmi il vestito.

Avevo tolto tutti i bottoni della camicetta e stavo per togliermela, quando mio fratello entrò nella stanza con qualcosa in mano. Mi sono voltata e, vedendogli in mano due bellissimi orecchini d'oro, sono corsa verso di lui, con la camicia ancora aperta. Presi gli anelli in mano, sorridendo dolcemente, l'abbracciai leggermente e lo baciai sulle guance. Era agitato. Ero davvero felice che avesse portato un regalo di Natale così bello.

Poi gli ho chiesto di aspettare, ho preso una confezione regalo dal mio scaffale e gliel'ho consegnata, mentre la parte anteriore della mia maglietta era spalancata, rivelando il mio seno in erba. Anche mentre allungava la mano per ricevere il regalo, i suoi occhi guardavano attraverso l'apertura della mia maglietta, osservando la mia scollatura. Il regalo era un orologio Titan, che avevo comprato per lui come regalo di Natale. A lui è piaciuto molto e, come ho fatto io con lui, mi ha baciato sulle guance, abbracciandomi leggermente. Proprio in quel momento suonò il campanello della porta, ed era mia madre.

Anche se la serata trascorse piacevolmente, con tutta la famiglia mangiando e chiacchierando, quella notte non riuscii a dormire, perché mi tornavano in mente gli occhi di mio fratello che fissava il mio seno, ripetutamente. Potevo ancora sentire il suo corpo caldo che mi avvolgeva, mentre baciavo, e la sua fragranza maschile era molto piacevole e irresistibile. Ho strofinato lentamente le labbra del mio lecca-lecca con la mano destra ed è stato rilassante. Il desiderio è salito dentro di me come il fuoco e ho deciso di provarci con la penna, ancora una volta. Ho inserito lentamente la penna nel foro inferiore e mi è scivolata dentro come un gelato. Avevo caldo ovunque, e la sensazione sensuale che provavo dalle pareti del mio buco, quando la penna lo attraversava, era eccellente. Ancora una volta, la penna ha incontrato una resistenza, ma questa volta ho deciso di indagare ulteriormente. Ho spinto la penna verso il basso con un po' di forza e ho sentito che qualcosa si strappava all'interno. Immediatamente ho sentito un dolore lancinante all'interno del mio buco e ho ritirato in fretta la penna. Ci è voluto un po' di tempo prima che il dolore diminuisse e, a quel punto, ho perso il mio interesse.

Alla fine, nelle prime ore del mattino, caddi in un sonno agitato. Ma ancora una volta fui disturbato da un sogno. Nel sogno ero sdraiato supino su un letto morbido, non sapevo dove. Stavo cercando un indizio da tutte le parti, quando la porta d'ingresso si aprì ed entrò un ragazzo di 17 anni. Ciò che attirò la mia attenzione non fu il suo viso, ma il suo pene, che era, come un muletto, eretto e puntato verso di me, molto marroncino e stabile come una roccia. Si è inginocchiato tra le mie cosce e, prima che potessi reagire, si è piegato in avanti, ha posizionato la punta del suo pene sul mio lecca-lecca e ha iniziato a spingerlo dentro di me.

Mi sono svegliato di soprassalto e mi sono ritrovato a sudare copiosamente. Ero scioccato. Non a causa del sogno. In realtà mi dispiaceva che tutto finisse così in fretta, perché volevo sapere cosa sarebbe successo se il sogno fosse continuato. Ma era il volto di quel ragazzo che mi preoccupava. Prima che il sogno finisse, ho dato uno sguardo, per una frazione di secondo, al suo viso. Ed era il volto di Joe. Non conosci Joe, vero? Joe era il mio affettuoso fratello.

Il giorno dopo, essendo vacanza, mi sono svegliata tardi, molto tardi, dopo che i miei genitori erano andati in ufficio. Poi feci il bagno, e mentre mi cambiavo l'abito, lo chiamai perché mi aiutasse con i ganci della sottoveste. Entrò nella mia stanza e, vedendomi seminuda, esitò. Ma l'ho chiamato di nuovo, e lui, con riluttanza, è entrato e ha provato a usare l'uncino. Immediatamente lanciai un grido doloroso (come se fossi stato ferito dal gancio), e mi voltai verso di lui, con rabbia. Potevo vedere i suoi occhi banchettare con me come una tigre affamata, e non riusciva a distogliere lo sguardo da me. Mi sono voltato di nuovo lentamente, chiedendogli con voce sexy (non sapevo come facevo a gestire un tono del genere) di stare attento, con i miei ganci.

Dopo esserci vestiti, abbiamo consumato entrambi la nostra colazione mattutina e lui è uscito per incontrare i suoi amici. Quando è tornato, ha portato con sé un DVD dell'ultimo film horror, del tipo Evil Dead. Quindi dopo pranzo abbiamo riprodotto il DVD. Quando è iniziata la riproduzione del film, mi sono avvicinato molto a lui, poiché l'horror non è il mio genere di film. Mi mise la mano destra attorno, come per rassicurarmi, con le dita appoggiate appena sopra il mio seno destro. Presi la sua mano sinistra e la misi sulla mia coscia, appena sopra il ginocchio. Quando veniva riprodotta la scena dell'orrore, mi teneva stretto, le sue dita mi premevano il seno. Non ho mai saputo come facesse, ma le sue dita erano magiche sul mio seno e mi davano così tanto piacere. In aggiunta a ciò, la sua mano sinistra stava facendo del male tra le mie cosce, portandomi in un mondo completamente nuovo. Non ho mai visto il film, poiché la mia attenzione è totalmente concentrata sulle sue mani.

Alla fine il film è finito e siamo tornati in noi. Mi sono alzato per preparare il tè per entrambi. In cucina stavo guardando l'acqua bollire nel bollitore, quando lui entrò in silenzio e senza preavviso mi abbracciò forte da dietro. Le sue mani erano ruvide sul mio seno, ma sembrava che volessi quell'abbraccio da orso. Mi chinai e gli baciai le mani. I suoi fianchi mi costrinsero ad avanzare, così che il mio inguine premette contro il piano della cucina. Non sapevo cosa avrebbe fatto, se non fosse suonato il campanello della porta. Andò a rispondere ed era il suo gruppo di amici. Immediatamente corsi in camera mia, mi cambiai con qualcosa di decente e preparai il tè per tutti. Ma tutto il mio corpo era in fiamme, come se l'abbraccio di mio fratello avesse acceso qualcosa dentro di me.

Il giorno dopo era la vigilia di Natale, mi sono svegliato con il mal di testa e stavo per lo più sdraiato nella mia stanza. Verso le 11 volevo andare in bagno e l'ho chiamato con voce flebile. Entrò subito nella mia stanza, avvolto nell'asciugamano, mentre si preparava per il bagno. Gli ho chiesto di aiutarmi ad andare in bagno. Poi mi alzò dal letto e andai in bagno appoggiandomi pesantemente su di lui. Alla porta mi ha lasciato libero e io ho fatto finta di essere debole e sono caduto a terra. Ho fatto finta di non riuscire a stare in piedi da solo..

Esitò un attimo e poi, sollevandomi, mi portò in bagno. Mi fece sedere sul comò, e stando in piedi davanti a me, tenendomi tra le mani. Gli ho chiesto di chiudere gli occhi, come se fosse timido. Con un sorriso sulle labbra, chiuse gli occhi. Poi ho fatto pipì. Mi osservai, un getto di liquido giallo dorato, sgorgare dalla fessura delle mie labbra inferiori e riversarsi nel comò come una fontana. Anche per me è stato affascinante. All'improvviso ho sentito la sua presa sulla mia mano più forte e ho immaginato che anche lui mi stesse guardando di nascosto. Una volta finito, mi sono lavato e gli ho chiesto di rialzarmi.

Poi mi prese tra le mani, come un bambino, mi portò a letto. Quando mi ha sdraiato sul letto, abbiamo perso l'equilibrio e siamo caduti entrambi sul letto, lui su di me. Non lo lasciai andare e lo tenni stretto a me in un abbraccio stretto. Avevo molto freddo, gli dissi, e gli chiesi di tenermi stretto. Sembrava ragionevole, e lui ha obbedito volentieri, abbracciandomi forte, sdraiandosi su di me.

Ogni azione ha la sua reazione, non è vero? Per un attimo rimase inattivo, e all'improvviso, con un grugnito, la sua presa si indurì, e divenne molto brutale.. Il suo petto era premuto contro il mio con tale ferocia, che rimasi senza fiato. Sembrava che avessi bisogno di quell'abbraccio da orso, poiché la pressione mi dava un piacere sfrenato.

Ho sentito qualcosa che mi faceva male al basso ventre. Lascio che le mie mani scivolino verso il basso per esplorare la fonte. A quel punto, l'asciugamano gli era uscito dal fianco e le mie mani hanno sentito il suo pene stabile come una roccia che infuriava come un animale in gabbia. Ero felice e molto sorpreso che il pene di mio fratello fosse così grande e lungo. Era 3 volte più grande della mia penna ed era molto resistente. Ho sentito un liquido fuoriuscire dal suo pene e mi sono chiesto se stesse facendo pipì su di me. Ma sembrava un lubrificante e molto setoso. Ho tenuto il pene in mano per alcuni secondi, godendomi le sue dimensioni e la sua forza, prima di guidarlo verso la fessura tra le mie labbra inferiori.

Sono stato sorpreso di scoprire che perdevo una specie di liquido anche dalle labbra inferiori. Dato che era scivoloso, il suo pene non riuscì a trovare subito l'entrata. L'ho guidato provvisoriamente e all'improvviso si è trovato all'ingresso del mio sacro buco. Immediatamente spinse. Mio Dio! Ho trattenuto il respiro. Quanto è stato meraviglioso! La sua dolce verga scivola dentro di me con fermezza. Le sensazioni che ho provato non potrebbero essere scritte qui, e non trovo parole sufficienti per spiegarle pienamente. Sentivo le stelle nella mia mente. Tutto il mio corpo era elettrizzato e una sensazione estatica attraversava ogni mio nervo.

Gemette mentre la sua verga si faceva strada dentro di me e io rispondevo emettendo gemiti. Sembrava che sarebbe entrato in me per sempre. (Allora non ho sentito alcun dolore, perché il mio imene era già stato rotto con la penna durante il secondo tentativo, cosa che allora non sapevo). Tutta la sua lunghezza era dentro di me e mi sentivo completamente inchiodato. Potevo vedermi nella foto, con la mia figa perforata da un pene rotondo, fermo e lungo. Ho sentito soddisfazione e pace riempire la mia mente.

Pensavo che fosse tutto ed ero pronto ad alzarmi. In quel momento, anche lui cominciò a ritirare il suo pene da me, lasciandomi un vuoto dentro, ma allo stesso modo, si scagliò contro di me, con un po' più di forza, e il suo pene andò come un ago in una banana, sfregandone il lato muri e raggiungere la fine del mio buco della figa. Ho sentito un improvviso sussulto dentro di me, seguito da un brivido sessuale che rifluiva dentro di me. Prima che potessi riprendermi, fece un'altra carica, poi un'altra ancora, e mi infilò ripetutamente il pene dentro.

Adesso mi stavo perdendo nell'eccellente sensazione che si insinuava in me, ed ero totalmente fuori controllo. Sentivo le mie labbra inferiori prendere il controllo di me, e i suoi colpi, ora più duri di una mazza, mi davano un piacere incommensurabile. Sentivo qualcosa che cresceva dentro di me, come una tempesta, trascinando la mia mente verso un nuovo e meraviglioso mondo sexy, e mi ritrovavo a gemere molto forte ad ogni sua spinta.

Poi, come un fulmine a ciel sereno, ho sentito qualcosa soffiare dentro di me, come uno tsunami, e ho sentito l'estasi ondata dopo ondata scaturire dalla mia dolce figa, per poi passare attraverso le mie cellule come un fuoco selvaggio. C'erano stelle ovunque e fluttuavo in una sensazione nuova, potevo sentire qualcosa che zampillava fuori dalla mia figa e il mio corpo si inarcava verso l'alto come un arco, per incontrare le sue spinte sempre crescenti. In quel momento non sapevo di essere in un orgasmo. All'improvviso le sue spinte aumentarono alla velocità della luce, con una forza inimmaginabile, e getti di liquido caldo schizzarono dentro le mie bambine, regalandomi ancora più divertimento. Continuò a pompare per qualche istante, grugnendo per tutto il percorso, e poi si accasciò su di me.

Mi sentivo svuotato, tutta la mia energia se n'era andata. Abbiamo riposato così per oltre 10 minuti. Poi si riprese e cercò di staccarsi da me.. Esitò e mi chiese, con preoccupazione nella voce:

"Come stai? Come va il mal di testa?"

"Va bene, va bene, grazie, dottore". Gli ho sorriso dolcemente. "Hai una siringa così bella e la tua iniezione ha una medicina così meravigliosa, la mia febbre e il mal di testa sono scomparsi."

Storie simili

Il genio di mio fratello - Capitolo 09

In un pub londinese, una ragazza si è seduta a uno dei tavoli. Con sé aveva il suo zainetto rosa e quello azzurro della sua amica appena andata al bar. Si guardò intorno, cogliendo l'aspetto completo del luogo. La gente se ne stava in giro a chiacchierare e bere, e alcuni stavano guardando un programma televisivo in cui alcuni uomini correvano in giro a calciarsi addosso un pallone. Mi ha chiesto un documento d'identità! disse Alexis mentre tornava con due drink. “Sono lusingato che pensi che sembri minorenne. Gli ho dato un altro paio di centimetri come ringraziamento. Ha una sorpresa...

1.6K I più visti

Likes 0

Sulla scia di una ninfomane 2

Sulla scia di una ninfomane Parte 3 Di John Morrison Benvenuto in Sonic, posso prendere il tuo ordine? chiesi al microfono. L'altoparlante crepitò un po'. Sì, voglio un frappè, disse una voce tranquilla di carestia. Che misura? Ho chiesto. Grande, ha risposto. È così? Ho chiesto. Sì, disse. Due minuti dopo sono uscito con il suo milkshake. «Due trentotto», dissi. Ora ho guardato la ragazza. Sembrava che si fosse appena laureata. Aveva capelli castani lisci con riflessi biondi. Mi ha dato una banconota da cinque dollari. «Tieni il resto» disse. «Grazie» dissi voltandomi. Aspetta, disse. Mi sono fermato e sono tornato...

949 I più visti

Likes 0

La mia amica Jackie

Ehi, tua mamma è a casa oggi? ha chiesto la mia ragazza, via SMS No, lavora fino alle 7, ho risposto. Okay, vengo da te e porto Jasmine. Voglio che tu le insegni a scopare prima che vada al college. E nel momento in cui quelle parole mi attraversarono gli occhi, rimasi scioccato. Anche se provo un profondo affetto per la mia ragazza, Jasmine è sempre stata con la coda dell'occhio e nel profondo della mia mente. Scoprire che era vergine è stata già di per sé una sorpresa, ma che la mia ragazza volesse che la scopassi è stato davvero...

737 I più visti

Likes 0

L'elisir di lunga vita

Nota dell'autore:[/b] The Elixir of Life è apparso su xnxx l'anno scorso. Ho ricevuto molte e-mail che richiedevano che fosse ripubblicato ** Essere uno scienziato genetico non era privo di vantaggi. Quattro assistenti a tempo pieno, uffici lussuosi e non dimentichiamoci del nuovo tetto apribile Lexus. Lo avevano cacciato dalla Brewer Pharmaceutical Corporation l'autunno precedente, con il richiamo di nuove attrezzature di laboratorio all'avanguardia e il tipo di finanziamento senza fondo, a cui solo le agenzie governative sembrano avere accesso. Dr James Wilson - Senior Genetist proclamava la targa un po' ostentata che risiedeva all'altezza degli occhi sulla porta del suo...

1.3K I più visti

Likes 0

Diventare maggiorenne anni dopo

Diventare maggiorenne anni dopo Mia sorella e i suoi due figli erano in vacanza a luglio, quando l'incendio divampò nella loro casa e in altre 3 nel loro isolato. Ho ricevuto una chiamata dai vigili del fuoco perché ero il contatto di emergenza e non avevo modo di contattarla. L'ho chiamata subito al cellulare ma non ho avuto risposta. Ho lasciato un messaggio. Ho chiamato anche mia nipote e ho lasciato un messaggio. Circa un'ora dopo ho ricevuto una chiamata da mia nipote. Le ho detto che dovevo parlare con sua madre e lei ha chiamato al telefono. Ho dato loro...

781 I più visti

Likes 0

Un mio bramoso desiderio per Tom 2

Beh, certo che lo amo. Stavo spiegando al telefono alla mia migliore amica Heather. Sei sicuro, e non è solo una cotta. Perché Hun gli hai lasciato prendere la tua verginità. Heather mi ha detto con cautela. Non permetterei a nessun ragazzo di farmi questo! Per cosa mi prendi, una puttana?! dissi scherzando. La nostra conversazione andò avanti per un po'. Voleva solo assicurarsi che fossi al sicuro e com'era. Erano circa le 9:30 quel venerdì ei miei genitori erano al casinò e io sono salito a bordo dopo aver parlato con Heather, quindi ho chiamato Thomas. Suo padre era via...

1.3K I più visti

Likes 0

La lavatrice

Perché non lo provi? I grandi occhi castani di Laura si spalancarono mentre un brivido cattivo le attraversava il corpo facendola rabbrividire un po' al solo pensiero. “Sii seria” disse Laura con un timido sorriso alla sua migliore amica Tally. Laura e Tally erano sedute in un bar come facevano normalmente durante la pausa cena a chiacchierare. Tally era stata la migliore amica di Laura da quando erano a scuola; qui erano ancora migliori amici all'età di 33 anni, anche lavorando nello stesso edificio per uffici. Quello di cui stavano parlando era un regalo che Laura aveva ricevuto per il suo...

991 I più visti

Likes 0

LEZIONI DI DOMINANZA: PARTE SECONDA

PROLOGO dalla prima parte: Naomi Dayne esce con Peter da sei o sette appuntamenti ormai, e sua madre, Miranda ha sentito che sua figlia si sta innamorando del giovane, e poiché è una dominante gelida, vuole sua figlia per continuare con la tradizione di famiglia della dominazione femminile dei maschi!!! Dopo aver sottoposto Peter a una serie di prove, Miranda alla fine gli schiaccia le palle tra le mani, rompendo efficacemente lo spirito di Peter lasciandogli un naufragio emotivo!!! Miranda quindi mette alla prova la capacità di Peter di soddisfarla oralmente e, con grande sollievo di Naomi, Peter porta sua madre...

2.3K I più visti

Likes 0

Il regalo di Natale speciale della mamma

Regalo di Natale speciale della mamma di rmdexter La seguente storia è un'opera completa di finzione e fantasia. Qualsiasi somiglianza con persone vive o morte è puramente casuale. Nota che a differenza della maggior parte dei miei lavori postati, questa è una storia a sé stante, offerta come una vacanza grazie a tutti i miei fedeli lettori. Tienilo a mente durante la lettura, spero che ti piaccia. E per favore prenditi il ​​tempo per votare o lasciare un commento, gli autori lo apprezzano. Jake, non posso credere che ti sei dato tanto da fare! Disse Tanya Nolan mentre suo figlio le...

1.6K I più visti

Likes 0

Il seme dell'orrore: capitolo 9

Capitolo nove Allora come l'hanno presa i tuoi genitori? Chiese Christi, parlando con Jason attraverso i loro telefoni cellulari. Era seduto in un parcheggio innevato a Portland, dopo aver appena compilato la sua quinta domanda di lavoro. Davanti a lui ora c'era un'applicazione McDonalds. Dannazione, i suoi genitori gli avevano sempre detto di studiare sodo e di entrare in un buon college in modo da non dover mai girare gli hamburger. Grazie mille, Stimmate Nere. “Non posso davvero dirlo, sono andato a letto appena sono tornato a casa e me ne sono andato prima che qualcun altro si alzasse. In realtà...

1.6K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.